Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
rayon2

collezionare Vittorio Emanuele III

Recommended Posts

rayon2

Salve a tutti, ho appena iniziato a collezionare monete e ho scelto il periodo Vittorio Emanuele III, per ora sto cercando di prendere solo le monete in rame e in fdc periziate visto che comunque non costano grosse cifre, ho notato che non sono rare ma in fdc non è poi scontato trovare subito certi anni, ho fatto questa scelta pensando che fosse meglio avere qualche moneta in meno ma che in futuro non debba dover sostituire quelle con una conservazione che non mi soddisfacesse, so che una collezione è comunque bella a secondo di come si imposta ma mi farebbe piacere sapere il vostro punto di vista, ringrazio anticipatamente chi mi dirà il suo parere.

Rayon2

Share this post


Link to post
Share on other sites

dux-sab

mi sembra una buona idea, Vittorio Emanuele III  sempre di più viene richiesto in alta conservazione quindi ti sarà più facile liberartene il giorno che tu decida di cambiare collezione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sirlad
12 ore fa, rayon2 dice:

Salve a tutti, ho appena iniziato a collezionare monete e ho scelto il periodo Vittorio Emanuele III, per ora sto cercando di prendere solo le monete in rame e in fdc periziate visto che comunque non costano grosse cifre, ho notato che non sono rare ma in fdc non è poi scontato trovare subito certi anni, ho fatto questa scelta pensando che fosse meglio avere qualche moneta in meno ma che in futuro non debba dover sostituire quelle con una conservazione che non mi soddisfacesse, so che una collezione è comunque bella a secondo di come si imposta ma mi farebbe piacere sapere il vostro punto di vista, ringrazio anticipatamente chi mi dirà il suo parere.

Rayon2

Dipende da cosa intendi per « grosse cifre »...

Ad esempio un Cappellone in Fdc o quasi non costa poco...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Spento
matteo95
1 ora fa, Sirlad dice:

Dipende da cosa intendi per « grosse cifre »...

Ad esempio un Cappellone in Fdc o quasi non costa poco...

e da quando il Cappellone di VE III è in rame ?? 😊

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sirlad
5 ore fa, matteo95 dice:

e da quando il Cappellone di VE III è in rame ?? 😊

Io li ho sempre visti solo in argento ☺️, l'utente comunque parlava di "monete in rame e in fdc...", non ho inteso si riferisse alle sole monete in rame, ma magari ho male inteso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

rayon2

Sera, io intendevo in fdc ma le solo monete in rame poi so che quando si affrontera il discorso argento la faccenda cambiera, per ora mi diletto con i ramini, certe annate non è poi cosi scontato trovarle in condizioni fdc, se poi si cercano rosse ancora meno facile trovarle, voi in che maniera conservate le vostre collezioni? quelle periziate non sono godibili completamente cosi impacchettate, ma periziarle per poi rompere i sigilli vale la pena?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio

Concordo con L'FDC (o qFDC) per le monete comuni e di basso costo. Già le SPL non le vuole nessuno, non é una questione di prezzo.

Ogni volta che leggo chi afferma che  cerca e compra "solo l'eccezionale" sulle monetine comuni o poco via di VEIII a me vien un po' da sorridere: le monetine in questioni eccezionali per me praticamente non esistono... Esistono le FDC vere e quelle definite FDC ma non lo sono. Tutto qui.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
cembruno5500
Supporter

Bravo Pino, le monete o sono FDC o non lo sono, l' eccezionale è stato aggiunto negli anni ma non c' entra nulla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Biagio75
Il 28/12/2018 alle 20:24, rayon2 dice:

Sera, io intendevo in fdc ma le solo monete in rame poi so che quando si affrontera il discorso argento la faccenda cambiera, per ora mi diletto con i ramini, certe annate non è poi cosi scontato trovarle in condizioni fdc, se poi si cercano rosse ancora meno facile trovarle, voi in che maniera conservate le vostre collezioni? quelle periziate non sono godibili completamente cosi impacchettate, ma periziarle per poi rompere i sigilli vale la pena?

