Jump to content
IGNORED

Quartarolo - Serie


Oppiano
 Share

Recommended Posts

Salve,

ho iniziato una serie di Quartaroli che -come noto- copre (se non erro) 11 dogati (dal Dandolo Enrico al Soranzo Giovanni).

Da quanto ho letto, una delle caratteristiche comuni di tali monete è la presenza al rovescio di una croce accantonata da quattro gigli.

Mi domando quale fosse la relazione tra il “giglio” e la monetazione veneziana in genere.

Da altra lettura ho letto che il giglio “fiorirà in eterno” a Venezia, con rimando all’Osella del Molin.

Grazie.

Link to comment
Share on other sites


Ciao Domenico

desidero risponderti perchè quella dei quartaroli è una mia passione insieme ai torneselli.

I quartaroli sono insieme ai bianchi ed ai doppi bagattini una delle serie più difficili ( e dopo dicono che le piccole sono semplici). Per i quartaroli esiste pochissima letteratura (Saccocci e Roberto Cecchinato) quindi è una monetazione tutta da studiare ed approfondire.

La relazione tra giglio e Venezia è una sola (e qui ti parlo per convinzione personale): il periodo.

Il quartarolo viene emesso durante la 4a crociata quando un esercito di soldati franchi e fiamminghi (Baldovino non ti dice niente) arrivarono a Venezia pronti per partire per la crociata. E' attestato che i franchi avevano da poco tra le mani dei denier con il giglio in discreto argento emesso da Filippo II di Francia detto anche Augusto. Lo stesso dicasi per i fiamminghi. Infatti in quel periodo si trovano i sigilli di Francia con le prime rappresentazioni del giglio che poi diventerà iconografia principale per il regno francese.

Ora (convinzione personale discussa con un esperto del forum su sigillografia) vuoi che un doge furbo  e con la vista lunga come il Dandolo non abbia capito le potenzialità di una moneta spicciola che richiamava le monete dei crociati.

Consideriamo che il quartarolo serviva per la transazioni piccole e per passare il famoso ponte di barche di Rialto (detto anche pons de la moneda) e valeva 1/4 di denaro ma aveva un intrinseco nettamente inferiore ai denari franchi permettendo all'erario un notevole guadagno (un po' come successe per i torneselli).

Che poi tale moneta sia servita anche ai mercanti è un discorso più ampio, ma è mia personale convinzione che si sia partiti da qui.

In ogni caso il giglio è un segnale indicativo. Buona fortuna perchè si trovano più i falsi che i quartaroli veri e se si trovano non ti dico le condizioni.

Ciao Fabry

Edited by fabry61
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Awards

Grazie @fabry61, molto esauriente.

Ho già iniziato anche sul fronte della bibliografia tematica.

Per il momento, ho raccolto sei esemplari: Giovanni Dandolo - Marino Zorzi - Pietro Ziani - Lorenzo Tiepolo - Jacopo Tiepolo - Ranieri Zeno.

Per quanto riguarda i falsi, sì ho letto soprattutto in ordine al Cigoi.

Ancora grazie.

?

Link to comment
Share on other sites


Ecco il primo Quartarolo (non seguo la regola della progressione storica).

Trattasi di un esemplare Marino Zorzi (1311-1312) - Mistura - 0,82 g.

Dovrebbe essere una variante inedita... ancora da (ri)classificare...

image.png.5cd2eeefd4fa211e5a385993a420b48b.png

 

image.png.3875837839ef384e8ac01c004d7be0e3.png

Link to comment
Share on other sites


Il 2/10/2021 alle 16:39, Oppiano dice:

Ecco il primo Quartarolo (non seguo la regola della progressione storica).

Trattasi di un esemplare Marino Zorzi (1311-1312) - Mistura - 0,82 g.

Dovrebbe essere una variante inedita... ancora da (ri)classificare...

image.png.5cd2eeefd4fa211e5a385993a420b48b.png

 

image.png.3875837839ef384e8ac01c004d7be0e3.png

Il Quartarolo con MA.GEORGIO è una variante conosciuta. In ogni caso sempre molto rara ed interessante.

Sempre da NAC 108 è il primo di sinistra. Lo stesso ha anche la variante V.N.E.C

image00093.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Awards

Supporter

Ciao!

Complimentoni .... stai andando al galoppo!

saluti

luciano

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Oppiano dice:

Ecco il quarto Quartarolo: Zeno Ranieri.

E4001BF1-C176-4E2E-B102-94A5B52F51E1.jpeg

879EF06A-23DB-47D9-81CD-9BDEA82C6AD9.jpeg

Bello... ma contrariamente a quanto verrebbe naturale, il nome è Ranieri, e il cognome Zeno

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Il 3/10/2021 alle 23:41, fabry61 dice:

Il Quartarolo con MA.GEORGIO è una variante conosciuta. In ogni caso sempre molto rara ed interessante.

