Jump to content
IGNORED

Tallero Cosimo II 1619 Pisa


fofo
 Share

Recommended Posts

Continuando la collezione, Da Varesi Asta 68 lotto 513 

Cosimo II tallero per Pisa 1619 R SPL

Bhè che dire amici, vi mostro anche questa...

Sono difficili anche se non è un anno raro, da trovare in conservazione splendida, ben centrata al diritto e fondi brillanti, al rovescio sono visibili i gigli sulla palla più alta dello stemma anche se il conio era più stanco.

 

Spero vi piaccia, perchè a me riempiono il cuore..

Saluti

Fofo

IMG_20170601_225713.jpg

IMG_20170531_175627_resized_20170601_082331526.jpg

IMG_20170531_194453_resized_20170601_082330548.jpg

Edited by dabbene
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


I costi della Zecca di Pisa restavano tali da non rendere più conveniente il mantenimento, così la temporanea chiusura della Zecca Pisana, decisa da Ferdinando I divenne definitiva con Cosimo II, si continuò per altro a coniare soltanto il tallero, l unica moneta fatta per il commercio che i paesi forestieri avessero accolto con favore e di cui si mantennero inalterate le caratteristiche.

Link to comment
Share on other sites


Difficile che non piaccia, tra l'altro qui siamo nelle monete simbolo dell'età moderna della nostra monetazione, il busto e' a dir poco eccezionale, e' importante divulgarle perché chi le conosce poco o inizia ora puo' capire che monetazione abbiamo avuto e poi di conseguenza anche la loro storia....

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Rappresentazione incredibile del culto della personalità , del potere, dell'autorità, dell'immagine, e si faceva a gara in tutto questo.

Era il biglietto da visita la moneta sia per il mercato interno che estero, una buona immagine aiutava, senza dimenticare però l'identità che esce nello stemma e nelle legende, bravo @fofoa divulgare monete così perché sono quelle, e qui di novizi anche giovani ne abbiamo, che possono far partire questa passione e poi studiare e conoscere, non dobbiamo dimenticare chi siamo stati e siamo ...

Edited by dabbene
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


@foti.l senza dimenticare appunto come dice @dabbene l importanza di portare all esterno il nome di Pisa e dello stemma Mediceo sopra la croce di Santo Stefano appunto nel rovescio della moneta, appunto la maestá della città.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.