Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
apollonia

Sul tetradramma di Siracusa firmato da Eukleidas

Recommended Posts

apollonia
Supporter

Buon pomeriggio

Visto che la mia discussione sulla moneta del titolo ha preso un indirizzo prettamente tecnico sulla frattura del conio, ho pensato di non interferire su un aspetto così interessante aprendone una collaterale, dopo che la mia attenzione è stata richiamata dalla didascalia dell’esemplare della Leu Numismatik 81 dove dice che uno dei pochi esemplari noti era conservato ad Acireale, a una sessantina di chilometri da Siracusa.

Secondo la mitologia, Acireale prende il nome dal pastorello Aci, figlio del dio Pan, protettore dei monti e dei boschi, e in onore del pastorello ben nove centri di questa parte della Sicilia orientale, nell’area vulcanica e costiera dell’Etna, portano il suffisso Aci: Aci Castello, Acitrezza, Acireale, Aci Bonaccorsi, Aci Sant’Antonio, Aci Catena, Aci San Filippo, Aci Platani, Aci Santa Lucia.

Il mito narra del grande amore che univa Aci a Galatea, bellissima ninfa del mare “dalla pelle color del latte” molto cara agli dei. Ma l’amore che univa i due giovani accese la gelosia del mostruoso gigante Polifemo con un occhio solo in fronte, il quale, dopo il rifiuto di Galatea alle sue avances, scagliò sul corpo di Aci un gigantesco masso che lo schiacciò. Galatea accorse dove era il corpo di Aci e alla vista del suo amato gli si gettò addosso piangendo tutte le lacrime che aveva in corpo. Il pianto senza fine di Galatea destò la compassione degli dei che vollero attenuare il suo tormento trasformando Aci in un bellissimo fiume che scende dall’Etna e sfocia nel tratto di spiaggia dove solevano incontrarsi i due amanti. Dal sangue del pastore nacque dunque un fiume chiamato Akis dai Greci, oggi in buona parte sotterraneo, ma che riaffiora come sorgente nei pressi di Santa Maria la Scala (Borgo marinaro, frazione di Acireale) sfociando in una sorgente chiamata “u sangu di Jaci” (il sangue di Aci) per il suo colore rossastro. Così Aci divenne un dio fluviale e dal fiume hanno preso il nome le nove cittadine di cui sopra, che la leggenda popolare vuole siano sorte là dov’era caduta ciascuna delle nove parti in cui il corpo di Aci era stato smembrato.

Anche il nome di Galatea viene citato spesso in questi luoghi, oggi nelle denominazioni date ad alcune pizze servite nei ristoranti che si affacciano sui faraglioni di Acitrezza o di fronte al castello a picco sul mare di Aci Castello. Inoltre complessi residenziali di lusso, con tanto di propria scogliera marina, ne hanno adottato il nome: “Specchio di Galatea” tanto per citarne uno.

1463773949_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.a0bce9fa717d96d234fedc77b3b21a7b.jpg

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Galatea, “lei che ha la pelle color latte” in greco, era la più bella delle cinquanta ninfe del Mare, le Nereidi, figlie di Nereo e di Doride. Omero ne fa cenno nel libro XVIII dell’Iliade ma il mito del suo amore per Aci (o Acis) di cui parla Ovidio nelle Metamorfosi è posteriore e costituisce uno dei temi preferiti della poesia bucolica dei poeti greci in Sicilia.

Aci era figlio di Fauno e una ninfa nata in riva al Simeto:
delizia grande di suo padre e di sua madre,
ma ancor più grande per me; l’unico che a sé mi abbia legata.
bello, aveva appena compiuto sedici anni
e un’ombra di peluria gli ombreggiava le tenere guance.
Senza fine io spasimavo per lui, il Ciclope per me.

Ovidio, Metamorfosi

 

La protagonista di questa storia d’amore ha dato luogo alla diffusione di un soggetto iconografico prediletto dagli artisti del Rinascimento, quello del Trionfo di Galata. Si tratta di una scena vivace e affollata nella quale la ninfa campeggia al centro, sul suo carro costituito da una conchiglia trainata da delfini. Il gruppo è sorvolato da alcuni amorini che scagliano frecce in direzione di Galatea.

