Jump to content
IGNORED

Carlo Alberto e la monetazione sarda


El Chupacabra
 Share

Recommended Posts

Cari Lamonetiani,

tempo fa ho postato, singolarmente, 2 dei 3 moduli dei centesimi del 1842 coniati a Torino per sopperire alla mancanza di circolante nell'isola che dava il nome al Regno dei Savoia. Oggi, dopo diuturna ricerca, ho finalmente completato il trittico e voglio presentarveli nella speranza di farVi cosa gradita.

5a79b9c3aa507_1centesimo1842.thumb.jpg.34f1ce244a0fcceab7eecac42f217bbb.jpg

5a79b9eba02ed_3centesimi1842.thumb.jpg.c131fa8c386b37bf01122b699b00d1af.jpg

5a79b9f65fc0d_5centesimi1842.thumb.jpg.cc4f1aa65355f7241ca8045aa3aefd1f.jpg

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Questo rame sardo è sempre stato per me molto affascinante..

A soli vent'anni prima dell'unità nazionale pensare che venivano prodotte monete diverse per il territorio del regno sardo-piemontese suona strano... 

Comunque veramente gran belle conservazioni!! Si possono contare le rughe sulle facce dei mori!! Complimenti!

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 3 months later...
Supporter

Gentili lamonetiani,

 

leggevo sul MONTENEGRO che tale serie sarda, valida solo in Sardegna, è stata ritirata solo con atto del 1859.

Secondo voi è lecito pensare che abbia dunque circolato correntemente fino a quella data dal momento che V.E.II non ha coniato nulla in loro sostituzione? E da cosa sarebbe stata sostituita nella circolazione corrente? Dal rame del "Governo toscano" e dalla riconiazone dei moduli del 1826 almeno fino all'unità del '61? Oppure - ancora - bisogna ipotizzare un "buco" monetario dal '59 al '61?

Saluti a tutti!

 

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, sdy82 dice:

Gentili lamonetiani,

 

leggevo sul MONTENEGRO che tale serie sarda, valida solo in Sardegna, è stata ritirata solo con atto del 1859.

Secondo voi è lecito pensare che abbia dunque circolato correntemente fino a quella data dal momento che V.E.II non ha coniato nulla in loro sostituzione? E da cosa sarebbe stata sostituita nella circolazione corrente? Dal rame del "Governo toscano" e dalla riconiazone dei moduli del 1826 almeno fino all'unità del '61? Oppure - ancora - bisogna ipotizzare un "buco" monetario dal '59 al '61?

Saluti a tutti!

 

20180510_153855.thumb.jpg.b55b4e8dbce2c6059a74d4e8650fbc68.jpg

Tratto da:

20180510_154017.thumb.jpg.5892533b898b8a1e8aa69ccfaa7f9b91.thumb.jpg.7fe495011df87a0924b46ea3fd35da70.jpg

 

Edited by Cinna74
Link to comment
Share on other sites


Supporter
5 ore fa, sdy82 dice:

Gentili lamonetiani,

 

leggevo sul MONTENEGRO che tale serie sarda, valida solo in Sardegna, è stata ritirata solo con atto del 1859.

Secondo voi è lecito pensare che abbia dunque circolato correntemente fino a quella data dal momento che V.E.II non ha coniato nulla in loro sostituzione? E da cosa sarebbe stata sostituita nella circolazione corrente? Dal rame del "Governo toscano" e dalla riconiazone dei moduli del 1826 almeno fino all'unità del '61? Oppure - ancora - bisogna ipotizzare un "buco" monetario dal '59 al '61?

Saluti a tutti!

 

Dallo stesso volume ti allego una immagine che specifica come in Sardegna il circolante fino a dopo l'inizio del regno era ancora composto non solo dal rame di Carlo Alberto, ma monete ancora ben più vecchie.

Cosa comunque logica, anche in Piemonte circolavano monete della fine del '700 come i 5 i 10 ed i 20 soldi di Vittorio Amedeo III come moneta corrente.

Erano monete ben conosciute e quindi accettate tranquillamente nella normale circolazione.

20180510_194419.jpg

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.