Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Accedi per seguire questo  
dabbene

LIBRI FONDAMENTALI DI NUMIS.

Risposte migliori

dabbene
Supporter

Nel forum ci sono tanti appassionati di libri di numismatica,in "elenco libri"se ne parla spesso,collezionare senza avere supporti tecnici e culturali non ha senso,non è bello e pregnante,ma se uno dovesse elencare 2/3 libri di numismatica che per te sono o sono stati fondamentali nella tua formazione,quali consiglieresti agli amici del forum,della serie non si può non averli e che possibilmente siano anche acquistabili con una certa facilità?Grazie,può essere oltre che interessante ,d'aiuto a chi inizia e anche per tutti gli altri,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sixtus78

il Muntoni x le papali

il Papadopoli x le veneziane

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ghera

Per ora il gigante (monete italiane), ma sono sicuro che anche il MIR casa Savoia dovra` essere annotato in questa discussione, appena lo compro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TIBERIVS

Per le papali,

Muntoni in prima battuta, in second'ordine Papal Coins di A.G. Berman, senza dimenticare il CNI nei vari volumi XV-XVI- XVII per la zecca di Roma, e gli altri volumi per le altre zecche.

saluti

TIBERIVS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Per gli Stati preunitari e Regno dal 1700 al 1946 il Gigante e il Montenegro sono indispensabili almeno per fare acquisti o vendere e conoscere le basi elementari di queste monetazioni.

prove e progetti il Pagani e il Montenegro

Per approfondire meglio e dare un'occhio ad altre annate tutti i MIR,il Muntoni e il Biaggi (zecche medievali) che è diventato introvabile e costosissimo.

I World Coins dal 1600 al1700 , 1800 e 1900 se vuoi dare un'occhiata al resto del Mondo.

Per me questi sono le basi della Numismatica in Italia.

Prezzi: una 40ina d'euro i primi due.

Per il resto con 800/900 euro puoi riuscire a prendere tutto.Aquistando i Krause direttamente negli USA.

Modificato da favaldar

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

parti con il gigante e il Krause.

per partire quelli sono i migliori

poi a seconda di quello che ti piace di più ti specializzi.

il Papa o il muntoni sono i testi di riferimento per monetazione specializzata

come l Herinek , lo Spahr , il RIC e così via , ma per partire secondo me non vanno bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Sta venendo fuori un bel quadro,complimenti,nel mio piccolo,visti i miei interessi mi permetterei di consigliare per le milanesi,Crippa 2-3-4,per Aquileia,Bernardi,per Lucca,Bellesia e Mir-Montagano,e come generalista per le medievali,Monete e Storia nell'Italia Medievale della Travaini,ricco di tantissime informazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko

[...]

prove e progetti il Pagani e il Montenegro

[...]

Una volta una persona mi disse che se avessi voluto imparare qualcosa avrei dovuto consultare i primi testi, basati su documenti d'archivio e ricerche, scritti e pubblicati; che tutti quelli venuti dopo sarebbero stati solo delle copie bene o male riuscite. E a mio parere non ha torto.

Certo, il Montenegro fa il punto della situazione, il Pagani prove è stato il primo vero corpus di prove e progetti italiani ma a mio parere rimangono cataloghi, pratici e utili all'occorrenza, ma pur sempre cataloghi. Per Imparare consiglierei invece Lanfranco e Carboneri: sono illuminanti.

(Questo certo non per sminuire i libri pubblicati di recente, quanto il modo in cui vengono realizzati molti di essi: un mero e sterile copia-incolla di testi di oltre 100 anni fa. Errati o corretti: chi se ne infischia! ... E' questo che non va...)

La voglia d'imparare non ha prezzo wink.gif per il resto ci sono le biblioteche!

(E non si può nemmeno parlare di libri fondamentali: il più piccolo e meno costoso potrà contenere informazioni rare e preziose non riportate in altri testi!)

Saluti,

N.

Modificato da niko

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Questo certo non per sminuire i libri pubblicati di recente, quanto il modo in cui vengono realizzati molti di essi: un mero e sterile copia-incolla di testi di oltre 100 anni fa. Errati o corretti: chi se ne infischia! ... E' questo che non va...)

