Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
acitamsimun

Finalmente catturato lo stupratore di Roma!

Risposte migliori

acitamsimun

Luca Bianchini, romano 33enne, sospettato di oltre 15 violenze su donne, è stato finalmente arrestato!

Ragioniere militante nel Pd di giorno, stupratore di notte.

Già 14 anni fa era stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una sua vicina di casa....ha fatto un pò di carcere e via, di nuovo libero perchè incapace di intendere e di volere...

In caso sua strani appunti, dvd porno e candele sataniche...

Voglio solo una cosa adesso: GIUSTIZIA !!!! :angry:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi
Luca Bianchini, romano 33enne, sospettato di oltre 15 violenze su donne, è stato finalmente arrestato!

Ragioniere militante nel Pd di giorno, stupratore di notte.

Già 14 anni fa era stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una sua vicina di casa....ha fatto un pò di carcere e via, di nuovo libero perchè incapace di intendere e di volere...

In caso sua strani appunti, dvd porno e candele sataniche...

Voglio solo una cosa adesso: GIUSTIZIA !!!! :angry:

Quoto, purchè risulti che sia davvero lui. E allora ZAC un taglio e via.....non stupri più nessuno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Salute

ammesso che sia lui il colpevole si potrebbe anche fare"ZAC e via"ma il problema è quello che lo stupratore ha nella scatola cranica.Si potrebbe discutere se questi tizi vanno curati a spese dello Stato o meno e su come vanno curati, e poi vi è da dire che se uno è avvezzo a far violenza ,la continua a compiere,anche dopo la castrazione o la castrazione chimica.

--Mi direte:intanto castriamoli gli stupratori e poi si vede.Ma non è così semplice il discorso.Bisogna agire sulla mente.

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Mi sembra di sentire parole decisamente fuori luogo. Allora uccidiamo gli assassini e magari tagliamo le mani ai ladri. E chi sono i ladri? Non avete pagato una caramella? Ladri. Avete venduto qualcosa ad un prezzo eccessivo. Ladri. Avete evaso 1 euro di tasse? Ladri. Avete fato una qualsisasi cosa non corretta per fare carriera? ladri perchè avete danneggaito qualcun altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sobek89

A mio modesto parere, lo stupro è peggio che un assassinio.

Credo che demolisca fisicamente e psicologicamente una persona. Posso solo immaginare cosa significhi aver improvvisamente paura...paura di tutto e di tutti, di ombre, persone, luoghi.

Tanto nel buio della notte quanto alla luce del giorno.

Subire violenza è ANCHE un assassinio della mente.

Può capitare a vostra madre, alla vostra fidanzata o a vostra figlia. Nessuno è escluso.

Molte persone non si riprendano più da una violenza carnale. Forse all'apparenza.

Ed ovviamente gli stupratori non sono tutti malati. Ad esempio i frequenti stupri di gruppo: 4, 5 o più persone che immobilizzano un impotente fidanzato e lo costringono a guardare mentre violentano a turno la sua ragazza, spesso poco più che diciottenne.

Questi non sono uomini. Non sono nemmeno degni di essere chiamati animali.

Non voglio creare polemiche riguardo ad una giusta punizione...anche perchè per me sarebbe poco persino il massimo della pena prevista dalle nostre leggi sommata ad uno "zac e via". Indipendentemente dalla razza.

Ovvio che esistono poi i casi particolari.

Ovviamente c'è poi chi non la pensa come me anche riguardo ai casi estremi (ma troppo frequenti).

Oppure crede che in fin dei conti uno stupro è un crimine come altri (e purtroppo ce ne sono che la pensano così). A questi ultimi in particolare: andate a dirlo in faccia ad una vittima di questo crimine abominevole, guardandola negli occhi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Mi pare ci sia una sostanziale differenza tra rubare una caramella, ed uno strupro, il secondo è quanto di più offensivo e traumatico ci sia contro la persona.

La vita non è un gioco, e violentare non è un passatempo accettabile in una società civile. Alberto è stato volutamente provocatorio: ma uno stupratore sa esattamente cosa sta facendo e si rende perfettamente conto della violelanza e del danno emotivo, disastroso che ha sulle sue vittime. Il problema è nella testa ? Quindi ... è incapace di intendere e di volere ? Pertanto non è punibile ? Chiunque commetta un simile atto di violenza non è capace di intendere, sul volere o più riserve.

