Jump to content
Create New...
IGNORED

Scudo Carlo Felice 1831. Replica?


Recommended Posts

Un saluto a tutti i nummofili,

sottopongo questo mio esemplare, di cui il Gigante, così come il catalogo online Lamoneta, non fanno menzione (non ho altri cataloghi attualmente). Dati ponderali coincidenti: 25 grammi il peso, 37mm il diametro. Zecca di Torino 1831 con L in losanga e testa di rapace. Ringrazio anticipatamente per l'interesse. A voi le conclusioni.

image.thumb.jpeg.af7e0dd1acd5e34401397e28a2ab9584.jpeg

Link to comment
Share on other sites


Ciao 

È una brutta riproduzione moderna

Saluti

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


io un controllino in gioielleria per il test sull'argento lo farei...ho una patacca di carlo felice del 1824 ma è risultata esser d'argento al max la dai via al prezzo dell'argento ( alcune di queste "monete" venivano create per far ciondoli )

Link to comment
Share on other sites


@Bradiargento pare esserlo. Ho la fortuna di avere numerose "patacche" ma per lo meno d'argento. La tengo come moneta da studio visto il poco che si ricava dal solo argento.

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, Gordonacci dice:

@Scudo1901 non solo brutta ma anche errata quindi?

 

Il 5 lire 1831 esiste con zecca di Torino ed è rarissima anche se certo non introvabile. La tua moneta l’ho definita “brutta” nel senso di malfatta, cioè si capisce molto facilmente che è un falso, non che sia errata. 

Link to comment
Share on other sites


Palesemente falsa. Come dice @Scudo1901 è una moneta di grande rarità.

Link to comment
Share on other sites


Posted (edited)
Il 19/5/2022 alle 23:42, Scudo1901 dice:

Il 5 lire 1831 esiste con zecca di Torino ed è rarissima anche se certo non introvabile. La tua moneta l’ho definita “brutta” nel senso di malfatta, cioè si capisce molto facilmente che è un falso, non che sia errata. 

 

Chiarissimo @Scudo1901. Anche io l'ho trovata dubbia a partire dalla perlinatura del bordo, ancora più chiaramente con le rosette del contorno ("esplose") ma quello che mi ha lasciato un po' interdetto è stato appunto il segno di zecca, che se non interpreto male il catalogo, per il millesimo 1831 Torino dovrebbe essere P in ovale (e non L in losanga) e testa d'aquila. In questo senso intendevo errata.

 

Edited by Gordonacci
Link to comment
Share on other sites


10 minuti fa, Gordonacci dice:

Chiarissimo @Scudo1901. Anche io l'ho trovata dubbia a partire dalla perlinatura del bordo, ancora più chiaramente con le rosette del contorno ("esplose") ma quello che mi ha lasciato un po' interdetto è stato appunto il segno di zecca, che se non interpreto male il catalogo, per il millesimo 1831 Torino dovrebbe essere P in ovale (e non L in losanga) e testa d'aquila. In questo senso intendevo errata.

 

 

Hai proprio ragione, la moneta conosciuta ha la P in ovale e non la L in losanga. Ti chiedo scusa, è anche “errata” come dici tu 🙏🏼

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

Problemi con la nuova grafica?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.

Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Write what you are looking for and press enter or click the search icon to begin your search