Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
fabgeo

Consigli su dracme "padane" ecc.

Recommended Posts

fabgeo

Buongiorno,

avendo solo una conoscenza molto superficiale su questa monetazione e volendo per pura curiosità acquistarne una cosa mi consigliereste? Mi spiego meglio, esistono falsi noti o altre problematiche da controllare in questa monetazione? Quale può essere il range corretto di prezzo da un rivenditore ufficiale con certificazione?

Grazie anticipate a tutti

Fabio

Share this post


Link to post
Share on other sites

palpi62
Supporter

Ciao, purtroppo esistono tanti falsi, per le buone direi 100/150 euro

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

fabgeo
4 minuti fa, palpi62 dice:

Ciao, purtroppo esistono tanti falsi, per le buone direi 100/150 euro

Di falsi ne esistono di "classici" facilmente individuabili? Quali caratteri bisogna prendere in considerazione per evitare di prendere una non buona?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
ciosky68
Supporter

diciamo che devi tenere conto di cosa cerchi e di quale tipologia vuoi fare il tuo acquisto, Veneti, Liguri, Insubri, Pedemontani, Libui, ect...... puoi arrivare anche a 500€ e molto oltre.

Roberto.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

fabgeo
5 minuti fa, ciosky68 dice:

diciamo che devi tenere conto di cosa cerchi e di quale tipologia vuoi fare il tuo acquisto, Veneti, Liguri, Insubri, Pedemontani, Libui, ect...... puoi arrivare anche a 500€ e molto oltre.

Roberto.

Cercherei di stare su Insubri o Cenomani. Non mi interessa nemmeno l'estrema conservazione mi piace vedere le tipologie anche in bassa ma decente conservazione. Ma soprattutto voglio essere sicuro dell'autenticità.

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
ciosky68
Supporter

ok, cerchi qualcosa legato al tuo territorio.

Segui le aste e per vedere e toccare ti consiglio Veronafil e parlare con @ROLANDO MIRKO BORDIN

Puoi anche visionare il sito, giusto per farti un idea.

Roberto

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

palpi62
Supporter

Questa è in vendita in un'asta a 180 euro ed è buona.

 

5100069l.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
ciosky68
Supporter
6 minuti fa, palpi62 dice:

Questa è in vendita in un'asta a 180 euro ed è buona.

 

5100069l.jpg

sembra cenomane.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

palpi62
Supporter
15 minuti fa, ciosky68 dice:

sembra cenomane.

 

Sembra una Pautasso II o III  tipo che ne dici ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

arrigome

..Oltra a quanto suggerito da Cioscky68

"Segui le aste e per vedere e toccare ti consiglio Veronafil e parlare con @ROLANDO MIRKO BORDIN

Puoi anche visionare il sito, giusto per farti un idea."

Io come primo acquisto,  di una dracma, acquisterei prima un Pautasso, anche se in parte superato, e lo integrerei con qualche studio di Arslan e di Bordin.. che si trovano in internet,

poi andrei a guardarmi qualche bella moneta dal vivo.... e solo dopo inizierei ad acquistare qualche esemplare

 

 

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
ciosky68
Supporter
1 ora fa, arrigome dice:

..Oltra a quanto suggerito da Cioscky68

"Segui le aste e per vedere e toccare ti consiglio Veronafil e parlare con @ROLANDO MIRKO BORDIN

Puoi anche visionare il sito, giusto per farti un idea."

Io come primo acquisto,  di una dracma, acquisterei prima un Pautasso, anche se in parte superato, e lo integrerei con qualche studio di Arslan e di Bordin.. che si trovano in internet,

poi andrei a guardarmi qualche bella moneta dal vivo.... e solo dopo inizierei ad acquistare qualche esemplare

 

 

concordo a pieno...

tra le chicche questo omaggio del circolo Valdostano..

Studio_20190517_203713.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

ARES III

@fabgeo per i falsi seguirei all'inizio le tabelle che un grande amico del forum ci ha regalato

Comunque ti direi di stare attento al consiglio di @arrigome di fidarti ciecamente di Borodin , perché alcune tipologie di monete che lui considera genuine, per molti altri esperti, tra questi anche molti stranieri, sono invece da considerare come falsi…….. occhio quindi.

post-3247-0-12152600-1461356121.png

post-3247-0-78508200-1428877066.png

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

fabgeo
20 ore fa, ARES III dice:

@fabgeo per i falsi seguirei all'inizio le tabelle che un grande amico del forum ci ha regalato

Comunque ti direi di stare attento al consiglio di @arrigome di fidarti ciecamente di Borodin , perché alcune tipologie di monete che lui considera genuine, per molti altri esperti, tra questi anche molti stranieri, sono invece da considerare come falsi…….. occhio quindi.

post-3247-0-12152600-1461356121.png

post-3247-0-78508200-1428877066.png

Grazie mille non pensavo ci fossero così tanti falsi...inizio già a cambiare prospettiva. 