Già perchè una donna che piange, che urla, che supplica, grida, si dispera; un dubbio che stai facendo qualcosa che non va dovrebbe fartelo venire.

Ci sono luoghi che per l'adulterio prevedono la lapidazione pubblica, Stati da noi considerati incivili. Noi molto civilmente, prendiamo il poverino, lo mandiano in un centro di aiuto psicologico, il costo sociale è a carico della comunità, e poi quando è guarito viene reinserito in un contesto sociale idoneo affinchè non possa subire traumi che lo indurrebbero nuovamente e perpetrare lo stesso crimine .... bhe crimine poi è una parola grossa, sarebbe meglio e politicamente corretto chiamarlo "svago" per non urtare la sensibilità del soggetto. Ecco magari queste parole fanno più piacere a leggersi e non sono fuori luogo.

Ah dimenticavo le vittime, non sono vittime sono state palesemente loro ad abusare della fragile psiche del carnefice, loro le lupe tentatrici che parcheggiavano l'auto dove appositamente avrebbero incontrato il fenomeno. E poi che vogliamo che sia, un doccia e via, passato tutto. Anche il marchio che ti porti dentro per sempre, quando chiudi gli occhi e te lo ritrovi davanti, quando hai paura anche ad attraversare la strada, quando per tutta la vita hai vergogna di te stessa per una colpa non tua.

E' vero lo Stato non può mettersi al pari dei criminali e le pene inflitte non devono essere ne umilianti ne sproporzionate al reato commesso, per l'appunto ZAC non è abbastanza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gennydbmoney

personalmente sono per la tolleranza zero verso chi commette questi crimini,molto spesso le condanne non sono neanche lontanamente adeguate al tipo di reato,cosa pensate che faranno con questo individuo?sara'dichiarato incapace di intendere e di volere,passera'un po di tempo in qualche clinica psichiatrica e poi di nuovo libero,e chi ci dice che non lo fara'ancora?un personaggio del genere e'come un cancro per la societa'e come tale va'estirpato,perdonatemi ma'e'quello che penso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Basterebbe che alle condanne seguisse la certezza della pena.

E' giusto dire "nessuno tocchi Caino"... ma a me piace di più ricordare di Abele!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest Ilmonetaio

Si.

Ma non facciamo sempre quelli che credono sempre a tutto solo perchè lo ha detto la TV però eh....

Ricordatevi SEMPRE casi come unabomber ... E che potrebbe anche capitare a VOI. In sunto: aspettare e vedere.

Per provocazione poi aggiungo per coloro che sarebbero per "tagliare, uccidere, ecc ecc" che stando su quella linea di pensiero semmai sarebbe consono che la "giustizia violenta" fosse presa dalle vittime (inteso anche come persone legate alle eventuali vittime) e non dal popolo guardone o chi ne fa le veci.

Mi sembra di sentire parole decisamente fuori luogo. Allora uccidiamo gli assassini e magari tagliamo le mani ai ladri. E chi sono i ladri? Non avete pagato una caramella? Ladri. Avete venduto qualcosa ad un prezzo eccessivo. Ladri. Avete evaso 1 euro di tasse? Ladri. Avete fato una qualsisasi cosa non corretta per fare carriera? ladri perchè avete danneggaito qualcun altro.

Avete attuato lo schema Ponzi come la FED ma non siete la FED ? Ladri!

Mi pare ci sia una sostanziale differenza tra rubare una caramella, ed uno strupro, il secondo è quanto di più offensivo e traumatico ci sia contro la persona.

Picchio ricordati SEMPRE, se mi permetti un consiglio, che non sei tu a decidere cosa é grave e cosa no, quanto é grave una cosa piuttosto che un'altra e, soprattutto, se TU sei colpevole o meno. E tanto dovrebbe bastare per far capire a tutti che le forme di garanzia tutelano TE in primis.

Noi molto civilmente, prendiamo il poverino, lo mandiano in un centro di aiuto psicologico, il costo sociale è a carico della comunità, e poi quando è guarito viene reinserito in un contesto sociale idoneo affinchè non possa subire traumi che lo indurrebbero nuovamente e perpetrare lo stesso crimine .... bhe crimine poi è una parola grossa, sarebbe meglio e politicamente corretto chiamarlo "svago" per non urtare la sensibilità del soggetto. Ecco magari queste parole fanno più piacere a leggersi e non sono fuori luogo.

Purtroppo o per fortuna non sai di che parli.