Ricorda che se compri il rame rosso e lo vuoi mantenere così è importante chiuderlo in bustine di acetato.... Se lo lasci all aria diventa color cioccolato 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Danielucci
Il ‎31‎/‎12‎/‎2018 alle 13:57, Biagio75 dice:

Ricorda che se compri il rame rosso e lo vuoi mantenere così è importante chiuderlo in bustine di acetato.... Se lo lasci all aria diventa color cioccolato 

Anche le capsule arrestano l'ossidazione del Rame o la patina per quelle d'Argento...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Biagio75
1 ora fa, Danielucci dice:

Anche le capsule arrestano l'ossidazione del Rame o la patina per quelle d'Argento...

Vero... Personalmente non le amo... Rendono difficile la visione del bordo della moneta e poi ho sempre il terrore nell aprirle che la moneta voli  via

Edited by Biagio75

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jack04

Anch’io non le amo mi preoccupa il fatto che la moneta non stia perfettamente ferma ed entri in contatto con la plastica dura preferisco le bustine di acetato che occupano anche meno spazio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

vimi14

io capsule tutta la vita, arrestano l'ossidazione quando  voglio vedere le monete le tolgo molto facilmente, l'importante è comprare quelle di ottima qualità

Edited by vimi14

Share this post


Link to post
Share on other sites

Littore

Il fdc eccezionale suona come il “severamente vietato” di taluni avvisi. 

Quanto al rame, attenzione a quello rosso perché sottoposto all’effetto di prodotti.

Per quanto attiene i criteri con cui collezionare, sono strettamente personali e, sebbene si dica giustamente che ogni tondello ha la sua storia, tuttavia, una collezione che predilige l’alta conservazione è oggettivamente più facile da alienare, almeno allo stato attuale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

tommydedo

perdonate il mio dissentire su FDC e FDC conserv. eccezionale.  A parer mio c'e' una bella differenza tra monete uscite FDC che pero' presentano segni di contatto (di varia entita' e grandezza) , o debolezze di conio e un FDC che per svariate ragioni non li presenta. 

Per quanto riguarda VEIII, il rame in FDC ha sicuramente il suo fascino ed il suo valore aggiunto..... ma state poi attenti a non avere collezioni bi-conservazione.... rame in altissima e argenti in bassa. Personalmente (chiaramente come tutte le opinioni espresse.... senza nulla togliere alle opinioni altrui) prediligo una collezione il piu uniforme possibile, poi ci saranno sicuramente le eccezioni che costretti dal budget non potranno andare oltre l' MB magari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ilnumismatico

Come in ogni ambito l'esagerazione fa male, ed anche in numismatica è così.

La "moda dell'eccezionale" ha causato un'inflazione di tale termine, sopratutto perchè il più delle volte viene usato impropriamente.

Senza fare di tutta l'erba un fascio, definire una tal moneta con tale appellativo secondo me non c'è nulla di male, ma a patto che se ne motivi la natura dell'eccezionalità e che non rimanga confinata nel caso della conservazione (appunto come scriveva sopra @Monetaio)

Aggiungo un dettaglio per ampliare meglio il concetto;
Per monetazioni precedenti, anche un BB potrebbe avere un carattere di eccezionalità. Ad esempio, un tondello largo e regolare, senza difetti di conio e con una buona battuta. Senza andare troppo indietro nel tempo, simili casi si possono riscontrare anche per una banalissima piastra da 120 Grana di fine '700 o della prima metà dell'800 del Regno di Napoli.

Insomma, ci vorrebbe quel minimo di buon senso... che diventa sempre più raro da trovare (specie se ci sono interessi e soldi di mezzo)

Allego un esempio, di una piastra del 1838.
Totale assenza di difetti, e conservazione da urlo. In questo caso, eccezionale ti viene fuori da se :P 

120G-1838_web.jpg

Edited by ilnumismatico
  • Like 9

Share this post


Link to post
Share on other sites

gallo83

esatto.

mi vien da sorridere quando si legge "5 centesimi spiga 1929 FDC ECCEZIONALE".....ma eccezionale di che? che ce ne son a rotoli....

ed è solo un esempio ma vale anche per quadrighe comuni,aquilini ecc ecc...