Fabio

Share this post


Link to post
Share on other sites

fabgeo

Per esempio di questa cosa dite? Peso 16.06 g e diametro 2.75 mm. Tanto per iniziare a capire qualcosa.

Grazie

Gn8f4WFmNwC56kpTSB2k3qDnt69LX7.jpg

Edited by fabgeo

Share this post


Link to post
Share on other sites

fabgeo

O questa. Diametro 17.5, peso non specificato.

Grazie

Fabio

nRj3Cd9xyEb24jLNwM578WsHkJ856i.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alberto Varesi

Per me buone tutte e due

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

ARES III

@fabgeo genuine si ma conoscendo il loro prezzo ritengo che non valgano la spesa.  

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

palpi62
Supporter

Buone entrambe, prezzo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

fabgeo
1 ora fa, ARES III dice:

@fabgeo genuine si ma conoscendo il loro prezzo ritengo che non valgano la spesa.  

Sono tutte sotto i 150 euro e la prima mi sembra carina (125 euro), la seconda effettivamente non bellissima (90 euro). Sbaglio? A dire il vero per iniziare a me andrebbero anche bene. A quale etnia potrebbero essere associate?

Grazie

Fabio

Edited by fabgeo
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

palpi62
Supporter

A mio parere il prezzo va bene e sono anche della "nostra" zona, un caro amico le classificherebbe Pedemontane

Share this post


Link to post
Share on other sites

Euskadi

Buone tutte e due, ma io non le acquisterei, ti consiglio di aspettare un po' e piuttosto prenderne una sola in buona conservazione, per quelle non più i 85 euro. 

Per una migliore conoscenza della monetazione invece di girovagare per convegni, che si può essere utile per visionare qualcosa dal vero, se riesci a trovare qualche libro di A. Pautasso, con tavole, è la via migliore. 

Io mi sono aggiudicato questo gioiellino un mese fa, il mio vecchio è andato distrutto in un incendio, e questa copia è veramente bella: prima edizione n. 150, rilegata. 

 

IMG_20190520_140938_110.JPG

IMG_20190520_150637_905.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Euskadi

Per la classificazione sono pedemontane, la prima tipo 1, la seconda terzo tipo, così a memoria. Più tardi controllo meglio 

Share this post


Link to post
Share on other sites

rmbordin

per i falsi seguirei all'inizio le tabelle che un grande amico del forum ci ha regalato

Comunque ti direi di stare attento al consiglio di @arrigome di fidarti ciecamente di Borodin , perché alcune tipologie di monete che lui considera genuine, per molti altri esperti, tra questi anche molti stranieri, sono invece da considerare come falsi…….. occhio quindi.

 

Il mio cognome e Bordin… non Borodin…

 

Buona giornata a tutti voi del forum.

Molto interessante la tabella posta dal sig. AresIII, anche se la’ho gia’ visionata molto tempo addietro.

Purtroppo non ho avuto ancora il piacere di conoscere personalmente l’autore della ricerca fatta, il sig. G.Aulisio, eppure di tempo ne e’ passato.

Ricordo che al tempo sia il sig.G.Aulisio e tutti quelli allora del forum compreso lei sig. Ares III foste stati invitati presso il mio studio per una piacevole istruttiva discussione da ambedue le parti sulla monetazione celtica padana.

Nella  tabella fatta dal sig. G.Aulisio vi e’ la dracma con il mio cognome Bordin e con la mia numerazione  N° 889 in conservazione splendida  e la dracma N° 889A avente la conservazione molto bassa causa la forte usura.

Inoltre vi e’ la dracma N°1524 solamente con il D/ e non il R/.

Le altre descritte non sono catalogate visibilmente sul mio sito.

Da quello che vedo sulla tabella devo dedurre obbiettivamente che le tipologie siano 2 e non alcune tipologie che io considero genuine come affermato dal sig. ARESIII.