Lecito, scontato e sacrosanto che persone pericolose non possano essere lasciate in libertà, va aggiunta come postilla che la stragrande maggioranza degli abusatori sono state vittime abusate, con devianze psichiche e psicologiche pesantissime, il più delle volte in modo incurabile.

Alcune carceri lombarde portano avanti un progetto sperimentale per lo studio ed il recupero di "sex offenders" (stupratori, pedofili & compagnia briscola) fondato e capitanato dal Dott. Giulini.

Le storie, se ascoltate, non sono proprio quelle dei principini consapevoli e viziati, come all'epoca di alcune monete di questo forum...

Se "eliminare" il problema o studiarlo per vedere se fosse "curabile" é una questione di coscienza: ognuno, se estraneo alle vicende, é libero di ascoltare la propria.

Molti dei "carnefici", per esempio, sarebbero favorevoli alla propria castrazione chimica se questo gli risolvesse il problema... Per dire...

Modificato da Ilmonetaio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciccio 86

Recludiamoli per SEMPRE in questi centri, senza zac nè violenze, ma non devono essere più tra noi persone sane e stabili, e poi personalmente se trovo un verme che violenta una donna all'atto, io prendo una cosa molto pesante e gli rompo la testa, poi l'avvocato me lo paga la donna che ho salvato da una vita mai più uguale, da un umiliazione immonda. Dietro un pc siamo capaci tutti di scrivere, parlare di leggi,cavillii, e rubare una caramella (!) ma non posso pensare che qualcuno di voi vedendo una violenza pensa : " poverino è malato, ci penseranno i centri, io me ne vado tanto mia moglie è a casa " perchè se così fosse mi fa schifo l'essere umano...

Ciccio 86

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter
Mi pare ci sia una sostanziale differenza tra rubare una caramella, ed uno strupro, il secondo è quanto di più offensivo e traumatico ci sia contro la persona.

La vita non è un gioco, e violentare non è un passatempo accettabile in una società civile. Alberto è stato volutamente provocatorio: ma uno stupratore sa esattamente cosa sta facendo e si rende perfettamente conto della violelanza e del danno emotivo, disastroso che ha sulle sue vittime. Il problema è nella testa ? Quindi ... è incapace di intendere e di volere ? Pertanto non è punibile ? Chiunque commetta un simile atto di violenza non è capace di intendere, sul volere o più riserve.

Già perchè una donna che piange, che urla, che supplica, grida, si dispera; un dubbio che stai facendo qualcosa che non va dovrebbe fartelo venire.

Ci sono luoghi che per l'adulterio prevedono la lapidazione pubblica, Stati da noi considerati incivili. Noi molto civilmente, prendiamo il poverino, lo mandiano in un centro di aiuto psicologico, il costo sociale è a carico della comunità, e poi quando è guarito viene reinserito in un contesto sociale idoneo affinchè non possa subire traumi che lo indurrebbero nuovamente e perpetrare lo stesso crimine .... bhe crimine poi è una parola grossa, sarebbe meglio e politicamente corretto chiamarlo "svago" per non urtare la sensibilità del soggetto. Ecco magari queste parole fanno più piacere a leggersi e non sono fuori luogo.

Ah dimenticavo le vittime, non sono vittime sono state palesemente loro ad abusare della fragile psiche del carnefice, loro le lupe tentatrici che parcheggiavano l'auto dove appositamente avrebbero incontrato il fenomeno. E poi che vogliamo che sia, un doccia e via, passato tutto. Anche il marchio che ti porti dentro per sempre, quando chiudi gli occhi e te lo ritrovi davanti, quando hai paura anche ad attraversare la strada, quando per tutta la vita hai vergogna di te stessa per una colpa non tua.

E' vero lo Stato non può mettersi al pari dei criminali e le pene inflitte non devono essere ne umilianti ne sproporzionate al reato commesso, per l'appunto ZAC non è abbastanza.

Noto che la mia provocazione è stata, travisata non so se perchè mi sia spiegato male o strumentalmente (in senso letterale, non polemico) per sostenere una tesi. D'altra parte non ci conosciamo , quindi, nessuno è tenuto a sapere come la pensi, su tante cose (leggendo certe parole, però, sembra che io abbaia paragonato uno stupro ad un furto di polli o che abbia addossato la colpa alle vittime e questo sarebbe proprio il caso di evitarlo).

Ma sì: continuo a ritenere che siano parole totalmente fuori luogo.

