Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Anniovero

Toscana
Berignone.Denaro di Ranieri III Belforti

Inviato (modificato)

 

Salve a tutti....

Mi piacerebbe un vostro parere su questa moneta che mi sono appena aggiudicato,oltre a notizie storiche riguardo la zecca di Berignone e lo stesso Ranieri...so che divenne Vescovo di Volterra per intercessione di Papa Bonifacio VIII..

Grazie ImageUploadedByLamoneta.it Forum1505058618.037136.jpgImageUploadedByLamoneta.it Forum1505058640.894362.jpg

 

Modificato da anto R
Aggiunto tag regionale
Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

questo è pane per @magdi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Carissimi, vi leggo solo ora... :)

 

Complimenti per la moneta @Anniovero! relativamente rara e in discreta conservazione! :) Direi MIR 29

complimenti anche per quello che l'hai pagata! ... prezzo assolutamente ottimo (ho seguito l'asta, ma ne ho già tre di questi :D ... tutti purtroppo strapagati per l'impazienza che mi uccide ogni volta :(.

La storia di quel periodo è spettacolare per Volterra: c'è una faida familiare tra i Belforti e gli Allegretti (le famiglie più importanti della Città), così il Capitolo dei Canonici tenta di alternare un membro di una famiglia e uno dell'altra al soglio vescovile. Il Vescovo è sempre in difficoltà a riaffermare il proprio potere in città e nei castelli (a volte ricorre alla repressione militare), sopratutto a Casole, mentre l'altra famiglia non perde occasione di dimostrare la sua avversione al presule avversario. Non mancano le risse (che coivolgono nel castello del Casole anche la persona del Vescovo, preso a cazzotti dai castellani e messo in fuga, come lui stesso racconta in un atto sottoscritto appena dopo l'episodio in cui scomunica i castellani)... insomma anni agitati! Ranieri è forse l'ultimo a coniare a Berignone: a breve uscirà un mio articolo su questo tema, dove spiego perchè Rainuccio non riuscirà invece mai a battere in quel castro.

Pensa che Ranieri Belforti muore in esilio presso il palazzo vescovile di Firenze. Alla sua morte i preti del Capitolo tentano di eleggere Rainuccio, così il cugino ed il nipote di Belforti faranno peste e corna, assediandolo nel castello di Berignone, distruggendo i suoi palazzi quando lui è fuori città, cacciandolo dalla città (nella quale non vorrà più tornare nemmeno dopo le scuse dei Belforti e l'intercessione papale)... insomma: una storia avvincente e quasi da romanzo, coronata ovviamente dalle solite scomuniche e dagli interdetti del caso.

Una particolarità sulla zecca, che ho riscontrato grazie alla segnalazione di un amico e che è inedita: quando Rainuccio dovrà nominare un custode dei coni per la zecca, tra gli uomini più integerrimi di Casole, sceglierà proprio quel Bindo di Manno che pochi anni addietro aveva cazzottato il vescovo Belforti a Casole, come a volerlo premiare per il bel gesto. :D 

 

Un caro saluto,

Magdi

Modificato da magdi
Piace a 6 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caro Magdi....
quanto hai illustrato mi fa apprezzare enormemente di più la moneta;quindi grazie,sono molto contento anche grazie a te

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ancora una cosa: in quali testi posso leggere quanto hai scritto?cosa mi consigli?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il 13/9/2017 at 13:55, Anniovero dice:

Ancora una cosa: in quali testi posso leggere quanto hai scritto?cosa mi consigli?

Purtroppo su Volterra medievale manca un saggio organico serio; cen'è uno del Volpe, che però non amo particolarmente... i saggi migliori sono quelli del Cavallini, Monsignore letterato di grandissima perizia che ha vissuto una vita nell'archivio di Volterra... in particolare ha scritto un articolo su Ranuccio Allegretti, nella Rassegna  del 1952, che è il fondamentale ancora adesso per ogni studio in quella direzione. Su Ranieri Belforti ci sono pochi testi... rammento, in particolare, sull'episodio della rissa, un libriccino di Maffei dei primi del Novecento, intitolato "La cacciata di Ranieri Belforti da Casole d'Elsa" o qualcosa del genere...

 

Un caro saluto,

Magdi

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ancora mille grazie per le preziose informazioni

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?