Jump to content
IGNORED

Monete pavesi di Berengario


ak72
 Share

Recommended Posts

Supporter

Buon giorno, per cortesia, mi aiutate a confermare la classificazione?

Secondo me:

+ĐERENGΛRIVS R
+XPIITIΛNΛ RELIG

In nero la parte visibile della scritta e nel disegno la probabile moneta completa.

Se fosse giusto quindi dovrebbe essere un denaro di Berengario per la zecca di Pavia MIR 818?

pavia berengario denaro.jpg

denaro spiegazione.png

Edited by anto R
correzione tag regionale; nuovo titolo
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Awards

Supporter

Ps: so che Pavia non è in Emilia, ma non so per quale motivo ......

Link to comment
Share on other sites

Awards

Ciao, ho provveduto a correggere il tag. Non possiedo il MIR quindi non so a che moneta tu ti riferisca, ad ogni modo non dovrebbe coincidere con la seconda che hai postato perchè nel frammento della tua vedo chiaramente il tempietto e non la scritta PA PIA CI.

5879f723956b0_paviaberengariodenaro.thumb.jpg.8511834453a24af777a94a02cc65cf00.jpg

Ad ogni modo, lo stile mi sembra congruo con quello delle emissioni pavesi (S scritta quasi come una I, R in forma di D con piccolissimo cuneo in basso...). Però vado a memoria, quando ho tempo di controllare sul MEC 1 e sul Crippa vol. I (l'argomento sono le monete di Milano, ma per acune monete "difficili" ci sono degli interessanti schemi che evidenziano le differenze con le emissioni pavesi).

Buon WE,

Antonio

Edited by anto R
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter
54 minuti fa, anto R dice:

nel frammento della tua vedo chiaramente il tempietto

Non ci avevo pensato, quindi più simile a questo esempio.... Milano (?).

Grazie delle dritte.

denaro spiegazione.png

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Awards

Esattamente...

Però attenzione, l'esempio che hai postato adesso è di Pavia, non di Milano...oltre ai particolari che avevo già citato in questo esemplare si vedono bene le estremità "piane" della croce (a Milano invece sono con una spina, come se fossero trifide) e le A aperte, senza trattino in mezzo.

L'attribuzione quindi è alla zecca di Pavia sia per Blackburn - Grierson sia per Crippa (che in merito appunto dichiara di concordare con gli autori del MEC).

Edited by anto R
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Quindi (se non sbagliano Simon COUPLAND – Luca GIANAZZA)

+ĐERENGΛR)IVS R // +XPIIT(IΛNΛ RELIG) varietà con tempio.
Si tratta del sesto esemplare noto di una tipologia monetale di Berengario re (dal 888 fino al 915) per la zecca di Pavia. [THE CONTEXT OF THE SZEGED-ÖTHALOM FIND: CAROLINGIAN COINS IN HUNGARIAN GRAVES AND COMPARABLE COINS IN OTHER CONTEMPORARY HOARDS di Simon COUPLAND – Luca GIANAZZA 2015]
Ecco l'elenco delle altre 5 censite:
Ladánybene (‘Benepuszta’) 1834 (Bács-Kiskun, HU)
Rétözberencs 1957 (Szabolcs-Szatmár-Bereg, HU) (la 282)
Szeged-Öthalom 1859 (Csongrád, HU)
Kecel 1912 (Bács-Kiskun, HU)?
Kecel 1912 (Bács-Kiskun, HU)? (la 1050)
 immagini pubblicate da Kovacs (nella foto)

Perdonate la mia insistenza ma vorrei capire/imparare!

berengario denaro ritrovamenti 1.png

Edited by ak72
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Awards

@ak72 l'insistenza è più che perdonata, è benvenuta!

Che io sappia la tipologia è rara, ma non così tanto, anzi... magari Coupland e Gianazza si riferiscono a qualche variante significativa...

Link to comment
Share on other sites


Supporter
14 minuti fa, anto R dice:

@ak72 l'insistenza è più che perdonata, è benvenuta!

Che io sappia la tipologia è rara, ma non così tanto, anzi... magari Coupland e Gianazza si riferiscono a qualche variante significativa...

Prima di tutto grazie, il fatto è che:

nei testi si trova sempre il denaro con tempio di Berengario (R di rex) con leggenda INPAPIACIVITAS(Brambilla tav2/14)/PAPIACIVITAS(Brambilla tav3/1) e non trovo +XPIITIΛNΛ RELIG. Quindi credevo che Coupland e Gianazza si riferissero a questo.

Link to comment
Share on other sites

Awards

Supporter

Complimenti a tutti e due @ak72 e @anto R

Invidio il vostro occhio e la capacità nell'uso del PC :aggressive:

:lol::lol:

luciano

Link to comment
Share on other sites


Allora... a noi interessa il secondo periodo di coniazione di Berengario  (ottobre 898 - ottobre 900) in quanto in questo periodo vengono coniati denari di modulo piccolo, simili alle ultime emissioni di Lamberto (cfr. MEC 1, p. 256).

Premesso ciò, questa tipologia nello specifico (tempio e XPISTIANA RELIGIO) credo non venga descritta dal Brambilla in quanto lo studioso classificò solo le monete riportanti chiaramente il nome della città e non attribuibili alla zecca pavese solo in base ad evidenze stilistiche. Un po' lo stesso criterio che credo sia stato adottato da @dabbene e @giollo2 nella loro monografia sulla zecca di Pavia da Carlo Magno a Federico II.