DRACMA  889 A

 

DRACMA  889 A

 

UGUALE ALLA N°889

 

DRACMA 889-A

 

questa dracma e' identica alla n.889, ma si nota la forte usura dovuta sicuramente ad una condizione di terreno con caratteristiche di forte acidita' provocato da diserbanti ecc.

sebbene pulita la dracma presenta al d/ una forte corrosione vi sono anche punti molto evidenti di esfogliazione, inoltre si notano parecchi (crateri), dovuti all'ossido di rame che sicuramente erano presenti in concrecazione, -(ossido duro)-, con aspetto in rilievo prima della pulizia.

NOTA BENE

 il sig. G.Aulisio, curatore della sezione - monete preromane - sul portale lamoneta.it, giudica queste dracme (n°889 e 889-a), false.

 DRACME N° 889 E 889-A

 

Nota riguardante le specifiche affermazioni del sig. G.Aulisio (dracme 889-889-a), riportate descrittivamente sul portale lamoneta.it, nel periodo dei mesi di maggio-giugno 2013.

Non avendo io stesso ricevuto una richiesta da parte del sig. Aulisio, per una attenta analisi al riguardo delle dracme n°889 e 889 a, devo ritenere le affermazioni divulgate dal curatore (sig. Aulisio), responsabile del sito della moneta.it., prive di veridicita’ e quindi al tempo stesso a tutti gli effetti non valide. 

PREMESSA

 Per correttezza, verso tutti gli studiosi della monetazione celtica padana, ho ritenuto giustamente citare sia per nome, sia per ragione

sociale le persone che asseriscono anomalie riguardanti le dracme e le emidracme delle popolazioni dell’Italia Settentrionale.

Tengo a precisare comunque, che essendo questo sito destinato alla divulgazione tecnico culturale e non commerciale, le persone in quanto tali che dichiarano dei dubbi o perplessita’ a riguardo dell’autenticita’ delle dracme e delle emidracme riportate su questo sito, devono ritenersi a tutti gli effetti responsabili delle loro affermazioni.

Inizialmente sara’ mio dovere vagliare nel migliore dei modi le asserzioni poste dall’interlocutore, rispondendone  personalmente, secondariamente, se il sostenitore non dovesse per qualsiasi motivo condividere le mie  risposte iniziali, per un’analisi piu’ approfondita, convochero’ personalmente in sede privata per una visione attenta della o delle monete, il sostenitore e  degli studiosi professionisti di questa precisa tipologia monetale, per potere dare spiegazioni esaustive con la massima trasparenza.

 

 

ARESIII citazione:  …che lui considera genuine, per molti altri esperti, tra questi anche molti stranieri…(ovviamente, esperti stranieri),sono invece da considerarsi falsi…occhio quindi.

 

Bene…

Fino ad ora… (eppure di anni ne sono passati molti), non ho avuto ancora la grazia di conoscere questi Altisonanti esperti, anche se,  mi piacerebbe moltissimo.

L’occasione impagabile per avere un confronto con loro, sempre istruttivo… ovviamente….davanti a delle monete considerate da loro false.

Mi piacerebbe moltissimo ascoltare le loro versioni al riguardo, ovviamente conoscere finalmente la loro indiscussa competenza.

A volte mi chiedo come mai nessuno di loro sia mai venuto a parlare con me (grande ignorante della monetazione in questione), per eventuali chiarimenti a  riguardo.

Onestamente non e’ mia intenzione pormi come il Signore in terra o come un individuo che conosce perfettamente per filo e per segno la monetazione Celtica Padana, sarebbe troppa la presunzione.

Quindi…, se questi grandi esperti operanti all’estero e in Italia, volessero in qualche modo interloquire con il sottoscritto sarei ben lieto di apprendere da loro la conoscenza che a  me, purtoppo manca.

Penso che Il consiglio di @arrigone che io ringrazio, riguardante la fiducia cieca nei miei confronti non sia assolutamente importante.

Il mio operato sul mio sito porta solamente ad un piccolo contributo, tecnicamente culturale e non commerciale come alcuni o molti credono.

Se alcuni di voi avessero avuto l’occasione di conoscermi di persona ad esempio al convegno ultimo di Verona avrebbero potuto constatare di persona quanto detto.

Cioski, ha detto bene… le dracme celtiche padane bisogna vederle con i propri occhi aiutandosi magari con una buona lente d’ingrandimento, ma soprattutto bisogna toccarle per poterle conoscere.

Palpi dice il giusto.

La dracma posta in Asta con partenza di euro 180,00  e’ pedemontana ed e’ territorialmente esatta.

Il suo prezzo corretto con questa conservazione e’ di euro 700,00-800,00. E non di euro 180,00.