In questo hai ragione, ma non è facile reperire al giorno d'oggi notizie e documenti. Direi che manca una revisione critica di quello che è stato scritto nel passato.

Es. Apprezzo Montenegro per il suo Regno d'Italia ma quando scrive di un pezzo "Mancante al Museo della Zecca" mi vengono i capelli dritti, perchè significa che lui e chi lo ha preceduto non ha svolto un accurato esame di norme e regolamenti di zecca. O non lo ha fatto volutamente. E così l'informazione viene fornita monca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
favaldar

Purtroppo in Italia mancano molte cose solo per svogliatezza e a volte per ignoranza.

Una volta qui sul forum parlando di "libri" criticando una certa superficialità dei cataloghi prezzari una signorina si inalberò scrivendo che il Gigante era il libro base per gli studi di Numismatica all'università di Roma.

Io ho pensato che era solo pubblicità,magari un'amica.

Sicuramente è il migliore prezzario di numismatica in Italia per le monete dalla fine del 700 alla Repubblica ma essere preso come testo base all'università.........Il CNI forse costa troppo per le tasche pubbliche?! Anche se datato se avessi la possibilità sarebbe il mio primo acquisto :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Purtroppo in Italia mancano molte cose solo per svogliatezza e a volte per ignoranza.

Una volta qui sul forum parlando di "libri" criticando una certa superficialità dei cataloghi prezzari una signorina si inalberò scrivendo che il Gigante era il libro base per gli studi di Numismatica all'università di Roma.

Io ho pensato che era solo pubblicità,magari un'amica.

Sicuramente è il migliore prezzario di numismatica in Italia per le monete dalla fine del 700 alla Repubblica ma essere preso come testo base all'università.........Il CNI forse costa troppo per le tasche pubbliche?! Anche se datato se avessi la possibilità sarebbe il mio primo acquisto:rolleyes:

Un prezzario è solo una base di partenza. Lodevole l'impostazione del Gigante, ma da qui a dire che è un libro base per l'Università ce ne corre....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rorey36

" Istituzioni di Numismatica Antica " di Ernesto Bernareggi non ce lo vogliamo mettere nell'elenco ?

Dabbene ha chiesto libri per supporto tecnico -culturale, un bel prezzario non mi pare poi così tecnico-culturale da non poterne fare a meno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ghera

[...]

prove e progetti il Pagani e il Montenegro

[...]

Una volta una persona mi disse che se avessi voluto imparare qualcosa avrei dovuto consultare i primi testi, basati su documenti d'archivio e ricerche, scritti e pubblicati; che tutti quelli venuti dopo sarebbero stati solo delle copie bene o male riuscite. E a mio parere non ha torto.

Certo, il Montenegro fa il punto della situazione, il Pagani prove è stato il primo vero corpus di prove e progetti italiani ma a mio parere rimangono cataloghi, pratici e utili all'occorrenza, ma pur sempre cataloghi. Per Imparare consiglierei invece Lanfranco e Carboneri: sono illuminanti.

(Questo certo non per sminuire i libri pubblicati di recente, quanto il modo in cui vengono realizzati molti di essi: un mero e sterile copia-incolla di testi di oltre 100 anni fa. Errati o corretti: chi se ne infischia! ... E' questo che non va...)

La voglia d'imparare non ha prezzo wink.gif per il resto ci sono le biblioteche!

(E non si può nemmeno parlare di libri fondamentali: il più piccolo e meno costoso potrà contenere informazioni rare e preziose non riportate in altri testi!)

Saluti,

N.