1115920052_TrionfodiGalatea.JPG.1617f697c19beb49b1f34ccf33dc01d7.JPG

Trionfo di Galatea di Raffaello Sanzio (1512), affresco, Roma, Villa Farnesina.

Da https://it.wikipedia.org/wiki/Galatea_(Nereide)

1526625888_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.6079ac3b515d0b3d63925734cc8d515a.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

La scena del dipinto ha ispirato anche una medaglia uniface di Antonio Selvi che raffigura Galatea nuda in un carro marino trainato da un delfino tra Nereidi e Tritoni (Baldwin's Auctions Ltd, Auction 64).

1685048175_MedagliaGalatea.thumb.JPG.794361d2f89c21fdc6ba8c5f9a77a0eb.JPG

Antonio Selvi (1679-1753). Medaglia di bronzo fusa. Galatea, nuda sotto un velo svolazzante, in un carro marino guidato da un delfino, porta una conchiglia con una sola perla; una coorte di Nereidi e di Tritoni la accompagnano. DOS IN CANDORE, 91mm (V&T 168). Una raffinatissima fusione contemporanea con patina marrone. Serie Generale V&T 122-229. Dalla collezione Micheal Hall.

La scritta “Dos in candore”, la mia dote consiste nel candore, fu il motto di Vittoria Della Rovere, quinta granduchessa di Toscana, che della purezza spirituale intesa come forma di elevazione dell’anima praticata attraverso l’astensione dai piaceri terreni, fece lo scopo della sua vita. Vittoria espresse pienamente quella cultura della “purezza” che investì la Toscana tra XVI e XVII secolo.

 

1660281545_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.4ec5cd7566fa814da6e9fe9c88ead28b.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Olio su tela senza data di Jean François de Troy, pittore e incisore francese (Parigi 1679, Roma 1752).

2038894160_DipintoconAcieGalatea.JPG.d886729ac911a4962230c012923bf2f9.JPG

Il dipinto raffigura Polifemo che sorprende Acis e Galatea, nell’atto di sollevare un masso che scaglierà contro il giovane.

 

1411774144_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.6fa145c7dad3c1d9fa0fc85639462062.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Il dipinto di Jean François de Troy ha ispirato questo rebus di Filippo Bianchi, il nostro esperto 'consulente' del forum che firma i suoi rebus con la sigla Kc8.

1876550542_RebusAciKc8.JPG.dbdb79b15b5cc4797217ee29f534180d.JPG

Nel rettangolo che precede l’ovale compare l’equazione che correla la quantità di carica elettrica C (in coulomb) e il tempo s (in secondi) ad A, simbolo dell’ampere, l’unità di misura dell’intensità di corrente elettrica nel Sistema Internazionale (SI).

Un connubio di Fisica e Mitologia!

1310045067_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.d58bca1614a6a58e1a0dca471998e753.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

gigetto13

Difficiletto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stilicho
Supporter
5 ore fa, apollonia dice:

Il dipinto di Jean François de Troy ha ispirato questo rebus di Filippo Bianchi, il nostro esperto 'consulente' del forum che firma i suoi rebus con la sigla Kc8.

1876550542_RebusAciKc8.JPG.dbdb79b15b5cc4797217ee29f534180d.JPG

Nel rettangolo che precede l’ovale compare l’equazione che correla la quantità di carica elettrica C (in coulomb) e il tempo s (in secondi) ad A, simbolo dell’ampere, l’unità di misura dell’intensità di corrente elettrica nel Sistema Internazionale (SI).

Un connubio di Fisica e Mitologia!

1310045067_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.d58bca1614a6a58e1a0dca471998e753.jpg

 

Ci provo: 

ST ampere Galatea I osa: STAMPE REGALATE A IOSA ??

Ciao.

Stilicho

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter
1 minuto fa, Stilicho dice:

Ci provo: 

ST ampere Galatea I osa: STAMPE REGALATE A IOSA ??

Ciao.

Stilicho

:hi:

Anche Filippo Bianchi sarà d'accordo.

A questo punto Stilicho - gigetto 1:1

Ciao

1656326296_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.c9b9ad0efbf95e6b6cf750b1da2ba350.jpg

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Rebus più semplice su questo tema mitologico.