L'eccezionale deve esser appunto l'eccezione....una cosa che non si vede mai....o quasi.

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
cembruno5500
Supporter
Il 4/1/2019 alle 23:22, gallo83 dice:

esatto.

mi vien da sorridere quando si legge "5 centesimi spiga 1929 FDC ECCEZIONALE".....ma eccezionale di che? che ce ne son a rotoli....

ed è solo un esempio ma vale anche per quadrighe comuni,aquilini ecc ecc...

L'eccezionale deve esser appunto l'eccezione....una cosa che non si vede mai....o quasi.

Concordo, è diventato di moda l' eccezionale,

Share this post


Link to post
Share on other sites

Baylon
Il 3/1/2019 alle 21:50, ilnumismatico dice:

Come in ogni ambito l'esagerazione fa male, ed anche in numismatica è così.

La "moda dell'eccezionale" ha causato un'inflazione di tale termine, sopratutto perchè il più delle volte viene usato impropriamente.

Senza fare di tutta l'erba un fascio, definire una tal moneta con tale appellativo secondo me non c'è nulla di male, ma a patto che se ne motivi la natura dell'eccezionalità e che non rimanga confinata nel caso della conservazione (appunto come scriveva sopra @Monetaio)

Aggiungo un dettaglio per ampliare meglio il concetto;
Per monetazioni precedenti, anche un BB potrebbe avere un carattere di eccezionalità. Ad esempio, un tondello largo e regolare, senza difetti di conio e con una buona battuta. Senza andare troppo indietro nel tempo, simili casi si possono riscontrare anche per una banalissima piastra da 120 Grana di fine '700 o della prima metà dell'800 del Regno di Napoli.

Insomma, ci vorrebbe quel minimo di buon senso... che diventa sempre più raro da trovare (specie se ci sono interessi e soldi di mezzo)

Allego un esempio, di una piastra del 1838.
Totale assenza di difetti, e conservazione da urlo. In questo caso, eccezionale ti viene fuori da se :P 

120G-1838_web.jpg

Perdonami se ho preso una tua immagine da un'altra discussione, ma io ho gridato molto forte per questa... :D

120G-1800(wc2).thumb.jpg.e9624b2cb6cb2319c4b64f80f8dd257e.jpg.e68bd6db93b1d424a6ba42a8bfa42aa6.jpg

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ilnumismatico
1 ora fa, Baylon dice:

Perdonami se ho preso una tua immagine da un'altra discussione, ma io ho gridato molto forte per questa... :D

120G-1800(wc2).thumb.jpg.e9624b2cb6cb2319c4b64f80f8dd257e.jpg.e68bd6db93b1d424a6ba42a8bfa42aa6.jpg

grazie.
E' tra i migliori (se non il migliore) esemplare per questa rarissima data.
Tecnicamente di eccezionale di per se, non ha nulla. E' semplicemente un FDC come Dio comanda, con una bellissima patina.
Con i tempi che corrono, etichettarlo come eccezionale "potrebbe" anche starci, visto che si vede graduato FDC monete che non lo sono, con patine da far impallidire un morto vivente. 
Comunque grazie per averla apprezzata

Share this post


Link to post
Share on other sites

ilnumismatico
Il 4/1/2019 alle 23:22, gallo83 dice:

esatto.

mi vien da sorridere quando si legge "5 centesimi spiga 1929 FDC ECCEZIONALE".....ma eccezionale di che? che ce ne son a rotoli....

ed è solo un esempio ma vale anche per quadrighe comuni,aquilini ecc ecc...

L'eccezionale deve esser appunto l'eccezione....una cosa che non si vede mai....o quasi.

Ciao Marco, sulla scia del tuo intervento (che ribadisco condivido in pieno), ti lancio un assist, per cercare di ampliare l'orizzonte dell'argomento, e lo faccio proprio su di una moneta di VEIII, comune, ma "diciamo non troppo facile" a mio parere da trovare in un "certo" stato qualitativo (nota bene che a tal proposito ho scritto volutamente il termine qualitativo al posto del più consueto conservativo) come ad esempio quella che ho sottomano.