Condivido il pensiero di Niko, anche se ritengo che chi ha iniziato la discussione intendesse il "libro che usiamo maggiormente, per identificare, sapere il valore,..." e non solo per studiare, dove, come dici giustamente tu, c'e` bisogno di un'infinita` di libri per conoscere a fondo la moneta... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

talpa

Ecco un'altra interessante discussione da riattivare, i testi fondamentali di numismatica nell'esperienza personale di ciascun collezionista e studioso; per me è un bel dilemma dal momento che colleziono praticamente solo libri di numismatica in vari ambiti di questa disciplina, quindi seguirò un itinerario molto personale in base ai miei particolari interessi… innanzitutto devo dire che le opere per me davvero formative in tal senso non sono stati i grandi cataloghi o corpus e nemmeno i grandi studi fondamentali su una singola zecca, ma quelle piccole e tuttavia dense e succose opere capaci di mettere insieme storia delle monete e storia a tutto tondo, in questo ambito i testi di Carlo M. Cipolla sono stati tappe imprescindibili: ricordo con particolare piacere i suoi "Conquistadores, pirati e mercatanti: la saga dell'argento spagnolo", "Il fiorino e il quattrino" "La moneta a Firenze nel cinquecento", tutte letture davvero illuminanti su come funzionavano le monete nelle epoche passate, ricche di riferimenti alla storia politica ed economica brillantemente interlacciate con i fatti monetari… poi approfondendo l'epoca altomedievale e bizantina mi sono appassionato alla grande opera di quel sommo maestro di numismatica che è stato Philip Grierson, fondamentali i suoi MEC (Medieval european coinage), il primo sulla monetazione altomedievale europea, e il volume 14 in collaborazione con Lucia Travaini sulla monetazione medievale dell'Italia meridionale, imprescindibili poi le sue opere sulla numismatica bizantina, i cataloghi della collezione conservata al Dumbarton Oaks a Washington, vera Mecca della numismatica bizantina, e il suo prezioso manuale "Byzantine coins", invece sulle monete barbariche e longobarde i maestri di riferimento sono Ernesto Bernareggi con il suo "Moneta langobardorum" ed Ermanno Arslan con la sua innumerevole e instancabile saggistica… in effetti sulle monetazioni di questo periodo la produzione saggistica in articoli è quella più preziosa e illuminante, le monografie, pur se importantissime per ordinare ciò che è più o meno noto, invecchiano presto in questo settore sempre suscettibile di nuove scoperte che cambiano il quadro delle conoscenze… sulla monetazione italiana la maestra di cui seguo maggiormente l'opera è Lucia Travaini, che ha scritto opere e saggi di notevole spessore spaziando in tanti ambiti della moneta medievale, anch'io trovo il suo manuale, "Monete e storia nell'Italia medievale" un testo illuminante, così come trovo prezioso ai fini della consultazione e delle informazioni di base contenute la grande guida sulle zecche italiane che ha coordinato… altro grande riferimento personale è stato Mario Traina, devo a lui la mia passione crescente per la numismatica e in particolare per i libri sulle monete, leggendo i suoi saporiti articoli sulla "sua" indimenticabile rivista Cronaca Numismatica, senza dimenticare la sua opera più importante e particolare, quella sulle monete ossidionali italiane così ricca di sapore e densità storiche, una delle opere del cui possesso sono più orgoglioso...potrei continuare ancora a lungo ma diventerei troppo prolisso, per il momento credo basti questa elencazione che sicuramente riassume in buona parte il mio percorso principale di buone letture numismatiche :) 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vimi14

bene discussione che non avevo mai visto che capita a "fagiolo" 😆 volevo chiedere se esistono libri per imparare a dare valutazioni sullo stato della moneta? Non dico di imparare a periziare ma quanto meno a iniziare a capirci qualcosa. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

talpa

Salve @vimi14...beh, la valutazione dello stato di conservazione di una moneta ha inevitabilmente caratteri arbitrari e soggettivi, applicare una delle qualità convenzionali, bb, spl, fdc, con tutte le sfumature del caso, a una particolare moneta più che un sapere è una sensibilità che si acquista con la pratica, casomai il sapere effettivo e utile a tal fine è la conoscenza delle tipologie monetarie, in quanto la conservazione di una moneta è spesso connessa sia alla sua epoca che alle particolari condizioni di produzione e circolazione, graduare una moneta antica o medievale è piuttosto differente che fare la stessa operazione con monete contemporanee, la medesima operazione se fatta su monete del seicento di zecca napoletana o messinese dovrà tenere conto che la quasi totalità delle monete esistenti sono tosate, che una moneta di rame anteriore all'epoca contemporanea sarà estremamente difficile trovarla in ottime condizioni, tutte conoscenze  preliminari e fondamentali che derivano da un approfondimento specifico di una determinata monetazione in una determinata epoca, ragione per cui i libri che ti possono aiutare in questo sono innanzitutto quelli che ti fanno vedere molte foto di ottima qualità di monetazioni specifiche in modo da sensibilizzarti alle loro particolarità. Detto questo negli Stati Uniti c'è una particolare mania per la gradazione minuziosa delle monete, quindi qualche testo specifico sul tema lo puoi trovare soprattutto in lingua inglese, qui ti posto il link ad alcuni testi reperiti su amazon:     https://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_noss?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&url=search-alias%3Daps&field-keywords=grading+coins

