Jump to content
IGNORED

Regno di Napoli:::Le monete


Recommended Posts

bene... allora filippo V inizia a governare un po' prima del 1700... ahahhah pietro ti giuro che non ci ho fatto caso e ho anche aggiustato la foto.... pensa te

Ehii! Nemmeno io l'avevo notato!

Bravo Pietro e bravo Fabrizio nell'averlo scelto involontariamente. Potreste per favore verificare se presente nel CNI? Magari gli do anche una controllata nel Cagiati. Bellissimo questo errore di punzonatura!

Edited by francesco77
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...
Link to comment
Share on other sites


[...] ... Il carlino 1702 con stemma è anch'esso eccezionale, il prezzo per quest'ultimo mi sembra anche ottimo.

Infatti, il "Carlino 1701", questo di seguito, ha fatto un bel prezzo ... beato chi l'ha preso! Chissà quando ne apparirà un altro nelle stesse condizioni. ;) :cray:

post-26600-0-85369300-1413309896_thumb.j

post-26600-0-72344300-1413309924_thumb.j

Edited by Sanni
Link to comment
Share on other sites


@@Sanni

http://nomisma.bidinside.com/it/lot/45585/napoli-filippo-v-1700-1707-mezzo-ducato-1702-/

A proposito di Filippo V ... il 1/2 ducato 1702 ha preso il volo arrivando a 2200€ + 18% diritti d'asta = 2596€ :D

attachicon.gifFilippoV_1702_MezzoDucato_D.JPG

attachicon.gifFilippoV_1702_MezzoDucato_R.JPG

Alcune tipi di monete basta tenerle un pò "accucciate" per qualche annetto ed ecco i risultati....la terza della lista.

http://www.acsearch.info/search.html?term=mezzo+ducato+1702&category=2&en=1&de=1&fr=1&it=1&es=1&ot=1&images=1&currency=usd&order=0&company=

Edited by Rex Neap
Link to comment
Share on other sites


si, ma questo non giustifica il prezzo .... ce ne sono tantissimi di ritratti di Federico :)

E vabbè ma sai come vanno certe cose, quando son ragazzi hanno molto entusiasmo per la particolarità e si fanno prendere la mano dall'emozione facendo alzare i prezzi. ^_^

Link to comment
Share on other sites


E vabbè ma sai come vanno certe cose, quando son ragazzi hanno molto entusiasmo per la particolarità e si fanno prendere la mano dall'emozione facendo alzare i prezzi. ^_^

sinceramente all'inizio pensavo fosse il tipo rarissimo per Sulmona, ma lo stile non e' quello :P

Link to comment
Share on other sites


Magari quello che lo rende molto interessante, più dello stile del ritratto, è la sua ribattitura su un cavallo. La cosa immagino non deve essere passata inosservata visto il prezzo di aggiudicazione.

Interessante moneta ed importante documento storico di quanto avveniva in zecca all'epoca.

Complimenti a chi è riuscito ad aggiudicarsela.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Magari quello che lo rende molto interessante, più dello stile del ritratto, è la sua ribattitura su un cavallo. La cosa immagino non deve essere passata inosservata visto il prezzo di aggiudicazione.

Interessante moneta ed importante documento storico di quanto avveniva in zecca all'epoca.

Complimenti a chi è riuscito ad aggiudicarsela.

Bhe certo vale il doppio del cavallo ma pesa come i cavallo precedenti :)

Link to comment
Share on other sites


Magari quello che lo rende molto interessante, più dello stile del ritratto, è la sua ribattitura su un cavallo. La cosa immagino non deve essere passata inosservata visto il prezzo di aggiudicazione.

Interessante moneta ed importante documento storico di quanto avveniva in zecca all'epoca.

Complimenti a chi è riuscito ad aggiudicarsela.

Devo esserti sincero, avevo capito che c'era qualche traccia di ribattitura quando ho visto la S dietro la nuca del re ma pensavo fosse una ribattitura sullo stesso sestino (uno scherzo di conio) ....... ora che mi hai aperto la mente con il tuo intervento vedo effettivamente un cavallo al di sotto dell'impronta: si vede l'esergo del cavallo precedente del Tramontano con la T capovolta al rovescio a ore 2 della croce potenziata, confermi?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Oltre la ribattitura, le punte della corona intersecano il circolo che è lineare, mentre nell'esemplare in mio possesso è perlinato e le punte rimangono al suo interno; al verso, al centro della croce c'è un globetto che non è presente nell'esemplare che ho io.

Edited by claudioc47
Link to comment
Share on other sites


Bhe certo vale il doppio del cavallo ma pesa come i cavallo precedenti :)

Nulla di nuovo quindi per la zecca napoletana :).