Non vedo, allora, perchè non proporre la pena di morte per gli omicidi, d'altronde applicata in paesi da noi (va beh, da me manco per niente) considerati civili, no?

Poi, nessuno ha sostenuto che non si debba punire chi non è in grado di intendere (e non mi risulta che tutti i "poveri" stupratori finiscano in centri di recupero; fra l'altro sulla celeberrima incapacità di intendere e volere ho seri dubbi). Basterebbe metterli in condizione di non nuocere: li sbatti in galera a vita (a mio parere l'ergastolo è la pena consona a chi commetta un crimine aberrante come quello di cui si sta parlando); punto. Posto che possano poi essere liberati, se risultassero innocenti (e i casi ci sono stati eccome - e tanti - anche per gli stupri e gli omicidi, dimostrati al di là di ogni ragionevole dubbio.... ricordiamo tutti qualche episodio molto famoso, anche in Italia). Sarei più propenso a comprendere (giustificare è una parola troppo grossa) una vittima o chi per lei/lui, che cercasse di farsi giustizia da sè. Il padre di una persona colpita da una simile tragedia sarebbe (a mio esclusivo parere) umanamente da comprendere, ma uno stato non può nè accettare la giustizia "fai da te" (se non per impedire preventivamente un crimine) nè negare certi diritti inalienabili, quali la vita e la sicurezza (li sbatti in prigione a vita, appunto).

Ho voluto chiarire la mia posizione, anche perchè più di una volta sono state travisate le mie parole ed è giusto spiegarsi meglio (diciamo, però, che in passato erano state volutamente stravolte; questa volta credo sia diverso).

Poi, se non sentirò altre cose del genere, cercherò di non intervenire più in questa discussione che, aperta in maniera giustamente "asettica", è naufragata in ambiti che non vorrei sentire in questo forum, perchè ritengo possano decisamente offendere la sensibilità delle persone. Odio le pene corporali e la pena di morte, è vero. Non credo di essere l'unico e non credo che questo significhi offendere le vittime, in alcun modo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter
Recludiamoli per SEMPRE in questi centri, senza zac nè violenze, ma non devono essere più tra noi persone sane e stabili, e poi personalmente se trovo un verme che violenta una donna all'atto, io prendo una cosa molto pesante e gli rompo la testa, poi l'avvocato me lo paga la donna che ho salvato da una vita mai più uguale, da un umiliazione immonda. Dietro un pc siamo capaci tutti di scrivere, parlare di leggi,cavillii, e rubare una caramella (!) ma non posso pensare che qualcuno di voi vedendo una violenza pensa : " poverino è malato, ci penseranno i centri, io me ne vado tanto mia moglie è a casa " perchè se così fosse mi fa schifo l'essere umano...

Ciccio 86

Visto che si continuano a tirare in ballo le caramelle (sic) e di cavilli (?) credo di avere già risposto prima. Per il resto totalmente d'accordo con il resto del tuo post anche perchè (anche se non mi piace troppo "vantarmi" di certe cose) io l'ho già fatto, mentre tanti di quelli che poi parlano se ne stavano ben alla larga (anche se per fortuna è stato sufficiente avvicinarmi, senza bisogno di mettere le mani adosso a nessuno, tanto meno ad un armadio a tre ante).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gennydbmoney

hai avuto molto coraggio,questo ti fa'onore e personalmente ti apprezzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter
hai avuto molto coraggio,questo ti fa'onore e personalmente ti apprezzo

Grazie, ma sgombriamo subito il campo da ogni equivoco: nessunissimo coraggio (e quando ho visto quant'era grosso, ancora meno) solo reazione istintiva, non ponderata. Mi è soltanto saltata la mosca al naso e mi è andata bene, che ha tagliato la corda.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciccio 86

Bene, allora non mi resta che prendere atto delle tue parole, che ora ho compreso e mi trovano d'accordo, se non sul fatto che ogni reato è diverso ( e chiudo con le caramelle )...

Per quanto riguarda ciò che hai fatto ti ammiro proprio per le parole da me scritte nel post precedente...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto

Potendo scegliere, preferireste essere ammazzati o violentati ?

Dopo esservi dati l'ovvia risposta considerate che per omicidio volontario uno se la puo cavare con magari 5/6 anni di prigione ed allora non capisco perche per lo stupro si chiedono pene molto superiori.