E' una banalissima "fecondità" del '36, ma esamina il dettaglio della scena del R/.
Guarda la superficie del modellato, la "pulizia e nitidezza" del dettaglio (ad esempio il ginocchio dx e la gamba dell'Italia a sx, o il profilo dei putti, in particolare di quello a sx co alo sguardo in alto).
Osserva la patina nel complesso, le iridescenze marginali, la tipologia di patina formatasi sul lustro.
In mano sembra quasi non patinata... invece, esaminandola nel dettaglio, da una "quasi non patinata", ti si apre "un mondo" da ammirare.

Si tende molto spesso a non scrivere altro oltre alla sigla conservativa.
Io credo che esaminando certi dettagli, anzi, lo stato qualitativo di certi dettagli, potremmo scoprire come a parità di conservazione, anche le banalissime monete di VEIII possano avere "una marcia in più" l'una dall'altra.

Non vorrei con questo mio discorso scomodare l'inflazionato termine "eccezionale"... però...
Cosa ne pensi? Personalmente sto lavorando molto sotto questo aspetto con il mio nuovo sistema di grading.

Per Marco, e per chiunque abbia piacere di approfondire

179_dett.jpg

179.jpg

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

gallo83

@ilnumismaticocolgo l'assist complice che son a casa ammalato e ho tutto il tempo di rispondere con calma :) e non da telefono.

Non guardo più con tanto interesse al regno da almeno 5 anni ormai...son parecchio arrugginito anche nel ricordarmi cosa c'è bene da guardare per le varie tipologie...certo è che con questa qualità di ingrandimenti si apprezzano al 100% i dettagli anche più insignificanti ad occhio nudo.

è meravigliosa ed a me poi colpisce particolarmente il quasi sorriso che intravedo sul volto del pargolo di destra...è davvero bella ed immagino come in mano possa dare grandi sensazioni.non sono esperto della tipologia quindi non ho dati per poter dire che è una cosa comune,rara,o eccezionale

io credo che la bellezza di questo esemplare derivi dalla sua fortuna di essere una delle prime battute(ed essersi allo stesso tempo conservato al meglio)...forse "primo conio" potrebbe esser una nota aggiuntiva ad un cartellino....come anche i riferimenti ad una sana patina naturale.

non so ma per come la vedo io adesso forse non userei comunque eccezionale come nota....direi più "di inusuale bellezza"

è comunque sottile il confine che separa l'inusuale dall'eccezionale e nella soggettività della materia in questione ci sta avere opinioni diverse.

 

mi viene in mente a proposito la moneta che ha un mio caro amico...un due lire aquila sabauda 1902. moneta considerata rara dai cataloghi in realtà per me anche meno,in fdc diventa una rarità. ma quando è proof(o proof like non ricordo esattamente)e con leggera patina allora li penso di poterlo dire ECZ. e quella del mio amico è così...toglie il fiato.

non che l'eccezionale sia rapportato al fdc sia chiaro...un scudo del 66 napoli è già eccezionale in spl....a trovarlo prima :) 

 

alla fine di tutto però le emozioni che ti può dare una moneta(ma anche un qualunque altro oggetto collezionabile) sono prettamente personali e soggettive e difficilmente schematizzabili...e son queste che fan la differenza.

 

saluti

marco

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

vimi14
1 ora fa, ilnumismatico dice:

Ciao Marco, sulla scia del tuo intervento (che ribadisco condivido in pieno), ti lancio un assist, per cercare di ampliare l'orizzonte dell'argomento, e lo faccio proprio su di una moneta di VEIII, comune, ma "diciamo non troppo facile" a mio parere da trovare in un "certo" stato qualitativo (nota bene che a tal proposito ho scritto volutamente il termine qualitativo al posto del più consueto conservativo) come ad esempio quella che ho sottomano.

