Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
caiuspliniussecundus

Domanda da ignorante

Risposte migliori

caiuspliniussecundus

Scusate la domanda da ignorante: possono esistere dei medaglioni o dei contorniati originali ottenuti con il meccanismo della fusione? sto parlando di monete antiche ed autentiche, ovviamente.

Chiedo questo perché nel novero delle ultime aste ho osservato due medaglioni e tre contorniati che a me sembrano fusi, non faccio nomi per evitare polemiche, e prima di pensare che sono dei falsi (coevi o successivi) vorrei dirimere questo dubbio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

minerva

Il dubbio è più che legittimo visto quello che gira ultimamente in asta. Sia Adriano Savio che Panvini Rosati e Cahn affermano che i medaglioni erano per lo più coniati mentre i contorniati erano sia coniati che fusi. I primi erano legati ad atti ufficiali o di leberalità dell'Imperatore; i secondi venivano prodotti anche da zecche private. Enrico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

spitz

Il vecchio Gnecchi riferisce a proposito dei contorniati:"il loro calibro è a un dipresso eguale a quello dei medaglioni, variando da 25 a 40 millimetri, il rilievo e lo spessore ne sono molto minori, l'arte assai più scadente.

L'orlo è tornito e perciò perfettamente circolare (ciò che non si riscontra mai nelle monete e nei medaglioni) e un solco circolare è pure inciso al torno sulle due faccie vicinissimo all'orlo, formando una cornice o un contorno alla rappresentazione. E' appunto da questo contorno che venne loro il nome di Contorniati, il quale è sempre loro rimasto in tutte le lingue.

Ordinariamente essi rappresentano da un lato una testa o un busto, il più delle volte di un imperatore romano e preferibilmente di Nerone e Trajano, e talvolta di una divinità e di un personaggio celebre; d'Alessandro Magno, d'Ercole, di Roma, di Minerva , d'Omero, d'Orazio, di Virglilio o simili. Al rovescio trovansi delle svariate rappresentazioni prese dalla mitologia, dalla storia o dalle attualità dei giochi circensi; quadrighe cavalli aurighi, talvolta accompagnati da un nome come STEFANUS... o da un augurio come IOHANNES VINCAS... e così via. Per la più parte i contorniati sono FUSI e pochi solamente coniati; e sia il tipo di fabbricazione, come il valore artistico variano a seconda delle epoche e delle circostanze in cui furono fatti. Quanto all'epoca della loro emissione non bisogna credere che fossero contemporanei agli imperatori che rappresentano. Giudicando dallo stile, dagli errori ortografici e storici e dalla bassa latinità, che troviamo nelle leggende, come da parecchie rappresentazioni conviene assegnare loro l'epoca tra il terzo e il quarto secolo, ossia da Costantino Magno in poi. E su questo punto ormai sono tutti d'accordo. Il punto invece su cui i dotti non sono riusciti ad accordarsi, è sulla destinazione e sull'uso di queste medaglie. L'esservi in essi rappresentati gli imperatori più famosi pei giuochi, le molte scene dei rovesci relative ai giuochi e il poter facilmente riferiri al teatro anche tutte le rappresentazioni mitologiche, fece si che si adottasse l'idea in genere che i Contorniati servissero a qualche cosa relativamente agli spettacoli; e scendendo al particolare chi li volle tessere d'ingresso, chi premi da gettare ai vincitori, chi amuleti o apportatori di buona fortuna. Ma tutte queste supposizioni sono lungi dal riuscire convincenti perchè come tessere d'ingresso ai giuochi, i Contorniati avevano un valore intrinseco assai superiore a quello che il popolo pagava, quando non vi andava gratuitamente; come premi ai vincitori sarebbero stata meschinissima cosa in confronto ai regali principeschi, che si usavano accordare agli aurighi atleti ed istrioni in quell'epoca. Come talismani od amuleti poi, erano della forma e delle dimensioni più inadatti per essere portati (....) Abbandonando quindi le tre ipotesi finora proposte, e, pure ammettendo che uno scopo i contorniati lo dovessero avere, bisogna ricorrere a una nuova e io crederei di trovarla assai naturale, supponendo che fossero semplicemente medaglie da giuoco. Pei nostri giuochi attualmente noi usiamo le carte , gli antichi invece usavano queste medaglie, e con questa ipotesi tutto si spiega molto facilmente e cadono, come per incanto, tutte le difficoltà e le obiezioni che si presentano alle altre ipotesi. Non abbiamo più bisogno di studiare perchè fossero scelte certe teste e non certe altre, nè quale fosse il recondito significato delle numerose rappresentazioni del rovescio. Il giuoco è bizzarro per se stesso e non richiede alcun ragionamento per spiegare il perchè d'una piuttosto che d'altra raffigurazione. (...) Fra i Contorniati ve ne sono parecchi a rovescio liscio, ossia senza nessuna figura nè iscrizione, il che non trovò mai una spiegazione sufficiente. Anche questo è presto spiegato colla nuova ipotesi, supponendo che vi fossero alcune di queste medaglie equivalenti in certo modo a uno zero.(...) Esiste un piccolo numero di Contorniati sui quali le rappresentazioni sono in incavo in luogo che essere in rilievo e offrono l'aspetto di una matrice. L'incisione su questi è fatta direttamente e singolarmente a mano. Sono perciò rarissimi e ciascuno si presenta come un pezzo unico. Altri ancora in numero minore sono pure eseguiti a mano ma in rilievo."

Allego le foto di due contorniati dei musei capitolini.

L1010652-1.jpg

L1010653-1.jpg

L1010654-1.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

minerva

Grazie Spitz per l'ottima citazione da un testo prestigioso e di non comune reperibilità e per le belle immagini di contorniati. Enrico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×