Infatti voglio spingere il ragionamento all' estremo e considerare se sia preferibile essere violentati o malmenati di brutto (denti rotti, braccia spezzate, etc.)....

Prego notare che il Bianchini 14 anni fa aveva 19 anni; praticamente quasi minorenne.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Scusa ersanto ma non capisco "dove vuoi andare a parare", come si suol dire....

"Dopo esservi dati l'ovvia risposta considerate che per omicidio volontario uno se la puo cavare con magari 5/6 anni di prigione ed allora non capisco perche per lo stupro si chiedono pene molto superiori."

Quindi una pena superiore ai 5/6 anni è eccessiva ?

"Infatti voglio spingere il ragionamento all' estremo e considerare se sia preferibile essere violentati o malmenati di brutto (denti rotti, braccia spezzate, etc.)....

"

Purtroppo le cose spesso coincidono (vi sono donne che oltre ad essere violentate vengono anche malmenate di brutto o addirittura uccise, vedi il caso di Roma)

"Prego notare che il Bianchini 14 anni fa aveva 19 anni; praticamente quasi minorenne."

Quindi ? Va considerata come "una ragazzata" ?

Modificato da Alberto Varesi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto

Voglio dire che (ed io personalmente non capisco bene perche) lo stupro si e' portati a considerarlo un crimine di particolare gravita rispetto ad altri reati analoghi: omicidio, lesioni gravi, etc.

Se si richiede la castrazione per lo stupratore, se uno arriva e mi da un sacco di botte come mai suona ridicolo se chiedo che gli vengano spezzate le braccia ?

Cosi come ci sono stupratori abituali, ci sono anche persone violente che non ne vogliono sapere di calmarsi. questi pero al massimo si fanno 3 mesi dentro ogni tanto e nessuno si scandalizza che vengano rimessi periodicamente in liberta.

Il tipo li ora si dice che a suo tempo gli avevano dato una pena troppo leggera, pero nessuno dice che al tempo c'aveva 19 anni. E allora noi ci scandalizziamo che gli americani danno la sedia elettrica a diciottenni, pero a un diciannovenne ci sembra giusto sbatterlo dentro per 15 anni.

E' chiaro che se oltre allo stupro ci sono le percosse i reati si sommano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Grazie di aver chiarito, non comprendevo bene il senso del tuo intervento.

Personalmente (penso che ognuno possa e debba parlare solo per sè) non ritengo un crimine violento qual è lo stupro più grave dell'omicidio, ci mancherebbe.

Quando togli una vita a qualcuno hai finito, chiuso.....

"Cosi come ci sono stupratori abituali, ci sono anche persone violente che non ne vogliono sapere di calmarsi. questi pero al massimo si fanno 3 mesi dentro ogni tanto e nessuno si scandalizza che vengano rimessi periodicamente in liberta"

Verissimo, dovremmo indignarci di più anche per questi reati e chiedere pene più severe (o almeno la certezza della pena, perchè se uno prende 5 anni e dentro ne passa solo 1....)

"Il tipo li ora si dice che a suo tempo gli avevano dato una pena troppo leggera, pero nessuno dice che al tempo c'aveva 19 anni. E allora noi ci scandalizziamo che gli americani danno la sedia elettrica a diciottenni, pero a un diciannovenne ci sembra giusto sbatterlo dentro per 15 anni."

A 19 anni non si è più bambini; si dovrebbe essere sufficientemente maturi da poter capire come ci si deve comportare nella società in cui si vive e quali sono le regole da rispettare. Chi le trasgredisce, è giusto che venga punito ed il carcere non mi sembra una pena troppo pesante per chi è colpevole di stupro. Quanto alla pena di morte, ho già espresso il mio pensiero in merito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

R-R

vi racconto una storiella...eppoi ditemi quanto uno deve ancora crederenella giustizia..

nel 1992 acquistai una casa al mare...grandi sacrifici per realizzare un sogno......

nel 1999 , il venditore, che e' anche il cotruttore di questo villaggetto di 25/30 villette, dopo che a suo tempo mi aveva "estorto" parecchi soldini in piu...mi chiede una porzione dell mio giardino..poiche' in questa porzione (lungo il muro divisorio delle proprieta') sarebbe dovuta passare un passaggio per delle nuove case (non previste prima !)...io rifiutai....categoiramente!!

purtroppo accadde un "INCIDENTE"...un cammion dell'impresario....anco' ad urtare il mio muro ....buttandone proprio la porzione che l'impresario pretendeva!

