Jump to content
IGNORED

Sequestro monete e costruzione bombe


Rapax
 Share

Recommended Posts

Guardando l'edizione delle 13:00 del TG5 sono rimasto sconcertato dalla presentazione di due notizie, la prima riguardava il sequestro di monete antiche avvenuto a Barletta mentre la seconda l'arresto di un gruppo di giovani che forniva istruzioni via web sul come costruire bombe fai da te. I due servizi sono stati annunciati insieme ed i due eventi messi in stretta relazione... il legame: reati e internet.

Posso anche capire tutte le generalizzazioni che costantemente vengono fatte del tipo possesso moneta antica=reato, è semplice ignoranza... ma a tutto c'è un limite.

Giusto colpire chi commette reati ed atti illeciti, non è questo il discorso, ma durante tutto il servizio, come al solito, il possesso di monete antiche è stato presentato come sempre e comunque illegale.

-----------

Sempre sull'argomento:

http://www.primapress.it/news/124/ARTICLE/...2009-03-25.html

Il traffico on-line di reperti archeologici e, in particolare di monete, rappresenta un fenomeno in costante espansione e che coinvolge, per lo più, insospettabili cittadini nonostante l'illiceità della condotta sia già stata chiarita e diffusa mediaticamente a seguito delle numerose indagini conseguenti al monitoraggio dell'e-commerce che il Comando TPC ha portato a termine con successo.

In pratica l'e-commerce di monete antiche è sempre illecito?

<_<

Link to comment
Share on other sites


ma scusa tanto, al di là delle notizie di stampa, che, necessariamente, vanno alla ricerca della sensazione, mi pare che dalla foto del link postato, si veda perfettamente un metal detector.

Salvo ulteriori sviluppi delle indagini e poi del processo, sembrerebbe logico dedurre che il tizio in questione se ne andasse a spasso per le campagne a cercare reperti archeologici.

In tal caso hanno fatto bene i CC a procedere.

Sono i tombaroli che hanno quella roba, non certo i collezionisti, che comprino o vendano su internet!

10, 100, 1000 sequestri ... e condanne ... e confische... ed esposizioni pubbliche, del genere.

Link to comment
Share on other sites


Quello è un tombarolo punto e basta....della peggiore specie poi, non solo monete, ma anche CRATERI A FIGURE ROSSE!!

Di una gravità bestiale....spero che gli facciano il c*** quadrato!

Certamente la GdF a volte si accanisce con dei poveri collezionisti in buona fede che ignorano di comprare da farabutti e poi si trovano invischiati in vicende giudiziarie....ma in questo caso....un plauso per l'arresto, più sole a scacchi per il tombarolo!!

Link to comment
Share on other sites


Il nocciolo della questione è un altro, non viene mai fatta distinzione tra commercio lecito ed illecito.

Pensate che tutti quegli "insospettabili cittadini" citati nell'articolo siano tombaroli o si riforniscano da tombaroli?

Fino a che non verranno fatte le giuste distinzioni in tal senso si risolverà ben poco.

Link to comment
Share on other sites


Parlare di sfumature e di distinzioni con questo governo è utopia...non sanno distinguere la mano destra da quella sinistra, non c'è molto da aspettarsi :)

Link to comment
Share on other sites


Mi soffermo sul legame reati-internet: da tempo ormai l'intera informazione italiana sta propagandando questo stretto legame, a mio parere per convincere l'opinione pubblica che internet è un male che va estirpato e non ottenere grandi opposizioni di fronte a disegni di legge come il 2195 Carlucci o 2188 Barbareschi ed altri; finché in internet esiste ancora libertà di parola vi do un consiglio, facendo un uso un po' strumentale di questo forum, cercate questi ddl e leggete cosa ci riserva il futuro, almeno in Italia...

Link to comment
Share on other sites


E' vero, l'informazione buona è sempre meno ed internet resta il luogo dove poterla trovare senza particolari contaminazioni politiche....

Però quando si dice...siamo in italia.....e questa frase è abbastanza ricorrente purtroppo......è vero che i tombaroli vanno condannati, anche perche molto spesso prelevano gli oggetti senza aver cura dei luoghi e lo fanno solo a scopo di lucro personale e non della comunità. (che potrebbe gustarseli in qualche scantinato di magazzino in qualche museo....)

Ma perchè allora visto che lo strumento usato è sempre il solito metal detector, non vengono fatti i controlli su chi li vende???? Non penso che tutti gli acquirenti siano geologi?? vero????

sku

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.