Jump to content
IGNORED

LA COLLEZIONE DI VITTORIO EMANUELE III E GLI STUDI DI STORIA MONETARIA


tornese71

Recommended Posts

Guest utente3487

Se non ho letto con eccessiva disattenzione, fra i relatori non c'è il dott. Catalli..., che in diverse occasioni ha manifestato esplicito dissenso nei confronti della trentennale dirigenza di quel medagliere. Questo dovrebbe far pensare...

Credo a questo punto sia opportuno che qualcuno che partecipi ci faccia poi il riassunto di quello che si è detto.

Link to comment
Share on other sites

Buon giorno a tutti.

"Se non ho letto con eccessiva disattenzione, fra i relatori non c'è il dott. Catalli..., "

Il Dott. Catalli fra i relatori? Non sarei affatto sorpreso di apprendere che non sia stato neppure invitato al Convegno.

Ma ci rendiamo conto? Un evento realizzato non da un privato ma da un'istituzione pubblica, che tratta un tema numismatico di primario interesse, che si svolgerà nella Capitale, articolato su 2 giornate, del quale nulla o quasi nulla si sapeva fino a che un Utente di questo forum ne ha parlato....neanche si trattasse di un piccolo incontro di provincia.

Uno studioso che non più tardi di un anno fa ha dato alle stampe un volume che tratta, organicamente, molti degli aspetti che saranno oggetto del Convegno, che non viene neanche invitato fra il pubblico per prendere posto nelle ultime file della sala......

Qui non è questione di nutrire astio; ormai la situazione è quella che è non è neanche necessario sottolinerne la penosità, tanto essa è evidente a tutti.

Certamente, come in tutte le cose, non tutto è da buttare via, ma non mi sembra corretto assumere un atteggiamento di bonario compiacimento quando sappiamo benissimo che è in atto un silenzioso ostracismo verso coloro che, pur impegnandosi a divulgare la cultura numismatica, si trovano isolati e penalizzati dagli ambienti ufficialie solo perchè hanno avuto l'ardire di sostenere (dimostrandole) posizioni che per taluni sono "scomode".

Trovo inoltre di cattivo gusto, per non dire altro, che si faccia finta che al MNR nulla sia successo; e non mi riferisco alla vicenda giudiziaria penale, che come tutti sano è definitivamente conclusa, ma alla singolare circostanza che vengano ancora esposte, come autentiche, monete risaputamente false.

Al di à delle risultanze del procedimento penale, che va ribadito, non hanno evidenziato responsabilità (penali), mi pare grottesco, sul piano della onestà intellettuale, che non si voglia ammettere che molte monete sono state trafugate e molte altre sono state rimpiazzate da riconi.

Questa è la ragione principale e pregiudiziale che mi impedisce di partecipare ad un Convegno che, per altri versi è indubbiamente stimolate.

Sono però anch'io curioso di sapere se ci sarà un dibattito e se si toccherà il tasto dolente........................anche se ne dubito per le ragioni già dette.

In ogni caso, una buona opportunità, sacrificata però sull'altare del mantenimento dello "status quo"'

Saluti.

Michele

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


E invece, proprio per le ragioni esposte mi parrebbe a questo punto coerente partecipare e , nell'apposito tempo previsto per il dibattuito, stimolare i responsabili o ex responsabili proprio su questi argomenti.

Altrimenti lo stracciarsi le vesti sulle colonne del forum diviene un mero parlarsi addosso. Siamo coerenti.

inoltre credo il convegno sia pubblico e non necessiti l'invito,

Una domanda la vicenda giudiziaria è stata veramente conclusa e archiviata o se arrivati solo al primo grado di giudizio ?

Link to comment
Share on other sites


Guest utente3487

Archiviata dal GIP, perchè come giustamente è stato osservato, non era sostenibile l'accusa nei confronti degli indagati. Ma ripeto: insostenibile l'accusa ma non che il reato non sussiste. Non a caso sono in corso vertenze alla Corte dei Conti.