Se sfogliamo il Crippa vol. I a p. 137 vediamo un denaro stretto di Berengario Re con legenda XPISTIANA RELIGIO censito ed illustrato (tav. 1, n.17) nell'opera degli Gnecchi.

Link to comment
Share on other sites


Leggo ora l'ultimo post di @ak72, "despite all the publications are not mentioning it"...probabilmente perchè alcune monete (come quela riportata dagli Gnecchi e ripresa poi da CNI e Sambon) sono ancora considerate "milanesi", e quindi pubblicate in monografie e studi vari come tali. Chissà a cercare bene tra i vari esemplari in collezioni pubbliche e private cosa salterebbe fuori... Non dimentichiamo infatti la confusione che regnava su queste emissioni fino a qualche decennio fa!

 

Per Luciano: occhio e capacità servono ben poco se non si hanno validi strumenti di appoggio (leggasi: libri) da studiare e rileggere in caso di bisogno ;)

Link to comment
Share on other sites


Supporter
12 minuti fa, anto R dice:

@dabbene
@giollo2

Se sfogliamo il Crippa vol. I a p. 137 vediamo un denaro stretto di Berengario Re con legenda XPISTIANA RELIGIO censito ed illustrato (tav. 1, n.17) nell'opera degli Gnecchi.

Non è la stessa moneta

lamoneta berengario.JPG

lamoneta berengario1.JPG

Link to comment
Share on other sites

Awards

In che senso? Non ho capito... :pardon:

Se intendi che non è la stessa variante della tua interessantissima frazione e degli esemplari pubblicati e/o menzionati da Coupland - Gianazza sono d'accordo, ma se parliamo di "tipologia" è la stessa, con le caratteristiche tipiche della zecca pavese...

Link to comment
Share on other sites


Supporter
1 minuto fa, anto R dice:

In che senso? Non ho capito... :pardon:

Se intendi che non è la stessa variante della tua interessantissima frazione e degli esemplari pubblicati e/o menzionati da Coupland - Gianazza sono d'accordo, ma se parliamo di "tipologia" è la stessa, con le caratteristiche tipiche della zecca pavese...

+ĐERENGΛR)IVS R // +XPIIT(IΛNΛ RELIG) quindi la moneta di questa discussione termina con ...IVS R mentre quella del Crippa/Gnecchi ...IVS RE.

Link to comment
Share on other sites

Awards

Ok, sono d'accordo. Ma se guardiamo le variantine non finiamo più... ad esempio, le due monete del post #6 terminano al diritto rispettivamente con IVS R e con IVS. Però i conii di rovescio della tua e della prima del post citato sono differenti (guarda la posizione delle lettere I T).

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Molte sono le varianti di questa moneta su tanti aspetti sia quelle di Milano che quelle di Pavia, non è neanche semplice catalogarla perché le differenze tra le due zecche sono minime e bisogna individuare queste piccole differenze...poi sulle varianti credo si vada oltre...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Giusto per ampliare la discussione e vedere qualche altra moneta, posto il denaro stretto con IN PAPIA CIVITAS (Varesi 68, 437) menzionato in precedenza. Sono evidenti tutte le caratteristiche tipiche dello stile pavese...

3082602.jpg

 

Che ne dite di cambiare titolo in "monete pavesi di Berengario" o simili? Almeno un domani sarà più facile ritrovare la discussione...

Edited by anto R
Link to comment
Share on other sites


Supporter
20 minuti fa, anto R dice:

Che ne dite di cambiare titolo in "monete pavesi di Berengario" o simili?

Per me: una buona idea

Link to comment
Share on other sites

Awards

Supporter
29 minuti fa, anto R dice:

Sono evidenti tutte le caratteristiche tipiche dello stile pavese...

  le a risultano aperte, più simili a una lambda maiuscola Λ, e le B sono realizzate come d barrate Đ , le S appaiono spesso semplificate ..... Questi  sono i dettagli che ho imparato (da poco) a guardare

Edited by ak72
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Awards

Titolo modificato.

Tutti dettagli importanti quelli citati, non dimentichiamo poi le R (con cuneo molto "attaccato" alla mezzaluna) e le braccia della croce con estremità appiattite, a volte leggermente uncinate, senza spina al centro....

Link to comment
Share on other sites


curiosissima discussione! e vedo che in quanto a frammenti il buon andrea non si smentisce mai!

Frattali di monete ;) come per esempio quella che mi ha quasi regalato tempo fa..

Secondo me le compra e le divide a metà :D

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


In realtà mettiamo in collezione frammenti (uso il plurale perché anche io ho qualcosina da parte) perché occupano meno spazio e quindi nei vassoi ci stanno più "monete"! Eheh

Nei prossimi giorni ho intenzione di riguardare un po' di denari stretti di Berengario dati a Milano nei vari cataloghi e listini, chissà che non saltino fuori altri pavesi...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


o veneziani con il bordo largo... ci casca ancora qualcuno ;)

comunque sono affezionato a Berengario, nato a 23 km da dove sono nato io e re, e poi imperatore.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.