1538367542_RebustemaGalatea.JPG.1f03687325216ff0dd2e0231a6d947e8.JPG

781935709_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.9a46caa2bf5c7c6a910f9362c80c41e5.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

joannes carolus

ci provo anche se di rebus me ne intendo poco:  SC ENEA UD ACI    SCENE AUDACI un cordiale saluto

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Giusto!:agree:

Allora ne metto un altro tematico chiamando in causa anche i due solutori "ufficiali" Stilicho e gigetto13.

1011403098_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.a9e4b0c0731c401f0d34a67e61e4d407.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Rebus a rovescio con il figlio di Fauno (Aci).

726274944_RebusarovescioOrofilo.JPG.ef7d6da17efb4b7a8075854de9e844ed.JPG

1093304570_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.0c8e3ced824e82f0bc82432777305b58.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Aggiungo che nel rebus a rovescio la frase va letta da destra a sinistra, come in questo esempio

1695572935_Rebusarovesciocomeesempio.JPG.575a2cd240442454c0357767b87d4f85.JPG

ET nera Pan U = Una parente

419672529_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.09e5e0a4758e590cac0ed2ab00e2b647.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

gigetto13

Città giamaicane?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter
55 minuti fa, gigetto13 dice:

Città giamaicane?

:hi:

Ti viene bene anche il 'rovescio'! O forse perchè anche tu ami i gatti, se ben ricordo.

1061707687_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.fbfa0ffa576c9893e697f2379d8b5d00.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stilicho
Supporter

Ho visto solo ora il rebus. Ho anche visto che @gigetto13 ha già dato la soluzione esatta!

Al prossimo allora e comunque complimenti al mio "avversario":clapping:;)

Ciao!

Stilicho

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

gigetto13
1 ora fa, apollonia dice:

:hi:

Ti viene bene anche il 'rovescio'! O forse perchè anche tu ami i gatti, se ben ricordo.

1061707687_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.fbfa0ffa576c9893e697f2379d8b5d00.jpg

Grazie, anche se i miei preferiti rimangono gli stereoscopici.

PS mi piacciono i gatti ma sono molto più attratto emotivamente dai cani. Ricordi forse la discussione nessuno e qualcuno su Argo

Share this post


Link to post
Share on other sites

VALTERI

Per gli amanti dei gatti , @gigetto13   un raro didramma di Taranto con al rovescio l'ecista seduto che gioca con un gattino

003 NGSA 7 n. 3.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter
3 minuti fa, VALTERI dice:

Per gli amanti dei gatti , @gigetto13   un raro didramma di Taranto con al rovescio l'ecista seduto che gioca con un gattino

003 NGSA 7 n. 3.jpg

Sbaglio o è uno dei pochissimi casi in cui un gatto è raffigurato su una moneta antica ?

1857380896_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.1ba2ebadd09ac509d4e8247510edf330.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

VALTERI

Di altri gatti monetati  @apollonia  non ho memoria,  ricordo, per vicinanza felina, Dioniso che 'gioca' cavalcandola, con una pantera dal rovescio di un bellissimo tetradrammo di Abdera

 

001 Kunstfreundes  n. 132.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

La Grecia arcaica non conosceva i gatti, che arrivarono un po' più tardi (credo dalla Persia). Per cui, quando videro il gatto, lo chiamarono αιλουροσ, che era il nome della donnola, alla quale somigliava un po'. E' per questo, credo, che mancano i gatti sulle monete greche del periodo classico.

Edited by gpittini
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter
18 ore fa, VALTERI dice:

Per gli amanti dei gatti , @gigetto13   un raro didramma di Taranto con al rovescio l'ecista seduto che gioca con un gattino

003 NGSA 7 n. 3.jpg

Ma siamo sicuri che Taras sta giocando con un gatto? Non potrebbe essere un cucciolo di un altro felino?

737942457_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.993a7c64a51833033872a559fb9f15a0.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Invece ha tutto l'aspetto di un gatto che gioca con la palla sotto la seggiola di Giocasto, l’eroe fondatore della città di Reggio Calabria, l’animale raffigurato su questo tetradramma presentato sul forum da medusa nella discussione di una decina di anni fa https://www.lamoneta.it/topic/38073-oboli-che-passione/page/11/

 

16117564_post-6487-125637685795_thumb.jpg.5ca9525f0a54ca5f58df628e92200e59.jpg

70804832_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.9f68d001afb3f2dcc56175306353c8ef.jpg

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.