Jump to content
IGNORED

Denaro provisino


adolfos
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti

In mattinata il postino mi ha consegnato questa

Qualche amico vuole commentare? :)

salutoni

 

provisino RRRR 322839210211_1.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Visualizzo da telefono (ho il pc momentaneamente out of order) e quindi non ho una buona visione del denarino...

I conii sono giusti (la foto di sinistra è  il diritto con pettine  solo che va ruotata).

Proprio al diritto non riesco a focalizzare bene tre elementi: i simboli sopra il pettine. A parte i due laterali, quello centrale cosa è?

Edited by anto R
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


@santone @anto R

in effetti le immagini sono piccole e possono trarre in errore. Provo a ricaricarle.

Il segno centrale è la canonica S.

Grazie per le prime risposte

provisin RRRR.jpg

  • Like 1
  • Thanks 2
Link to comment
Share on other sites


Ciao @eliodoro anche se non abbiamo peso e diametro (Adolfo ci fa stare sulle spine, vorrà vedere se ci ha insegnato bene!) dallo stile possiamo intuire che si tratta di un provisino c.d. di seconda emissione, in pratica emesso dopo i vari senatorati di Carlo d'Angiò. Tutti i provisini di seconda emissione (a parte alcune rare eccezioni tarde) hanno al diritto il pettine con simboli e legenda in riferimento al Senato, al rovescio la croce (a volte inquartata da simboli ma non è questo il caso) e legenda ROMA CAPVD MVNDI variamente abbreviata. Logiche eccezioni sono i denari di Cola e quelli di papa Bonifacio IX.

Al rovescio leggo anche io ROMA CAPVD MVND quindi direi che ci siamo ;)

 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Esprimere le proprie sensazioni scrivendo, anche se l'argomento è complesso, è già un atto meritevole e quindi vi ringrazio tutti per la partecipazione.

Antonio è oramai "scafato" :) e mi piace credere che ciò sia dovuto anche un poco per merito mio.

La moneta è R4 e solamente Serafini la registra con due esemplari presenti nel Medagliere Vaticano. Nella Lista Pegolotti (1290) è censita come "provigiani fatti in Roma nel 1280 a once 2 denari 8" (nel riferimento al 1285 compaiono due bisanti nei quarti della croce) serie che Finetti riconosce nel tipo con ancora il pettine racchiuso nel cerchio interno (nei gruppi Caprignano successivi il pettine interseca la leggenda) e croce senza segni. L'epigrafia del dritto con riferimento POPULUS è la discriminante principale (bravo Elio).

Detto questo (in sintesi), la vera sorpresa è che la moneta è un falso d'epoca. Inizialmente sono rimasto deluso ma poi riflettendo posso dire che anche così la moneta è valida e mi permetterà di elaborare informazioni importanti :).

Un caro saluto a tutti

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


1 minuto fa, adolfos dice:

Esprimere le proprie sensazioni scrivendo, anche se l'argomento è complesso, è già un atto meritevole e quindi vi ringrazio tutti per la partecipazione.

Antonio è oramai "scafato" :) e mi piace credere che ciò sia dovuto anche un poco per merito mio.

La moneta è R4 e solamente Serafini la registra con due esemplari presenti nel Medagliere Vaticano. Nella Lista Pegolotti (1290) è censita come "provigiani fatti in Roma nel 1280 a once 2 denari 8" (nel riferimento al 1285 compaiono due bisanti nei quarti della croce) serie che Finetti riconosce nel tipo con ancora il pettine racchiuso nel cerchio interno (nei gruppi Caprignano successivi il pettine interseca la leggenda) e croce senza segni. L'epigrafia del dritto con riferimento POPULUS è la discriminante principale (bravo Elio).

Detto questo (in sintesi), la vera sorpresa è che la moneta è un falso d'epoca. Inizialmente sono rimasto deluso ma poi riflettendo posso dire che anche così la moneta è valida e mi permetterà di elaborare informazioni importanti :).

Un caro saluto a tutti

Adesso ti chiedo...perché fare un falso d'epoca con una legenda rara?

Non mi rispondere perché i cittadini non sapevano leggere..che non ci credo..

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites


@eliodoro

Hai  inquadrato una delle informazioni che la moneta potrebbe fornire. Probabilmente il falsario all'epoca non aveva la percezione della rarità come abbiamo noi e il prototipo imitato era il numerario che circolava in quel determinato periodo di tempo. Da approfondire, comunque.

ciao

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


23 minuti fa, adolfos dice:

Antonio è oramai "scafato" :) e mi piace credere che ciò sia dovuto anche un poco per merito mio.

Stai scherzando e come al solito sei troppo modesto...è TUTTO merito tuo :)

 

25 minuti fa, adolfos dice:

Detto questo (in sintesi), la vera sorpresa è che la moneta è un falso d'epoca. Inizialmente sono rimasto deluso ma poi riflettendo posso dire che anche così la moneta è valida e mi permetterà di elaborare informazioni importanti :).

:blink: ad oggi più raro di quelli buoni probabilmente!! Oltre alle zone di lega rameica scoperta ci sono altri indizi che ti hanno portato in questa direzione d'interpretazione del pezzo?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Il tondello è interamente in rame con argentatura superficiale.

Mancano lettere (una sicuramente) in epigrafia e il peso è calante.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


3 minuti fa, adolfos dice:

Il tondello è interamente in rame con argentatura superficiale.

Mancano lettere (una sicuramente) in epigrafia e il peso è calante.

Però è fatto bene..un bel tondello tondo...

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.