Jump to content
IGNORED

3 obol del Norico.


gpittini
 Share

Recommended Posts

Supporter

DE GREGE EPICURI

Ho comperato queste tre monetine d'argento da un venditore austriaco, al mercato di Tarvisio del 8/9 agosto scorso. Devo dire che non ne so molto, non ho letto il testo del Goebl del 1973 e credo che qui in Friuli sia difficile trovarlo (in rete non ho ancora provato). Di queste monete hanno parlato in passato soprattutto @Aulisio (nella splendida discussione "Storia di un cavallo" iniziata il 3.3.2015)  e @Flavio_bo, che spero legga il post. Misurano al massimo 10 mm, credo pesino poco meno di 1 g., ma qui non ho la bilancia.  Ovviamente, non sono in grado di collocarle nelle categorie di Goebl; mi pare differiscano un po' nel lato convesso, che è sempre poco o nulla leggibile.  Sul lato concavo, tutte presentano un globetto maggiore centrale, e quattro globetti minori nei quadranti della croce.

La prima sembra mostrare, sull'altro lato, delle righe divergenti: forse i capelli di una testa stilizzata?

P1000159.JPG

P1000160.JPG

Link to comment
Share on other sites


Supporter

La seconda invece mostra, sempre sul lato convesso, le tracce di una testa molto stilizzata, volta a sinistra, di cui mi sembrano visibili le labbra, l'occhio ed i capelli.

P1000161.JPG

P1000162.JPG

Link to comment
Share on other sites


Supporter

La terza, appena più piccola, sul secondo lato è quasi illeggibile; potrebbero esserci le tracce debolissime di una testa, anche qui verso sinistra.  Mi interessano i vostri commenti, e magari una migliore classificazione: io so solo che si parla del tipo Gurina/Magdalensberg.

P1000163.JPG

P1000164.JPG

Link to comment
Share on other sites


Buongiorno Gianfranco @gpittini

sì, sono oboli del Norico del tipo Gurina/Magdalensberg, originariamente è stato denominato del tipo Gurina  , poi Gobl nel suo lavoro lo ha chiamato del tipo Magdalensberg, poiché ipotizzava la zecca di coniazione nell' insediamento omonimo a seguito dei cospicui rinvenimenti in tale zona. In realtà non c' è alcuna prova in tal senso.

Tale moneta si ipotizza che derivi da un'imitazione dell'obolo a croce massaliota o dalle monete Tectosages o di Rhode  (ora Rosas) in Spagna.

Periodo di coniazione forse ultimo terzo del I sec AC.

L'ipotetico dritto non è leggibile, spesso è presente una simil bombatura o anche semplicemente tracce di goffratura, se non addirittura liscio. Al rovescio una croce con 5 globetti disposti a croce. Si differenzia in particolare dal tipo Eis (che al rovescio ha anch'esso una disposizione a  croce molto simile)  in quanto in quest'ultimo sul dritto è ben visibile una testa maschile. Sull'argomento sono disponibili in rete liberamente diversi lavori di Peter Kos (purtroppo anche in tedesco).

Allego per comodità la tabella del Gobl sulla catalogazione dei vari tipi Magdalensberg, non è molto semplice differenziarli anche perchè alcuni tipi del Gobl sono in effetti molto simili, quelli da te postati a prima vista potrebbero rientrare:

1) IA - poi se c) o d) diventa complicato.

2) II - d) ma forse anche h) 

3) direi II - h)

Poi magari con la tabella e le monete sottomano potrai fare una valutazione più precisa.

Alberto

 

gobl.jpg

Edited by Flavio_bo
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

DE GREGE EPICURI

Ciao Alberto, grazie per la risposta e la figura. Sì, è un po' difficile differenziarle, ma il tipo è quello; e direi che con grande probabilità la prima è del tipo I mentre seconda e terza sono del tipo II. Peccato non averne scelte piuttosto alcune altre (che costavano un po' di più); ma avrei dovuto essere un po' più preparato.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.