Devo esserti sincero, avevo capito che c'era qualche traccia di ribattitura quando ho visto la S dietro la nuca del re ma pensavo fosse una ribattitura sullo stesso sestino (uno scherzo di conio) ....... ora che mi hai aperto la mente con il tuo intervento vedo effettivamente un cavallo al di sotto dell'impronta: si vede l'esergo del cavallo precedente del Tramontano con la T capovolta al rovescio a ore 2 della croce potenziata, confermi?

In rosso quello che rimane visibile del cavallo. In effetti quella che sembra una S dietro al busto forse è realmente uno scherzo di conio più che un carattere della precedente moneta. Una visione dal vivo potrebbe chiarire il dubbio a riguardo.

post-1880-0-04778900-1413387815_thumb.jp

Oltre la ribattitura, le punte della corona intersecano il circolo che è lineare, mentre nell'esemplare in mio possesso è perlinato e le punte rimangono al suo interno; al verso, al centro della croce c'è un globetto che non è presente nell'esemplare che ho io.

La corona che interseca il cerchio che delimita il campo è presente anche in altri esemplari ma in effetti non in maniera così evidente e con tutte le punte. Ottima osservazione. Per il punto al centro della croce credo nasca in fase di approntamento del conio (il famoso "punto di compasso"). Anche questo è riscontrabile in altri esemplari ma, come giustamente osservato, non in tutti.

  • Like 5
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...
  • 5 weeks later...

Salute

un utente si è aggiudicato questa moneta all'asta Aureo & Calicò del 24 aprile 2014 soffiandomela da sotto il naso ,dal momento che anch'io avevo effettuato offerte per questo lotto presentato al n°844(con il poco budget che avevo ho potuto fare ben poco).

 

Da questa bellissima asta che ha interessato anche monete napoletane e siciliane,vi mostro il lotto citato:

 

Carlino:CARLO V(1516-1556) Zecca di Napoli Argento

 

D/CAROLVS °V°IMPE°RO°;busto con testa coronata del Re e dietro il collo sigla R(maestro di Zecca Luigi Ram)

 

R/REX/ARAGO/VTRIVS/SI°ET/,il tutto entro circolo di crocette.

 

Riferimento:PANNUTI E RICCIO 35a;MIR 147/1

 

La moneta ha una rarità R5 per via del V dopo CAROLVS e non delle solite 5 lineette verticali,per definire il titolo del Re

 

La moneta è stata pubblicata precedentemente in altra discussione ed è stata aggiudicata ad €   600 + diritti e spedizione

post-1715-0-83536700-1416736629_thumb.jp

Edited by odjob
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Questa è una moneta da un Carlino di Carlo V ma con la particolarità della raffigurazione del busto del regnante volto a sinistra e viene ritenuta rara 3 volte
 
Carlino:CARLO V(1516-1556) Zecca di Napoli Argento

D/CAROLVS +V+IM+RO;busto con testa coronata del Re volto a sinistra e dietro il collo sigla R(maestro di Zecca Luigi Ram)

R/REX/ARAGO/VTRIVS/SI°ET/,il tutto entro circolo di crocette



Riferimento:PANNUTI E RICCIO 33;MIR 146

 

La foto della moneta proviene dall'asta n°3 di Numismatica Ranieri ed era presentata al lotto n°166 con base d'asta di €   200 e realizzò €   950 + diritti d'asta

 

--Salutoni

-odjob

post-1715-0-93036600-1416761884_thumb.pn

Edited by odjob
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Non può mancare in questa discussione questo

Ducato:CARLO II di Spagna (1665-1700) anno 1684 Zecca di Napoli Argento gr.28,14

D/ busto paludato del Re a destra con il Collare del Toson d'Oro;scritta periferica circolare:CAROLVS II.D.G.HISPANIAR.E.NEAP.REX

 

R/ scettro sormontato da corona affiancata da due globi terrestri, di cui uno raffigurante le Americhe e l'altro l'Europa e l'Asia ;scritta su nastro :VNVS.NON.SVFFICIT;in basso AG A lineari(iniziali del Maestro di Zecca e di prova)ed anno

 

Riferimenti:PANNUTI E RICCIO 1;MIR 292/2

 

La moneta in questione è stata venduta ,ad €    2600+ diritti d'asta ,nell'asta della casa d'aste Bolaffi il 5 dicembre 2014 ed era presente al lotto n°816 

 

Le particolarità che presenta questa moneta,per le quali non mi hanno lasciato insensibile nell'effettuare offerta ,purtroppo negativa per me,è la posizione lineare delle iniziali del maestro di Zecca e di prova(anzicchè su due righe AG/A) e l'alta conservazione impreziosita da una meravigliosa patina iridescente

 

--Salutoni

-odjob

post-1715-0-45571700-1417878493_thumb.jp

Edited by odjob
  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


  • Rocco68 pinned this topic
  • Rex Neap unpinned this topic

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.