Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Maffeo

monete Tetrarchia

Dopo molti anni di collezione delle papali comincio a subire il fascino delle romane.

Mi piacciono particolarmente le emissioni della Tetrarchia, cominciando con la riforma di Diocleziano, con i loro grandi ritratti stilizzati a mo' di mastino affamato :lol:. Ho l'impressione che anche se il numero delle varianti è pressoché infinito, il numero dei tipi è abbastanza ristretto. Nel caso che decidessi nellla mia (numismaticamente precoce) vecchiaia di iniziare una modestissima collezione di follis da Diocleziano a Costantino da Cesare qualche esperto in materia potrebbe essere così gentile da darmi qualche consiglio in merito?

grazie :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bhe, davvero complimenti ;) se deciderai d'intraprendere questo tipo di collezione, davvero affascinante, a cui, temo, anch'io in un futuro, magari non proprio prossimo, mi dedicherò :P...

Al momento, però, non conosco benissimo questa monetazione, e certo in questa sezione sono presenti utenti molto più esperti di me a riguardo: posso solo consigliarti (ma mi pare che questa sia una decisione che hai già preso) di dedicarti inizialmente solo ai folles (tralasciando le frazioni o, chessò, gli argentei :o), monete di buon modulo ed ancora acquistabili, anche in condizioni molto buone, a prezzi accettabili. Per il resto, sta a te decidere come districarti attraverso le varie tipologie possibili: se scegliere di collezionarne magari un solo tipo (come quella GENIO POPVLI ROMANI) per zecca o magare dedicarti ad altri più rari o particolari. Il fatto che i tipi siano limitati è solo in parte vero, e, del resto, bisogna considerare, insieme a questo dato, anche il gran numero di figure imperiali che si susseguirono dal 285 al 313, da Diocleziano a Costantino: se infatti, come penso, vuoi arrivare ad avere una panoramica completa dell'intero periodo tetrarchico, oltre ai due già citati, bisogna considerare almeno anche Massimiano, Galerio, Costanzo Cloro, Massimino Daia, Severo, Licinio e Massenzio. Che dire, di certo non t'annoierai :D...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie!

Posso presumere che il testo fondamentale per le monete della Tetrarchia sia ancora RIC VI?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie!

Posso presumere che il testo fondamentale per le monete della Tetrarchia sia ancora RIC VI?

172085[/snapback]

Di niente ;)... posso dire che presumi bene, sempre che il tuo interesse sia focalizzato sui folles: il RIC prende infatti come linea di divisione tra la seconda parte del V volume ed il VI la riforma monetaria di Diocleziano del 294. Pertando il primo contiene anche la monetazione della prima Tetrarchia precedente la riforma, mentre il secondo fa riferimento a tutta quella d'epoca tetrarchica (fino alla morte di Massimino Daia nel 313).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

continuando la mia ricerca di informazioni in merito ai folles della Tetrarchia i tipi più belli mi sembrano i Virtute Exercitus ed i Virt Avgg et Caess - con gli imperatori con elmo e al R gli imperatori a cavallo... ma ho l'impressione che questa tipologia riguardi solo la zecca di Aquileia (e per di più che si tratti anche della tipologia più ricercata e, ahime, cara)

???

mi piacciono molto (e questo già da tempo) anche le doppie maiorine di Giuliano II con il toro al R, sarebbe bello collezionare questo tipo verticalmente (mettendo insieme tutti le diverse tipologie del ritratto e tutte le zecche e officine) - questi pezzi mi sembrano abbastanza facile da reperire (degli esemplari sono offerti in quasi ogni asta...) ma come mai sono, dunque, comparativamente cari??

Modificato da Maffeo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non trascurerei gli argentei. Sono monete affascinanti, dai ritratti molto curati e dal rovescio architettonico molto interessante. Il costo è consistente, rispetto ai follis, ma gli imperatori da collezionare sono relativamente pochi... e poi si tratta del tentativo di resuscitare il vecchio denario, ormai morto e sepolto nei tesoretti....

Caius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di che costo si parla per un discreto argento di un imperatore della tetrarchia?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di che costo si parla per un discreto argento di un imperatore della tetrarchia?

175457[/snapback]

Non sono espertissimo a riguardo, ma raramente li ho visti venduti sotto i 300 €... ma potrei sempre sbagliarmi :P! Ad ogni modo, prova a dare un'occhiata qui ;):

http://www.coinarchives.com/a/results.php?...earch=argenteus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le romane sono una malattia contagiosa eh! :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?