Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
ariminvm

bronzetto basso impero

da tempo ho perso la speranza di catalogare questa moneta ma prima di gettare definitivamente la spugna provo ad affidarmi alla grande esperienza di alcuni di voi nel campo dei piccoli bronzi (della famiglia di costantino suppongo).

purtroppo tutta la leggenda è ben leggibile eccetto la parte relativa al nome dell'imperatore e nemmeno il ritratto aiuta molto... comunque i dati sono questi:

peso.........2,4g

metallo.....rame

asse ........h12

diametro...18mm

D: .....VS NOB CAES

R: PROVIDENTIAE CAESS

grazie in anticipo

post-3853-1163020087_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...e il rovescio

post-3853-1163020139_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con buona probabilità dovrebbe trattarsi di Crispo, con al diritto FL IVL CRIS-PVS NOB C: questo dato, unito alla legenda del rovescio PROVIDEN-TIAE CAESS, porta alla sola zecca di Nicomedia. In esergo al rovescio mi pare di scorgere solo tre segni, che, stando al RIC che riporta come possibile solo la II officina, dovrebbero essere MNB. Pertanto dovrebbe essere una frazione di follis, classificabile come RIC VII Nicomedia 122, coniata tra il 325 ed il 326, Non Comune.

La mia perplessità riguarda soprattutto le lettere all'esergo, che non sembrerebbero corrispondere (anche se il RIC non mi pare dia molte altre possibilità): dovresti dirci cosa riesci a leggere tu che hai la moneta in mano...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho dimenticato di inserire nell'elenco le lettere dell'esergo, in effetti MN sono ben evidenti, la terza lettera è poco leggibile ma niete impedisce che possa trattarsi di una B... se così fosse, la moneta sarebbe classificata nel tempo record di 24 min.

vado subito a verificare, intanto

grazie e complimenti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho provato a ricercare su wildwinds monete della stessa tipologia della mia e ho notato che la stessa leggenda al dritto con identico rovescio corrispondono anche ad altre zecche: antiochia, cizico, roma, per altre non corrisponde la leggenda al dritto e forse altre non compaiono nell'elenco proposto da wildwinds.

cosa ne pensi? hai per caso consultato il catalogo RIC per classificare la mia?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certo, ho consultato sia il RIC, sia le utilissime tavole di Helvetica.

Ad ogni modo, se all'esergo, come hai confermato, leggi MN non può che trattarsi di Nicomedia ed, in particolare, del riferimento che ho proposto nel mio intervento precedente. Considera che per un'esatta classificazione delle monete di questo periodo bisogna tenere in conto molti particolari: non solo cosa le legende riportano, ma anche come esse si "spezzano" e (ma non è questo il caso) l'eventuale presenza di segni o lettere nei campi di diritto e rovescio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si non mettevo in dubbio l'esattezza della classificazione, solo mi chiedevo da cosa potesse nascere l'equivoco per cui, secondo le tue fonti, la moneta doveva essere coniata solo a nicomedia.

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si non mettevo in dubbio l'esattezza della classificazione, solo mi chiedevo da cosa potesse nascere l'equivoco per cui, secondo le tue fonti, la moneta doveva essere coniata solo a nicomedia.

169810[/snapback]

Perché la combinazione con legenda del rovescio PROVIDEN-TIAE CAESS, la legenda del diritto FL IVL CRIS-PVS NOB C (considerando sempre anche come esse si spezzano) ed il ritratto volto a sinistra riconduce solo a due riferimenti del RIC per la zecca di Nicomedia: l'esergo del rovescio, infine, permette di arrivare ad un classificazione precisa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?