Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
steto

Strana moneta di T.Sabino

Risposte migliori

steto

Buongiorno, non ho né le competenze né tantomeno il budget per collezionare monete antiche, ma, per curiosità e perché queste mi affascinano tanto, sono capitato di fronte ad una moneta che so essere molto ricercata, in vendita su eBay. (Non so se posso linkarvela, ma in ogni caso evito). 

A me la moneta sembra però avere qualcosa che non va, sembra fasulla, tanto più che la descrizione la definisce "l'unico esemplare noto con un pallino al posto della stella [in alto al R]"

Sbaglio a crederla strana? (Ricordo che tempo fa qualcuno linkò delle foto di monete antiche regalate con le merendine o qualcosa del genere, mi è venuto da pensare a quelle, dato che "in collezione" c'era anche questa)

5aa927827fbd8_s-l400(1).jpg.1771d404e54158fa730ed66f9a66885a.jpg5aa9279252335_s-l400(2).jpg.c7ed673db4df08c9b96311467f7aeab7.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

@stetoIl pallino credo che sia semplicemente la stella consumata, oppure realizzata male sul conio. Ma parliamo della moneta, molto interessante perchè parla della storia (o leggenda) di Tarpeia. Strano, proprio oggi ne ho sentito parlare, discutendo la elegia IV del IV libro di Properzio, che appunto ne parla!  Dunque, si tratta della guerra fra romani e sabini (e infatti il monetiere che la ricorda è L.Titurio Sabino, nell'89 a.C.). Tarpeia è una vestale, quindi tenuta alla castità, ed è la figlia di colui che deve difendere la rocca capitolina. Ma dalle mura vede il re sabino Tito Tazio, e se ne innamora. Trova delle scuse per uscire dalla rocca (deve lavarsi i capelli contaminati; ha altre urgenti necessità sacrali...), incontra Tazio e gli promette di aprire le porte, se la sposerà. Secondo altre versioni, chiede i  monili e gli anelloni d'oro che i sabini esibiscono. Si promette di accontentarla, e lei apre le porte ai nemici. Ma il tradimento e il sacrilegio le costano la vita, perchè i sabini, su ordine di Tazio, la schiacciano coi loro scudi, come si vede sulla moneta. Motivazione: nessun traditore deve farla franca, dice Tazio. Altra motivazione tramandata: piuttosto che darti i nostri gioielli, ti diamo i nostri scudi!

La moneta è la Cr. 344-2b.

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

steto

@gpittini era una storia che mi piacque già la prima volta che la sentii: una versione forse del primo o del secondo anno (una delle poche andate coi fiocchi ahahaha). Ricordo che la moneta da subito fu una di quelle che mi colpì di più, insieme a quella del ratto delle sabine o a quella (mitica!) dei cesaricidi... Dei pezzi talmente iconici da sognarli alla notte ahaha

Ricordo che la versione che tradussi dava come spiegazione a quell'esecuzione di Tarpea un indimenticabile gioco di parole (che in latino rendeva molto meglio di quanto riesca a renderlo in italiano): qualcosa tipo "Tarpea chiese monili di bronzo per aprire la porta (...) Una volta aperta la porta disse 'ora dammi il bronzo che mi hai promesso' e Tazio la accontentò con lo scudo"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

steto

Tornando alla moneta.. a te quindi sembra originale ma chi l'ha descritto ha travisato quel puntino? A me (e non so bene perché) sembra strana

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciosky68
Supporter

Come dice Gianfranco @gpittini il puntino è quel che resta della stella.

Moneta autentica e con patina iridescente, molto bella.

Roberto

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Afranio_Burro
4 ore fa, steto dice:

@gpittini era una storia che mi piacque già la prima volta che la sentii: una versione forse del primo o del secondo anno (una delle poche andate coi fiocchi ahahaha). Ricordo che la moneta da subito fu una di quelle che mi colpì di più, insieme a quella del ratto delle sabine o a quella (mitica!) dei cesaricidi... Dei pezzi talmente iconici da sognarli alla notte ahaha

Ricordo che la versione che tradussi dava come spiegazione a quell'esecuzione di Tarpea un indimenticabile gioco di parole (che in latino rendeva molto meglio di quanto riesca a renderlo in italiano): qualcosa tipo "Tarpea chiese monili di bronzo per aprire la porta (...) Una volta aperta la porta disse 'ora dammi il bronzo che mi hai promesso' e Tazio la accontentò con lo scudo"

Esistono diverse versioni della leggenda, ognuna delle quali assegna a Tarpea un ruolo differente. La versione secondo me più bella e dal risvolto più sottile ci racconta che Tarpea, osservando i bracciali decorativi che i sabini portavano al braccio, chiese di ricevere in dono "gli oggetti in bronzo portati al braccio sinistro". I sabini, una volta penetrati in città, disgustati dal tradimento, dettero alla vestale esattamente ciò che aveva richiesto, gli oggetti di bronzo portati al braccio: i monili, sì, ma anche gli scudi :)

Modificato da Afranio_Burro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

steto

@Afranio_Burro esatto! Avevo un ricordo vago ma era esattamente come dici tu!

In ogni caso grazie a tutti per le risposte, dovrò allenare un po' di più l'occhio..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×