Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
max65

Napoleone I re d'Italia 10 soldi 1811 V

Risposte migliori

max65

Cari Amici,

sto un pò studiando la monetazione di Napoleone I re d'Italia.Secondo voi,questa moneta va considerata R3?So che spesso i cataloghi su questa tipologia di monete esagerano un pò ad esaltare gli errori e le varietà.Grazie.

post-584-1240571629_thumb.jpg

post-584-1240571638_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

Sì max và considerata R3 ma non nella conservazione della moneta postata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ZuoloNomisma
Sì max và considerata R3 ma non nella conservazione della moneta postata.

Non sono d'accordo questa volta con quanto affermato da cembruno: la rarità è una caratteristica intrinseca di una moneta che dipende dal numero di pezzi coniati e dalla maggiore/ minore difficoltà nel reperirli. La conservazione influisce caso mai sul prezzo/valore della moneta, non sulla rarità B) .

Sono d'accordo sull'attribuzione di tre gradi di rarità per questa moneta.

Ciao

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Costi92

10 soldi 1811 zecca di Venezia,

AR Peso: 2,50 g. ø: 18 mm Dritto / NAPOLEONE IMPERATORE E RE testa nuda a d.; sotto data tra ancora e coppa. Rovescio / REGNO D'ITALIA corona ferrea radiata; sotto 10. SOLDI // V Contorno / stellette in incuso

Corpus 18, Gigante 179 e 179a (entrambe R3), Pagani 25 e 25a (entrambe C), Montenegro 39 e 40 (entrambe R3).

La variante V su M è catalogata dal Pagani, dal Gigante e dal Montenegro. Nel caso di specie la valutazione della rarità compiuta dal Pagani risulta a mio avviso assai datata, compiuta come era più sul numero dei pezzi coniati così come ricavabile dagli archivi (tra l’altro come sappiamo spesso poco affidabili) che sulla rarità attuale ed effettiva della moneta. Il millesimo 1811 è, a mio avviso, un po’ più raro del 1812. A differenza di quanto ritenuto dai cataloghi il 1811 è però più comune del 1813, che è il dieci soldi più raro per la zecca di Venezia (e probabilmente il 10 soldi più raro in assoluto).

Quanto al 1811, data la relativa frequenza con cui la moneta appare, sarei comunque dubbioso a clessificarlo R3. Credo sia più corretto classificare R2 sia il tipo “normale” che quello con la variante V su M. Esiste poi una ulteriore variante con i numeri 1 della data distanziati e disallineati tra loro (proprio quest'ultima è la variante postata da Max).

Modificato da Costi92

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter
Sì max và considerata R3 ma non nella conservazione della moneta postata.

Non sono d'accordo questa volta con quanto affermato da cembruno: la rarità è una caratteristica intrinseca di una moneta che dipende dal numero di pezzi coniati e dalla maggiore/ minore difficoltà nel reperirli. La conservazione influisce caso mai sul prezzo/valore della moneta, non sulla rarità B) .

Sono d'accordo sull'attribuzione di tre gradi di rarità per questa moneta.

Ciao

M.

Questa è una diatriba (in senso buono) che va avanti da molto, tanto che si sta pure tentando di attribuire gradi di rarità differenziati, a seconda dello stato di conservazione. In questo caso, potrei anche capire l'idea di rarità relativa, mentre in linea generale sono d'accordo con te.

Forse sarò un po' assoluto, ma penso qualcosa di simile anche nella valutazione della conservazione di una moneta. Mi sta bene dire che non si possa trovare una data moneta medievale in qFDC, ma per questo motivo attribuire un qFDC ad un SPL o meno, proprio non mi trova d'accordo. Diciamo pure che sia più raro uno SPL medioevale che un FDC odierno, ma la sostanza non cambia.

Il Colosseo è più bello del Sony Centre di Berlino, ma il grado di conservazione è lo stesso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

Questa è una diatriba (in senso buono) che va avanti da molto, tanto che si sta pure tentando di attribuire gradi di rarità differenziati

Giusto appunto ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter
Questa è una diatriba (in senso buono) che va avanti da molto, tanto che si sta pure tentando di attribuire gradi di rarità differenziati

Giusto appunto ;)

Utile e sensato, soprattutto da un punto di vosta collezionistico e commerciale, numismatico non saprei (ma ho dei dubbi) storico direi proprio di no.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Costi92

Comunque con riferimento alla moneta in oggetto si può dire che sia relativamente rara (a mio avviso appunto R2) indipendentemente dalla conservazione. Ne appaiono infatti esemplari in tutte le condizioni, da B-MB, come quello postato da Max, fino a quelle più elevate.

La monetazione del Regno d'Italia sotto questo profilo non ha del resto le stesse caratteristiche della monetazione napoleonica di tipo francese che, come è ben noto, di norma arriva a fatica, a causa della più lunga circolazione, al BB ed è pressoché introvabile, salvo alcune isolate eccezioni (che riguardano per lo più il 20 e il 5 franchi), in conservazioni superiori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Max, notavo or ora che manca la foto sul nostro catalogo... :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

max65
Max, notavo or ora che manca la foto sul nostro catalogo... :rolleyes:

Ciao Incuso,

puoi metterla nel catalogo.Grazie a tutti per le risposte,è sempre bello creare una discussione e leggere le opinioni di tutti su una moneta. :D :D Visto che siete interessati al dibattito,ho postato un paio di foto di una moneta da 5 lire presumibilmente della variante "cifre 11 della data su 0".Vi aspetto lì.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×