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand

L'unico metodo per imparare a valutare una moneta e` l`esperienza, bisogna vederne tante. Quindi si puo` perfezionare soltanto con il tempo e spesso non basta perche` le divergenze ci saranno sempre.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vimi14
3 ore fa, talpa dice:

Salve @vimi14...beh, la valutazione dello stato di conservazione di una moneta ha inevitabilmente caratteri arbitrari e soggettivi, applicare una delle qualità convenzionali, bb, spl, fdc, con tutte le sfumature del caso, a una particolare moneta più che un sapere è una sensibilità che si acquista con la pratica, casomai il sapere effettivo e utile a tal fine è la conoscenza delle tipologie monetarie, in quanto la conservazione di una moneta è spesso connessa sia alla sua epoca che alle particolari condizioni di produzione e circolazione, graduare una moneta antica o medievale è piuttosto differente che fare la stessa operazione con monete contemporanee, la medesima operazione se fatta su monete del seicento di zecca napoletana o messinese dovrà tenere conto che la quasi totalità delle monete esistenti sono tosate, che una moneta di rame anteriore all'epoca contemporanea sarà estremamente difficile trovarla in ottime condizioni, tutte conoscenze  preliminari e fondamentali che derivano da un approfondimento specifico di una determinata monetazione in una determinata epoca, ragione per cui i libri che ti possono aiutare in questo sono innanzitutto quelli che ti fanno vedere molte foto di ottima qualità di monetazioni specifiche in modo da sensibilizzarti alle loro particolarità. Detto questo negli Stati Uniti c'è una particolare mania per la gradazione minuziosa delle monete, quindi qualche testo specifico sul tema lo puoi trovare soprattutto in lingua inglese, qui ti posto il link ad alcuni testi reperiti su amazon:     https://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_noss?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&url=search-alias%3Daps&field-keywords=grading+coins

 

1 ora fa, Liutprand dice:

L'unico metodo per imparare a valutare una moneta e` l`esperienza, bisogna vederne tante. Quindi si puo` perfezionare soltanto con il tempo e spesso non basta perche` le divergenze ci saranno sempre.

eh quello che sto notando è proprio questo, molti pareri discordanti. In ogni caso io colleziono euro e adesso mi sto scaraventando nel mondo della monetazione del "regno" magari se avete qualche buon libro per neofiti di queste due monetazioni consigliate pure 😆

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

talpa

A parte i due classici cataloghi prezziari Gigante e Montenegro, sul Regno un ottimo testo ancora rintracciabile a prezzi abbordabili è: Montenegro, Eupremio / Monete di Casa Savoia: Regno d'Italia 1800-1946.     

Altro ottimo testo ma comprendente anche la monetazione dei re del Regno di Sardegna precedenti all'800 è: Pinna, Omero; Alagna, Luca / Le monete dei Savoia: periodo dei re Da Vittorio Amedeo III primo Re di Sardegna a Vittorio Emanuele III Re d’Italia 1675-1946

Visto che siamo prossimi a Natale possono essere una buona idea regalo, sono libri di qualità che ti accompagneranno per anni nello studio della monetazione di tuo interesse :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vimi14
15 ore fa, talpa dice:

A parte i due classici cataloghi prezziari Gigante e Montenegro, sul Regno un ottimo testo ancora rintracciabile a prezzi abbordabili è: Montenegro, Eupremio / Monete di Casa Savoia: Regno d'Italia 1800-1946.     