E' una banalissima "fecondità" del '36, ma esamina il dettaglio della scena del R/.
Guarda la superficie del modellato, la "pulizia e nitidezza" del dettaglio (ad esempio il ginocchio dx e la gamba dell'Italia a sx, o il profilo dei putti, in particolare di quello a sx co alo sguardo in alto).
Osserva la patina nel complesso, le iridescenze marginali, la tipologia di patina formatasi sul lustro.
In mano sembra quasi non patinata... invece, esaminandola nel dettaglio, da una "quasi non patinata", ti si apre "un mondo" da ammirare.

Si tende molto spesso a non scrivere altro oltre alla sigla conservativa.
Io credo che esaminando certi dettagli, anzi, lo stato qualitativo di certi dettagli, potremmo scoprire come a parità di conservazione, anche le banalissime monete di VEIII possano avere "una marcia in più" l'una dall'altra.

Non vorrei con questo mio discorso scomodare l'inflazionato termine "eccezionale"... però...
Cosa ne pensi? Personalmente sto lavorando molto sotto questo aspetto con il mio nuovo sistema di grading.

Per Marco, e per chiunque abbia piacere di approfondire

179_dett.jpg

179.jpg

 

1 ora fa, gallo83 dice:

@ilnumismaticocolgo l'assist complice che son a casa ammalato e ho tutto il tempo di rispondere con calma :) e non da telefono.

Non guardo più con tanto interesse al regno da almeno 5 anni ormai...son parecchio arrugginito anche nel ricordarmi cosa c'è bene da guardare per le varie tipologie...certo è che con questa qualità di ingrandimenti si apprezzano al 100% i dettagli anche più insignificanti ad occhio nudo.

è meravigliosa ed a me poi colpisce particolarmente il quasi sorriso che intravedo sul volto del pargolo di destra...è davvero bella ed immagino come in mano possa dare grandi sensazioni.non sono esperto della tipologia quindi non ho dati per poter dire che è una cosa comune,rara,o eccezionale

io credo che la bellezza di questo esemplare derivi dalla sua fortuna di essere una delle prime battute(ed essersi allo stesso tempo conservato al meglio)...forse "primo conio" potrebbe esser una nota aggiuntiva ad un cartellino....come anche i riferimenti ad una sana patina naturale.

non so ma per come la vedo io adesso forse non userei comunque eccezionale come nota....direi più "di inusuale bellezza"

è comunque sottile il confine che separa l'inusuale dall'eccezionale e nella soggettività della materia in questione ci sta avere opinioni diverse.

 

mi viene in mente a proposito la moneta che ha un mio caro amico...un due lire aquila sabauda 1902. moneta considerata rara dai cataloghi in realtà per me anche meno,in fdc diventa una rarità. ma quando è proof(o proof like non ricordo esattamente)e con leggera patina allora li penso di poterlo dire ECZ. e quella del mio amico è così...toglie il fiato.

non che l'eccezionale sia rapportato al fdc sia chiaro...un scudo del 66 napoli è già eccezionale in spl....a trovarlo prima :) 

 

alla fine di tutto però le emozioni che ti può dare una moneta(ma anche un qualunque altro oggetto collezionabile) sono prettamente personali e soggettive e difficilmente schematizzabili...e son queste che fan la differenza.

 

saluti

marco

Mi avete emozionato.

La numismatica che mi piace. Grazie per i vostri contributi 

  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

ilnumismatico
1 ora fa, gallo83 dice:

derivi dalla sua fortuna di essere una delle prime battute

ciao marco 

hai colpito il segno, bravissimo.

Certo, con questo non voglio assolutamente dire che sia eccezionale, quanto invece, approfondire il contesto valutativo che, a quanto appare, è un pochino "avaro" tranne che per "l'eccezionale" che è talmente scomodato ormai da renderlo superficiale.

Questo al di là della sfera emozionale/collezionistica, la mia era più una constatazione tecnico-peritale, di quanto invece le perizie potrebbero essere più complete e dettagliate, invece di essere così "sbrigative" (includo quindi anche il sistema americano, che anche se schematizza in un numero determinati indici valutativi, appare chiaro come sia inidoneo se non propriamente applicato)

grazie del supporto, riprenditi presto, un salutone! 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.