Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
quattrino

Denario di Gallieno

"Molto probabilmente battuto con conii che sono stati utilizzati inizialmente per la produzione di un aureo non ancora documentato, la cosa interessante su questo denario, è l'insolito ritratto di Gallieno che sarà emesso in occasione del suo viaggio ad Atene del 256 d.C."

Spero di aver tradotto giusto... io aggiungerei che una particolarità stà anche nella legenda antioraria, stile primo secolo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie molte Exergus! :)

E' un oggetto molto curioso. Descritto come denario, ma gli ultimi veri denari erano stati coniati 20-30 anni prima. Quindi, se non è un falso, dovrebbe essere una qualche emissione celebrativa, una medaglietta insomma....per ricordare i bei tempi andati, quando le leggende potevano anche essere retrograde.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sembra di vedere un denario dei tempi d'oro.

A parte tutte le curiosità (e perplessità) che può suscitare questo denario, e senza entrare assolutamente nel merito riguardo l'autenticità, non mi quadra la datazione che dà Helios: 265 - 266.

Visto che la legenda del verso riporta ...TRP VII... la matematica mi dice che dovrebbe essere del 259; e poi, perchè proprio la zecca di Mediolanum?

Exergus

p.s. Effettivamente durante il regno di Gallieno sono stati coniati due tipi di denario nella zecca di Antiochia (Mint of Asia) ma non assomigliano neanche lontanamente a questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DE GREGE EPICURI

A VR ho visto (da un espositore serio) un denario di Gallieno, purtroppo non ricordo se il tipo fosse questo. Era in conservazione qBB e costava quasi 300 €.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DE GREGE EPICURI

A VR ho visto (da un espositore serio) un denario di Gallieno, purtroppo non ricordo se il tipo fosse questo. Era in conservazione qBB e costava quasi 300 €.

Si trattava di un denaro d'argento, o di mistura?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DE GREGE EPICURI

Dall'aspetto, direi d'argento, ma ovviamente è impossibile valutare il titolo a occhio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Le poche immagini di denari di Gallieno che sono riuscito a trovare in rete sono di monete evidentemente di bassa lega come la maggior parte degli antoniniani, ma visto che i primi antoniani erano ancora di "buona" lega, forse anche i primi denari potevano esserlo.... non ci avevo mai pensato......

Ecco alcuni esempi

http://www.cngcoins.com/Coin.aspx?CoinID=69138

http://www.cngcoins.com/Coin.aspx?CoinID=62858

http://www.cngcoins.com/Coin.aspx?CoinID=159466

Modificato da quattrino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I denari di Gallieno non sono poi così rari. anzi...abbastanza frequentemente si trovano quelli con l'ABUNDANTIA.

Ne ho avuti alcuni, uno praticamente SPL con al rovescio una leggera testa di Gallieno incusa.

Molto più rari sono i quinari...

Quello del post è di stile sicuramente strano. Il rovescio ricorda molto quelli del II secolo...

Il quinario di Gallieno che dieci anni fa avevo "perso" su Ebay ricordava molto questo come stile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I denari di Gallieno non sono poi così rari. anzi...abbastanza frequentemente si trovano quelli con l'ABUNDANTIA.

Ne ho avuti alcuni, uno praticamente SPL con al rovescio una leggera testa di Gallieno incusa.

Molto più rari sono i quinari...

Quello del post è di stile sicuramente strano. Il rovescio ricorda molto quelli del II secolo...

Il quinario di Gallieno che dieci anni fa avevo "perso" su Ebay ricordava molto questo come stile...

Crivoz,

denari effettivamente se ne trovano, ma tutti quelli che ho visto sono di bassa lega. Questo sembra di buon argento, almeno come i primi antoniniani di Valeriano e Gallieno. Ne hai visti altri di questi denari d'"argento"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di lega così decente direi di no, a parte il quinario di cui parlavo.

Se ricordo bene allora avevo fatto un offerta di circa 300 $, anni 2000-2001 circa

La lega è sicuramente fuori dall'ordinario

Se ricordo bene nell'asta Leo Benz parte II vi erano alcuni pezzi del periodo di buona lega...sicuramente quinario di Salonino e forse denario di Gallieno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?