Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Costi92

10 centesimi 1808

Risposte migliori

Costi92

Riusciamo a mettere un po' di ordine nella gran confusione che fa il Gigante su questa moneta? A p. 231 riporta l'indicazione di 642 pezzi coniati (come il Montenegro), ma nella pagina precedente menziona l'opinione del Carboneri (appena 50 pezzi, a mio avviso evidentissimamente erronea) e del Poindessault (ben 12000), affermando poi che i 12000 "andrebbero ufficializzati attraverso ulteriori studi". Non vi sembra che si diano un po' troppi numeri, senza neanche dire da dove vengono...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

ciao Costi92,

immagino che la discussione riguardi la parpagliolola del regno d'Italia napoleonico, zecca di Milano.

In effetti quando si riportano più info, si rischia di far confusione.

Poindessault è lo stesso che ha evidenziato la faccenda dei marenghi di platino?

Attendiamo lumi da chi ha il Gigante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Riporto le considerazioni presenti sul catalogo d'asta Varesi del 18 aprile 2005 (dove un pezzo in MB è stato venduto a 350 euri): moneta di rara apparizione sul mercato numismatico e mancante a numerosissime collezioni specializzate, nella Collezione Curatolo era presente nella medesima conservazione di questo esemplare. Coniata per la prima volta nel 1808 in mistura, viene comunemente denominata parpagliola, dizione con la quale si identificavano in Provenza, nel 1450, le monete di cattiva lega e che si fa derivare da tale Parpaille fautore di falsi monetari. Il Martinori a pag. 892 segnala una produzione di 500 pezzi con Decreto Imperiale del 17 luglio 1808, mentre altre fonti 642 pezzi, pensiamo che per quanto esigua la coniazione di debba considerare superiore al migliaio di pezzi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Data la dispersione che dovrebbe aver avuto questa moneta, considerato il fatto che comunque ve ne è stato utilizzo per almeno 7 anni e relativa circolazione, io non considerei le cifre del Poindessault così folli. E' vero che parliamo di una moneta RRR, è altrettanto vero che comunque compare più volte in un anno. La mia impressione comunque è quanto riportato in nota nel catalogo Varesi, che appunto si possa trattare della coniazione di qualche migliaio di pezzi. Quanti di preciso non saprei, sicuramente non 642 o 50 pezzi, altrimenti a noi non ne sarebbero giunti o quasi.

Come già detto, in Archivio, i dati relativi alle frazioni non sono precisissimi, anzi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×