Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Guest utente3487

approfondimento ZECCHE DEL REGNO D'ITALIA

Recommended Posts

Guest utente3487

In questa discussione potremmo parlare delle varie zecche attive durante il Regno d'Itallia...


Potremmo cominciare con quella di .....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Meh
incuso
Staff

La domanda può semprare banale ma in realtà può portare a qualche interessante approfondimento.

Come molti forumisti sanno, il Regno d'Italia si accaparrò tutte le zecche ancora operanti in Italia, ovvero:

- Torino

- Milano

- Venezia

- Parma

- Bologna

- Firenze

- Roma

- Napoli

di queste solo alcune batterono moneta anche per il Regno e in pratica furono "disattivate" immediatamente:

- Parma

- Venezia

e quasi subito:

- Bologna

- Firenze

Ma in pratica la riduzione delle zecche è progressiva e già con Umberto (1878) battono moneta solo Milano (che chiuderà comunque nel 1890) e Roma.

Come dicevo all'inizio la discussione può portare ad interessanti approfondimenti:

1) la chiusura delle zecche è sicuramente un fenomeno non esclusivamente italiano, di fatto anche in Francia (che pure era già da tempo unificata) il numero di officine viene progresivamente ridotto nello stesso periodo. Però resta da capire perché la chiusura quando poi diventa necessario rivolgersi all'estero sotto i primi due Re per le esigenze di spicciolame:

- Parigi

- Birmingham

- Strasburgo o Bruxelles

- Krupp/Berlino

2) la chiusura non è sempre coincisa con lo smantellamento, ad esempio, la zecca di Parma resta operativa perlomeno fino al 1870 (non conia moneta ma solo medaglie).

3) Alcune di queste zecche producono nei primi anni di Regno prove e progetti. Anche abbastanza futuristici come i bimetallici di Bologna o monetazioni in nichelio (Torino e Firenze mi sembra). Queste attività si sono svolte prima o dopo la chiusura?

P.S. sì, nell'elenco manca una zecca ma mica posso fare tutto il lavoro io no? :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff

In realtà, a pensarci meglio ne manca un'altra ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487

In realtà, a pensarci meglio ne manca un'altra ;)

Bene, l'argomento diventa interessante....

Share this post


Link to post
Share on other sites
rick2

Palermo chiude nel 1836

Massa nel 1837

Mantova riapre brevemente nel 1848 per la monetazione ossidionale

altre non saprei

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff

Massa nel 1837

Ma non era già chiusa dal 1700 (sempre che parliamo della stessa Massa)?

altre non saprei

No, infatti sei fuori strada ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67

Mancherebbe pure Aosta....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff

Ecco, appunto ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67

Hovintoquacchecosa? :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

foglionco

SALVE, l'ultima moneta battuta nella zecca di lucca e' un soldo del 1841 la zecca chiude in quell' anno, le monete di massa di fine settecento sono coniate a milano

Edited by foglionco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.