intervengo i Carabinieri..fanno le dovute rilevazioni.......ma NON POSSO RICOSTRUIRE la porzione di muro che mi e' stata buttata giu'.....

ci vuole un progetto!!!!!! OK...faccio fare il progetto.....1....2...3...5..6..7..8..mesi e niente!

minaccio il comunne di querela...e mi rispondono..."manca la domanda ai beni ambientali!!!!"

bene...facciamo la domanda ai beni ambientali....paghiamo tasse...bolli..ecc..ecc....passano 1...2..6...7...8 mesi e niemte!!

altra miaccia di denuncia la TAR..e finalmente arriva l'autorizzazione alla ricostruzione del muro......direte...e finita......NOOOOOOO!!!!!

STA PER COMINCIARE.....

il 20 luglio del 2002 vada alla mia csetta al mare per mettere un paletto per ricostruire il mio muro.....all'improvviso appare ditro le mie spalle l'impresario, che tralla'ltro stava gia preparando una trada che passava appunto in CASA MIA!!!, mi prende a urla....mi giro...e...di fronte a mia miglie . i miei figli e un'altro condomino, mi colpisce violentemente!

cado a terra..batto la testa su dei massi...perdo immediatamente i sensi....

il Colpitore verificando che io sono inanime...sentendo le urla di mia moglie e delle persone accorse...comincia da prima a mettersi le mani nei capelli...poi a urlare ...rotolarsi per terra e buttarsi terra in faccia....gli accorsi pensano quindi ad una crisi di nervi....io sempre sensa sensi!

mia moglie chiama l'ambulanza.......carabinieri.....intanto un medico comincia a rianimarmi...metre il COLPITORE urla e si dimena.....arriva l'ambulanza......prende lui che urlava e si dimenava...e io rimango li a terra!!!!!!!

lo portano in ospedale...e gli chiedono "cosa le e' sucesso?" e lui risponde "mi hanno aggredito!"...

intanto nel luogo del misfatto arriva un'altra ambulanza...e vengo portato via....altro ospedale...trauma cranico e cozione celebrale.......

be per farla breve...tralasciando anni e milioni spesi con gli avvocati....il Colpitore , durante la degenza( circa un mese.a casa poi per 2 ANNI CURE per riabilitazione ai problemi avuti) ha buttato giu' un'altra porzione di muro facendo poi passare una strada dentro casa mia!

bene..le denunce...gliannni...gli avvocati...giudici....i miei pianti...i miei mal di testa (ancora!!) non sono ancora terminati!!! cira 1 ,mese fa sono stato assolto per averIO agredito lui!!! si e' tenuto il terreno tolto...e il processo per l'agressioni nei miei confronti e ancora in corso......

ora comincio a capire che non titti i film dl'orrore sono frutto d'invenzione...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

R-R

scusate gli errori.....ma non ho riletto....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Non avertene a male per la battuta, ma è una situazione fantozziana......

Mi immagino l'ambulanza che arriva e porta via il fetentone che si dimena ed urla mentre tu, esanime....

Sembrano scene degne del miglior film comico ed invece accadono, purtroppo. Uno spaccato di quell'Italia che tanto ci fa arrabbiare e che tanto ci scredita all'estero. Mah !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

wfratti
Luca Bianchini, romano 33enne, sospettato di oltre 15 violenze su donne, è stato finalmente arrestato!

Ragioniere militante nel Pd di giorno, stupratore di notte.

Concordo su tutto quanto scritto riguardo ai misfatti del presunto stupratore ed alle pene da comminare/comminabili.

Mi domando e chiedo: perchè applicare al presunto stupratore un'etichetta politica?

Visto il triste periodo politico che viviamo non sarebbe meglio, quando non necessario, evitare la catalogazione politica ed evitare di fare gli incendiari?

wfratti

Modificato da wfratti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest Ilmonetaio

Guardate che se poi é innocente, io i 30 anni di galera li vorrei dare a quelli che lo hanno accusato e a coloro che ci hanno messo i titoli con i "finalmente arrestato" ...

Perchè ?

Perchè, tra le altre, diffido sempre quando prendono qualcuno che devono prendere a tutti i costi...

Modificato da Ilmonetaio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tennets super

Ritengo che il reo presunto, sia ancora innocente fino a condanna definitiva.

é ben logico, che il reato di omicidio è molto più grave di quello di stupro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×