Jump to content
IGNORED

Scelte


osarracino
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti intanto BUON 2009 , purtroppo è venuto il momento di scegliere se continuare a collezzionare Monete romane imperiali o dedicarmi alla repubblica , ci sono vari fattori di scelta....da un lato l'impero offre una maggiore varietà di tipi monetali...mentre la repubblica quasi esclusivamente , denarini , anche se stupendi , poi entra in gioco il non poco trascurabile fatto del prezzo , e qui' l'qgo pende pende in favore della repubblica , a parte qualche pezzo superbo...

Che fare ! fortunatamrnte non possiedo tanti Denarini repubblicani (una ventina)....

VENDERE O NON VENDERE....

e poi a chi???

Siamo in recessione e le monete repubblicane non hanno lo stesso mercato di quelle imperiali....e non so se lo avranno mai...!!!

Voi cosa mi consigliate

:rolleyes:

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Alla tua domanda non ci sono suggerimenti che si possano dare! :D L'unico è: va' dove ti porta il cuore...o forse sarebbe meglio dire va' dove ti porta il cervello visto che sono i nostri interessi intellettuali in ultima analisi a guidare le nostre scelte collezionistiche. :)

Link to comment
Share on other sites


Scegli il settore imperiale (così avrò un concorrente in meno :P :lol: )

Scherzi a parte, è difficile dare un suggerimento perché si può scegliere una tematica collezionistica anche per motivi extra numismatici.

Stufo delle monete del Regno e desideroso di passare alle monete antiche, ho scelto subito e senza ripensamenti il settore repubblicano non perché volevo collezionare i denari d’argento o gli aes grave o le monete del periodo di Cesare e Pompeo Magno o per i prezzi più bassi rispetto alle imperiali ma perché appassionato delle origini storiche e leggendarie di Roma fino alla creazione dell’impero.

E ho continuato a seguire, con soddisfazione, questa scelta nonostante qualcuno mi avesse consigliato agli inizi di passare sul lato imperiale in quanto il settore repubblicano era considerato (e forse lo è tuttora) una collezione "meno importante" o "meno prestigiosa".

Link to comment
Share on other sites


io non riesco assolutamente a scegliere tra repubblicane e imperiali!

non riesco a farmi una ragione sensata... ovviamente non pretenderò mai possedere tutte le monete romane, ma non rinuncio al fascino nè dell'uno nè dell'altro. comunque sono tutte diverse una dall'altra, non ne esistono due veramente simili, quindi il loro fascino è intrinseco oltre alla classificazione seriale. tanto ne ho comunque poche e credo che non potrei in ogni modo "completare" dei periodi storici così ricchi e (costosi).

al momento mi tengo una "raccolta" mista.

Link to comment
Share on other sites


io non riesco assolutamente a scegliere tra repubblicane e imperiali!

non riesco a farmi una ragione sensata... ovviamente non pretenderò mai possedere tutte le monete romane, ma non rinuncio al fascino nè dell'uno nè dell'altro. comunque sono tutte diverse una dall'altra, non ne esistono due veramente simili, quindi il loro fascino è intrinseco oltre alla classificazione seriale. tanto ne ho comunque poche e credo che non potrei in ogni modo "completare" dei periodi storici così ricchi e (costosi).

al momento mi tengo una "raccolta" mista.

Seguo anche io il medesimo criterio, con un'unica pregiudiziale: acquisto solo denari argentei, niente bronzi quindi. Mi sono dato però un limite cronologico: non vado oltre Alessandro Severo, e cioè agli inizi del secolo III. Dopo di quel periodo, a grandi linee, la Romanità cessa di interessarmi sotto il profilo strettamente storico e in parte anche numismatico. La preferenza comunque va verso le Repubblicane, che rimane la sezione preponderante della mia raccolta. Circa le Imperiali mi limito a seguire il criterio, lo ammetto piuttosto banale, di "un denario per imperatore", senza badare affatto alla rarità (che mi interessa invece per le Repubblicane) ma soltanto alla conservazione e alla bellezza dello stile.

Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...

Sono anche io una vittima dell'impossibilità di scegliere tra Repubblica ed Impero... Quindi colleziono entrambi, con alcune restrizioni:

Repubblica: assi e denari (questi ultimi, non anonimi)

Impero: assi e sesterzi fino a Marco Aurelio

Ciao

Aristofane

Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

idem.... colleziono anche io solo denari e solo in qualche raro caso i bronzi.

certo che così si ha una collezione molto ampia e vasta, ma entrambi, se impostate bene, regalano emozioni

Link to comment
Share on other sites


un suggerimento di collezione, potresti provare a collezionare per imperatore se impero o per magistrato, con relative varianti e simbologie per le republicane.

io per esempio di burzio ne ho 7 esemplari, di calpurnia 5 e così via....

Link to comment
Share on other sites


  • 3 months later...
Supporter

Io sono molto ignorante di numismatica, malgrado il fascino che provo, però amo e conosco abbastanza la storia di Roma ... Quindi ho scelto di collezionare le repubblicane perchè ricordano un'epoca in cui fu, veramente, una sola città a distruggere eserciti, conquistare terre e civilizzare popoli.

Con l'impero fu diverso, secondo me. Si trattò di una perfetta macchina burocratica capace si estendere a tutto il mondo conosciuto le conquiste della Repubblica. Ma non fu più un'unica città contro tutti.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.