Se riuscite in qualche modo ad aggiudicarla a meno….ottimo.

Forse piu’ avanti con il tempo si dovra’ dare la giusta valutazione delle dracme e non a prezzi campati in aria come questi iniziali.

Queste monete sono e restano molto piu’ rare di molte altre tipologie, difficili da trovare sui mercati in conservazione alta, in particolare modo per il periodo che va dal secondo secolo a.C. circa in poi, a causa dello svilimento della lega.

Concludendo….

Piuttosto di correre  dietro a dicerie  o leggende  tra vari copia-incolla che lasciano il tempo che trovano oltre alle posizioni a mio parere completamente errate, sarebbe meglio discuterne con cognizione di causa possibilmente di fronte alle alla moneta in questione e non davanti a delle seppur belle fotografie.

 

Grazie a tutti voi, a presto

 

   Rolando Mirko Bordin

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ARES III

Dal momento che sono stato chiamato in causa dal Sig Bordin  @rmbordin vorrei chiarire alcune cose:

1- chiedo scusa per l'errore sul cognome, errore di battitura che non mi sono neppure accorto di fare;

2- "Da quello che vedo sulla tabella devo dedurre obbiettivamente che le tipologie siano 2 e non alcune tipologie che io considero genuine come affermato dal sig. ARESIII"

Vorrei fare notare due errori linguistici: uno di poco conto, "obbiettivamente" , che in modo più corretto si dovrebbe usare una sola B (però ormai viene accettata anche questa forma volgare, in senso di popolare) , l'altro è più sostanziale quando si usa il termine "alcune" si intende più di uno, quindi 2 rientra nella definizione, cosa che lei mi contesta Sig. Bordin ;

3- "Non avendo io stesso ricevuto una richiesta da parte del sig. Aulisio, per una attenta analisi al riguardo delle dracme n°889 e 889 a, devo ritenere le affermazioni divulgate dal curatore (sig. Aulisio), responsabile del sito della moneta.it., prive di veridicita’ e quindi al tempo stesso a tutti gli effetti non valide"

Vorrei sottolineare che in quella discussione Lei non ci ha fornito tutti gli elementi per poter giudicare le sue affermazioni, mentre il Sig. Aulisio le ha fornite. Chiederei , a conferma di ciò , l'intervento di @petronius arbiter.

4- "Fino ad ora… (eppure di anni ne sono passati molti), non ho avuto ancora la grazia di conoscere questi Altisonanti esperti, anche se,  mi piacerebbe moltissimo" , quindi lei non rammenta una certa rivista in lingua inglese dove compaiono foto e descrizione dei falsi ? Dal momento che Lei è un esperto non debbo io citarLe tutti gli Autori che sono in disaccordo con Lei, in quanto li conosce benissimo (non nascondiamoci dietro un dito);

5- per ciò he riguarda il mio consiglio espresso ad soggetto che vuole iniziare lo studio/collezione di una tipologia di monete (che direi quasi di nicchia) è giusto e doveroso avvertirlo subito che esistono più visioni o idee sull'argomento. Non sono sicuro al cento per cento, però andando qua e là ho notato che le sue idee sono minoritarie tra gli studiosi; inoltre molte case d'asta dopo aver presentato quelle monete che lei ritiene genuine, le hanno poi ritirate in corso. Ci sarà un motivo oggettivo ? Avere idee differenti non solo è lecito ma penso anche utile. Personalmente non volevo offenderla, però dovrà ammettere che esistono persone che la pensano in modo diverso da Lei e penso  anche che sia giusto rispettare il pensiero altrui. Infatti il sottoscritto non l'ha bollata come persona dedita alla contraffazione o allo spaccio di monete false, per carità, ha solo espresso un dubbio sul consiglio di affidarsi ciecamente sulla sua catalogazione, in quanto ripeto, vi è una maggioranza di studiosi/collezionisti/autori che ritengono alcune sue monete dei falsi. Sono idee/teorie che magari non piacciono, ma esistono e come tali meritano di essere portate a conoscenza di un nuovo appassionato delle celtiche padane.

 

 

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

petronius arbiter
16 ore fa, ARES III dice:

Vorrei sottolineare che in quella discussione Lei non ci ha fornito tutti gli elementi per poter giudicare le sue affermazioni, mentre il Sig. Aulisio le ha fornite. Chiederei , a conferma di ciò , l'intervento di @petronius arbiter.

Io confermerei volentieri, ma non riesco a trovare la discussione di cui parli.

petronius

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.