Jump to content
IGNORED

Adriano e i debiti pregressi


Legio II Italica
 Share

Recommended Posts

Adriano nei primi anni del suo Impero escogito' un metodo apprezzabile per ingraziarsi la benevolenza dei sudditi a Roma , in Italia e nelle Provincie ; il fatto oltre che tramandato dalla Storia Augusta di cui sotto riporto il passaggio , fu anche impresso su monete , come nel raro Sesterzio che al rovescio recita : RELIQVA VETERA HS NOVIES MILL ABOLITA , che puo' essere tradotto come : RIMANENTE DEL VECCHIO DEBITO IN QUESTO LUOGO NOVE VOLTE MILLE VIENE ABOLITO , meravigliosa sintesi del Latino che con poche parole esprime una parte del programma di governo ! nel quale Sesterzio si vede Adriano che tramite una torcia brucia i rotoli contenenti i debiti contratti con la cassa imperiale . La straordinaria importanza storica delle monete che tramandano fatti civili o militari realmente accaduti che confermano la tradizione degli scritti . 

Mentre in forma di racconto il passo della Storia Augusta , recita : "...........abbuono' una infinita' di debiti che erano stati contratti con la cassa privata dell' Imperatore da vari cittadini in Roma , in Italia ed anche nelle Provincie dove condono' grosse somme relative a debiti che non erano stati completamente estinti e rassicuro' tutti gli interessati bruciando le loro cambiali nel Foro del Divo Traiano........"

ADRIANO , RIC590.jpg

Edited by Legio II Italica
  • Like 4
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Esiste anche un' altra versione del Sesterzio con la stessa legenda , nel quale si vede Adriano che brucia i rotoli innanzi ad alcuni cittadini togati forse interessati perche' indebitati , ringraziando la magnanimita' dell' Imperatore .

ADRIANO , RIC592.jpg

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Vi allego un'altra variante di questo interessante sesterzio e la nota di CNG.

Secondo la loro interpretazione della legenda, l'ammontare dei debiti cancellati corrispondeva a 900 milioni di sesterzi. Questa interpretazione tiene conto dell'iscrizione presente sul monumento eretto nel foro di Traiano che ricordava questo evento. A seconda del contesto pare che la sigla HS possa significare un singolo sesterzio, mille sesterzi o centomila sesterzi:

"To promote his popularity, Hadrian cancelled debts and burned promissory notes in a general amnesty for tax arrears, the event this sestertius commemorates. The reverse depicts either Hadrian himself or a lector applying a torch to a heap of documents (sungrafoi) symbolizing the debts being cancelled. The burning occurred in Trajan’s Forum, where Hadrian erected a monument inscribed “the first of all principes and the only one who, by remitting nine hundred million sesterces owed to the fiscus, provided security not merely for his present citizens but also for their descendants by this generosity."
The legend RELIQVA VETERA HS NOVIES MILL ABOLITA literally translates to “old receipts in the amount of nine times a hundred thousand sestertii cancelled." The HS is a standard abbreviation for sestertii and, depending upon its context, it can mean a single sestertius, a unit of one thousand sestertii, or a unit of one hundred thousand sestertii. Novies means "nine times" and applies to the sestertius as a unit of one thousand sestertii. Considering the monumental inscription, the HS in the legend of this sestertius should be interpreted with the thousand, or mille, understood. Thus, the figure should be increased to 900 million sestertii, equaling the sum named on Hadrian’s monumental inscription.
The the British Museum specimen, struck from the same reverse die, is poorly preserved; thus the existence of the third citizen in the scene was unknown.

Adriano abolizione debiti.jpg

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Ciao @quattrino, grazie dell' interessante intervento , comunque HS sta per HIC SITUS , cioe' il luogo dove avvenne il fatto , nel Foro di Traiano , confermato anche dal passo della Storia Augusta ; per MILL puo' starci che valga per un milione e non mille , che secondo la scritta potrebbe significare 9 milioni di Sesterzi ; non penso invece che il debito abolito possa essere stato di 900 milioni di Sesterzi come supposto da CNG , la cifra abolita sarebbe stata immensa e insopportabile anche per un Imperatore romano .

Link to comment
Share on other sites


Salve , qualcuno conosce se della legenda trattata nei Sesterzi esiste anche nei Denari ed Aurei ? nel caso per favore postare gli esemplari , grazie .

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.