Altro ottimo testo ma comprendente anche la monetazione dei re del Regno di Sardegna precedenti all'800 è: Pinna, Omero; Alagna, Luca / Le monete dei Savoia: periodo dei re Da Vittorio Amedeo III primo Re di Sardegna a Vittorio Emanuele III Re d’Italia 1675-1946

Visto che siamo prossimi a Natale possono essere una buona idea regalo, sono libri di qualità che ti accompagneranno per anni nello studio della monetazione di tuo interesse :) 

ti ringrazio, credo che mi farò un bel regalo di Natale.  se che riesca a trovarlo😆

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Sei opere fondamentali per il collezionista della Monetazione Sabauda :

PROMIS Domenico, MONETE DEI REALI DI SAVOIA.  2 Vol. Torino 1841.

DUBOIN Felice Amato Raccolta per ordine di materie delle Leggi cioe' Editti , Patenti , Manifesti , ecc. emanate negli Stati di Terraferma sino all' 8 Dicembre 1798 dai Sovrani della Real Casa di Savoja Tomo decimottavo Volume Ventesimo parte I & II Tipografia Arnaldi 1851 Torino

CORPUS NUMMORUM ITALICORUM. Vol.I - Casa Savoia. Tipografia R. Accademia dei Lincei Roma 1910.

Simonetti Luigi Monete Italiane Medioevali e Moderne Vol. I Casa Savoia parte I-II-III -  1967

Biaggi Elio Otto secoli di storia delle monete sabaude. Voll. I, II,III - Edizioni Centauro 1993

Cudazzo Sergio Monete Italiane Regionali Casa Savoia Vol. V - Varesi Editore 2005

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quattrino

E per il collezionista di libri di numismatica, quale potrebbero essere i libri fondamentali (intendo proprio che trattino di bibliografia numismatica)?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Ti rispondo limitandomi alla monetazione medioevale e moderna :

GNECCHI Francesco, GNECCHI Ercole, SAGGIO DI BIBLIOGRAFIA NUMISMATICA DELLE ZECCHE ITALIANE MEDIOEVALI E MODERNE. Milano 1889.

Ciferri R. Saggio di Bibliografia Numismatica Medioevale Italiana Associazione Pavese di Numismatica e Medaglistica Pavia 1961

MIRRA Bernardino, Bibliografia Numismatica Italiana. Varesi, Pavia 2009

MIRRA Bernardino, Bibliografia Numismatica Italiana. (Sec. V – XIX ) Aggiornamento 2009-2015 Numismaticamente 2016

In particolare sulla monetazione sabauda raccomando :

Biagio Ingrao Elenco Bibliografico per la Numismatica Sabauda Circolo Numismatico Torinese Torino 2001

Consiglio inoltre la lettura di questo saggio :

BASSOLI Ferdinando , Monete e Medaglie nel Libro Antico dal XV al XIX secolo,saggi e studi diretti da Francesco Barberi Firenze Olschki 1985.
@quattrino

Modificato da piergi00
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quattrino
1 ora fa, piergi00 dice:

Ti rispondo limitandomi alla monetazione medioevale e moderna :

GNECCHI Francesco, GNECCHI Ercole, SAGGIO DI BIBLIOGRAFIA NUMISMATICA DELLE ZECCHE ITALIANE MEDIOEVALI E MODERNE. Milano 1889.

Ciferri R. Saggio di Bibliografia Numismatica Medioevale Italiana Associazione Pavese di Numismatica e Medaglistica Pavia 1961

MIRRA Bernardino, Bibliografia Numismatica Italiana. Varesi, Pavia 2009

MIRRA Bernardino, Bibliografia Numismatica Italiana. (Sec. V – XIX ) Aggiornamento 2009-2015 Numismaticamente 2016

In particolare sulla monetazione sabauda raccomando :

Biagio Ingrao Elenco Bibliografico per la Numismatica Sabauda Circolo Numismatico Torinese Torino 2001

Consiglio inoltre la lettura di questo saggio :

BASSOLI Ferdinando , Monete e Medaglie nel Libro Antico dal XV al XIX secolo,saggi e studi diretti da Francesco Barberi Firenze Olschki 1985.
@quattrino

Grazei Piergi, molto gentile. Se avessi anche qualcosa da suggerire sulla monetazione antica.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×