Jump to content
IGNORED

Le monete de Il nome della rosa


Recommended Posts

sgama1975

Ciao a tutti, è ormai un anno che ho iniziato a collezionare monete e, ultimamente, ho rivisto con diversi occhi il film Il nome della rosa e la serie omonima.

Mi piacerebbe capire quali monete possano essere quelle distribuite dai monaci ai bisognosi in alcune sequenze di entrambe le produzioni; come noto, l'ambientazione è un'abbazia del nord Italia nell'anno 1327.

Immagino che si tratti di denari di poco valore di zecche del centro e nord Italia, ma quali potrebbero essere?

Forse Roma, Firenze, Bologna o Milano.

E la delegazione del Papa che arriva da Avignone, cosa potrebbe avere in saccoccia?

Spero di aver azzeccato la sezione giusta.

Link to post
Share on other sites

Arka

Srebbe stato meglio aprire questa discussione in Monete medievali. Magari @CdC ci aiuta...

Nell'anno 1327 la monetazione in Italia è già molto avanzata. Immagino che l'area monetaria di riferimento sia quella lombarda o piemontese.

Arka

Diligite iustitiam

Link to post
Share on other sites

Arka

Grazie per lo spostamento. Credo che qui troveremo chi possa dare migliori spiegazioni sul tema, per esempio @piergi00, @dux-sab, e tutti gli altri piemontesi... Perchè mi sembra che l'abbazia fosse in Piemonte...

Arka

Diligite iustitiam

Edited by Arka
Link to post
Share on other sites

dux-sab

ho i miei dubbi che nel 1327 i monaci regalassero denari, magari un piatto di minestra! comunque a Torino i Savoia con Filippo d' Acaia avevano i denari con la legenda TORINUS CIVIS  o i grossi matapan ad imitazione veneziana. nel cunese dal 1307 i d'Angiò coniavano monete, nel monferrato..... il discorso non è semplice perchè circolavano anche monete straniere. bisognerebbe sapere chi era questo monaco cosi generoso. ci sono pubblicazioni di Luca Gianazza sull'argomento.  qui la situazione duecento anni prima.

https://it.wikisource.org/wiki/Per_la_storia_della_circolazione_monetaria_nell’Italia_nord-occidentale_tra_l’XI_e_la_prima_metà_del_XII_secolo

Edited by dux-sab
Link to post
Share on other sites

sgama1975

Essendo una storia inventata (da un grande scrittore ma pur sempre inventa), siamo nel campo delle cento pertiche e quelle che facciamo sono solo delle congetture ma trovare un riscontro storico mi intriga molto. Per esempio non sapevo dell'esistenza della zecca di Torino e, per qualche motivo che non saprei spiegare, pensavo al bolognino. In effetti, Umberto Eco era di Alessandria e Torino è a due passi.

Più piccolo del denaro c'è qualcosa?

Link to post
Share on other sites

Arka

Per sapere che monete giravano è indispensabile conoscere l'area monetaria. Il bolognino circolava in centro Italia e salvo casi sporadici (vedi ad es. Mantova) non fu utilizzato nel nord Italia.

Nel XIV secolo il denaro aveva delle frazioni. A Venezia per esempio c'era il bianco del valore di mezzo denaro e il quartarolo del valore di un quarto di denaro. 

Arka

Diligite iustitiam

Link to post
Share on other sites

clodoveo
Supporter

Ho letto , non ricordo dove , che la moneta di solito destinata alle elemosine era l' Obolo , in quel periodo forse coniato a Savona e Asti ?

Link to post
Share on other sites

  • 3 weeks later...
sgama1975

Nei giorni scorsi ho rivisto con occhi diversi la serie e, contrariamente a quanto detto all'inizio di questa discussione, mi sono reso conto che i monaci non elargiscono elemosina ma pagano ai contadini i beni (galline, grano ecc.) che questi ultimi portano all'abbazia.

A questo punto basterebbe capire quanto valeva una gallina nel 1320 nel nord Italia.

Link to post
Share on other sites

Arka

A Venezia a metà del secolo XV, quindi circa un secolo dopo, un paio di polli grassi costava 13 soldi (fonte B.Cecchetti, La vita dei Veneziani nel 1300).

Arka

Diligite iustitiam

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.