Jump to content
Create New...
IGNORED

25 centesimi Vittorio Emanuele III


Recommended Posts

Salve a tutti e buon Ferragosto. 

Secondo Voi cosa può essere successo a questa povera moneta, ha un'usura strana. Può essere un conio esausto ?

Grazie per l'attenzione Gianni.

20200814_204706_compress61.jpg

20200814_204628_compress36.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Gianni.R dice:

Salve a tutti e buon Ferragosto. 

Secondo Voi cosa può essere successo a questa povera moneta, ha un'usura strana. Può essere un conio esausto ?

Grazie per l'attenzione Gianni.

20200814_204706_compress61.jpg

20200814_204628_compress36.jpg

Ciao!

Conio otturato magari?

Link to comment
Share on other sites


7 minuti fa, Fxx dice:

Ciao!

Conio otturato magari?

Si mi sono espresso male, circolato a circolato e si vede ma l'usura è strana.

Link to comment
Share on other sites


2 minuti fa, Gianni.R dice:

Si mi sono espresso male, circolato a circolato e si vede ma l'usura è strana.

Sul fatto che abbia circolato non c'è dubbio. Stavo pensando però che quel punto possa essere uscito così dalla zecca a causa del conio otturato.

Link to comment
Share on other sites


24 minuti fa, Fxx dice:

Sul fatto che abbia circolato non c'è dubbio. Stavo pensando però che quel punto possa essere uscito così dalla zecca a causa del conio otturato.

Secondo te può essere interessante da tenere o non vale nulla ?

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Gianni.R dice:

Secondo te può essere interessante da tenere o non vale nulla ?

Un 25 centesimi del 1902 vale comunque qualcosa anche in bassa conservazione. Personalmente se fosse conio otturato non la valuterei più di una moneta sana, ma ad alcuni piacciono gli errori di conio.

Link to comment
Share on other sites


Ma secondo voi come si potrebbe valutare ? Orrore o può rientrare in qualche grado di conservazione visto i dettagli rimanenti. 

Edited by Gianni.R
Link to comment
Share on other sites


21 minuti fa, Gianni.R dice:

Ma secondo voi come si potrebbe valutare ? Orrore o può rientrare in qualche grado di conservazione visto i dettagli rimanenti. 

Se si tratta veramente di conio otturato, il grado di valutazione è quello dei restanti rilievi (BB a mio parere, forse qualcosa in più, ma non sono esperto!). Gli errori di zecca e i d'anni causati dal processo di produzione non influiscono sul grado. Se invece si tratta di usura stana dovuta a processi post-zecca la valutazione scende.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


2 minuti fa, Fxx dice:

Se si tratta veramente di conio otturato, il grado di valutazione è quello dei restanti rilievi (BB a mio parere, forse qualcosa in più, ma non sono esperto!). Gli errori di zecca e i d'anni causati dal processo di produzione non influiscono sul grado. Se invece si tratta di usura stana dovuta a processi post-zecca la valutazione scende.

Grazie mille per la precisazione. 

Gianni

Link to comment
Share on other sites


7 minuti fa, Fxx dice:

Figurati, però attendo pareri più esperti del mio perché io sono alle prime armi.

Anche io sono alle prime armi, ho iniziato con le monete lasciatami da mio padre durante i mesi di lockdown ed ora non mi fermo più. 

AIUTOOOOOO !!!!!! 😁😂😂😂

Link to comment
Share on other sites


Secondo il mio parere del tutto personale, si tratta di "conio stanco" praticamente un' usura del conio/punzone oppure un accumulo di lega metallica sempre sul conio ( concordo con @Fxx). E' abbastanza frequente che i conii usurati non riescano ad imprimere bene i rilievi su parte della moneta. 

Ad esempio posto uno Scudo di Carlo Alberto che presenta la stessa "debolezza di conio". 

Sulla conservazione non mi sbilancio ( difficile dire se si può considerare un difetto ininfluente oppure rilevante). Sicuramente è una moneta da non buttare. 

Buona Serata. 

1044450421_CARLOALBERTO_L.51837GE_d_DOP_resize.thumb.jpg.82b2e910096fe799862401aa6cf0acc6.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


9 minuti fa, giuseppe ballauri dice:

Secondo il mio parere del tutto personale, si tratta di "conio stanco" praticamente un' usura del conio/punzone oppure un accumulo di lega metallica sempre sul conio ( concordo con @Fxx). E' abbastanza frequente che i conii usurati non riescano ad imprimere bene i rilievi su parte della moneta. 

Ad esempio posto uno Scudo di Carlo Alberto che presenta la stessa "debolezza di conio". 

Sulla conservazione non mi sbilancio ( difficile dire se si può considerare un difetto ininfluente oppure rilevante). Sicuramente è una moneta da non buttare. 

Buona Serata. 

1044450421_CARLOALBERTO_L.51837GE_d_DOP_resize.thumb.jpg.82b2e910096fe799862401aa6cf0acc6.jpg

Grazie per le delucidazioni sempre bene accette.

Gianni

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

Problemi con la nuova grafica?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.

Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Write what you are looking for and press enter or click the search icon to begin your search