Sempre da NAC 108 è il primo di sinistra. Lo stesso ha anche la variante V.N.E.C

image00093.jpg

E' conosciuta dopo l'asta Nac ai molti, prima era sconosciuta fino a una quindicina di anni fa, quando appunto apparse e Curti la comprò e la mise in collezione (e successivamete la ha resa conosciuta tramite la Nac 108). Infatti nel CNI non c'è, come riportato esattamente nel catalogo Nac 108. Giusto per essere precisi... Poi è possibile che qulcuno l'abbia pubblicata prima ma io non ne sono a conoscenza, e a questo punto se puoi citare questa pubblicazione fabry te ne sarei grato perchè non la ho.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


5 ore fa, AndreaPD dice:

E' conosciuta dopo l'asta Nac ai molti, prima era sconosciuta fino a una quindicina di anni fa, quando appunto apparse e Curti la comprò e la mise in collezione (e successivamete la ha resa conosciuta tramite la Nac 108). Infatti nel CNI non c'è, come riportato esattamente nel catalogo Nac 108. Giusto per essere precisi... Poi è possibile che qulcuno l'abbia pubblicata prima ma io non ne sono a conoscenza, e a questo punto se puoi citare questa pubblicazione fabry te ne sarei grato perchè non la ho.

Ciao Andrea. Confermo, a livello di letteratura non è censita.

Invece come appassionato ti confermo che il MA. GEORGIO è apparso in asta baia circa 5 anni fa ben prima della Nac 108. Qualche occhio lungo ha visto giusto E NON SONO IO. Pagata nemmeno tanto ( circa 100 eurini). 

Purtroppo ho salvato la foto ma come ben si sa dopo poco evapora e non riesco a recuperarla nemmeno da chiavetta, e se devo essere sincero mi ricorda tanto la 91. uhmmm? Non so, mi è familiare, ma senza prove devo solo stare zitto.

 

Edited by fabry61
Link to comment
Share on other sites

Awards

Si ma io lo sapevo già 15 anni fa appunto quando è uscita ed è stata messa in collezione(i), prima della Nac e prima della baia a cui ti riferisci, erano un pò di esemplari all'epoca. Rimane comunque una variante curiosa in quanto non presenta il titolo DVX, cosa sbbastanza strana

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 2 months later...

Continuo a chiedermi perchè mettere tanta cura nella preparazione dei coni di una monetina di così poco valore. Guardate la V e la N nella croce del rovescio che presentano una ''cornice'' fatta da linee con globetto centrale. Lo stesso interrogativo me lo pongo sui bianchi...

Arka

Diligite iustitiam

Link to comment
Share on other sites


Supporter
1 ora fa, Arka dice:

Continuo a chiedermi perchè mettere tanta cura nella preparazione dei coni di una monetina di così poco valore. Guardate la V e la N nella croce del rovescio che presentano una ''cornice'' fatta da linee con globetto centrale. Lo stesso interrogativo me lo pongo sui bianchi...

Arka

Diligite iustitiam

Ciao!

Già .... vero! C'è anche da dire che siamo alla fine del 1200; Venezia non era ancora assurta a capitale fantasmagorica di un impero e credo che la gente fosse, in maggioranza, in condizioni di vita molto misere e, forse, per tanta gente, anche un quartarolo in "scarsea", poteva fare la differenza e mi piace pensare che anche questa monetina doveva rappresentare, in qualche modo, quella dignità che tanta gente gli riconosceva.

Auguri

luciano

Link to comment
Share on other sites


A dire il vero Giovanni Dandolo ''regna'' tra il 1280 e 1289 ben 76 anni dopo la conquista dell'impero d'oltremare. Non li farei tanto poveri i veneziani dell'epoca... :D

Arka

Diligite iustitiam

Link to comment
Share on other sites


17 ore fa, Arka dice:

Continuo a chiedermi perchè mettere tanta cura nella preparazione dei coni di una monetina di così poco valore. Guardate la V e la N nella croce del rovescio che presentano una ''cornice'' fatta da linee con globetto centrale. Lo stesso interrogativo me lo pongo sui bianchi...

Arka

Diligite iustitiam

Per rendere più difficile la falsificazione ?

Link to comment
Share on other sites


Supporter
4 ore fa, chievolan dice:

Ma qui non abbiamo .... GEOR . DV ...... ?

Ciao!

La legenda dovrebbe essere: + ° RA ° CENO ° DVX °

Auguroni

luciano

Link to comment
Share on other sites


Ma @chievolan ha ragione. Si legge bene GEOR DV. Quindi è un Marino Zorzi. 

Per quanto riguarda il discorso falsificazione, potrebbe essere... Tuttavia mi chiedo perché il denaro che valeva più del quartarolo e del bianco non fosse così accurato... ?

Arka

Diligite iustitiam  

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share


×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.