Link to comment
Share on other sites

Guest utente3487

credo il convegno sia pubblico e non necessiti l'invito,

Questo non te lo so dire. Certo per essere pubblico non è che sia stato sbandierato ai quattro venti.

Link to comment
Share on other sites

e chi inviteranno??

collezionisti?? non se ne parli nemmeno!!

commercianti ed esperti?? vade retro satana!!!

forse Qui-Quo-Qua e i tre porcellini!

sinceramente ...come esperto e studioso della materia...un invito mi avrebbe fatto piacere......come e' sucesso per altre occasioni....

ma forse per questo tema...non sono all'altezza... :(

Link to comment
Share on other sites


Carissimi amici quanto piacerebbe domandare dove sono finiti alcuni pezzi di estrema rarità e valore ai soliti noti e magari rompere le scatole a tutti

i soloni Oligarchi che ci raccontano o che con le solite tiritere ci prendono per il naso se penso che in azienda per degli errori perdiamo le commesse azz cioè si paga di persona :(

Link to comment
Share on other sites


"E invece, proprio per le ragioni esposte mi parrebbe a questo punto coerente partecipare e , nell'apposito tempo previsto per il dibattuito, stimolare i responsabili o ex responsabili proprio su questi argomenti.

Altrimenti lo stracciarsi le vesti sulle colonne del forum diviene un mero parlarsi addosso. Siamo coerenti"

"Ho chiesto alla persona di ArcheoRM che ha diramato la comunicazione: la partecipazione è su invito...."

Ecco, appunto, avevo una mezza idea di proporre a Domenico un blitz a Roma; per dare un'occhiata discreta alla situazione......Lui naturalmente travisato con baffi e parrucca, sennò sarebbero stati dolori...............Ma avremo rischiato di farci sbattere fuori perchè non provvisti di invito...

Diciamo che per essere un Convegno "pubblico", ha caratteristiche molto particolari....direi quasi "privatistiche"...........

Ma sì va, torniamo a stracciarci le vesti qui sul forum che è meglio..............

M..

Link to comment
Share on other sites


Guest utente3487

Io non ho parole. Vorrà dire che la rivista allineata poi farà il resocontino carino....come piace a chi di dovere :rolleyes: :rolleyes:

Edited by elledi
Link to comment
Share on other sites

Guest utente3487

E pensare che certi elementi quando si trattò di periziare la schifezza esposta dei Marescialli (adesso l'hanno tolta), dissero: ma no, io non sono pratic...ci vuole un commerciante esperto..Altri la volevano far passare per unicum , la prova delle prove...peccato che il cartellino del Re era preciso alla virgola. Tutto quello che dico si trova nel fascicolo del P.M. con tanto di cognomini e nomini di questi personaggini. Michele, tu che sei esperto della materia, si possono divulgare adesso quelle carte o devono rimanere segretissime per la tutela della privacy? Perchè se fosse possibile si potrebbero richiedere all'A.G. e pubblicarle, per vedere cosa fa e dove va la numismatica italiana. Sai le risate.

Link to comment
Share on other sites

A tornese71 (che ha lanciato il sasso nello stagno) o a qualcun altro degli eletti che hanno ricevuto l'invito, chiedo:

Qual'è l'Agenzia di Servizi che ha organizzato il convegno? Di solito una telefonata alla hostess incaricata può risolvere molti dubbi.

L'organizzazione non è specificata ma credo sia interna.

A questo n. di telefono : 06 399 67 700

possono essere comunque richieste informazioni

Il convegno si terrà presso il museo (palazzo Massimo alle Terme )

il 21 e 22 ottobre.

Le due giornate di studio sono state organizzate in concomitanza con il 1° centenario

della pubblicazione del CNI (primo volume uscito nel 1910)

e in memoria del Prof. Attilio Stazio , ex Presidente dell'Istituto Italiano di Numismatica

(istituto che aveva in affidamento la collezione reale prima del suo trasferimento presso

il MNR.

Link to comment
Share on other sites


"si possono divulgare adesso quelle carte o devono rimanere segretissime per la tutela della privacy?"

Direi che tali atti siano ormai tutti pubblicabili (dai un'occhiata all'art. 114 C.p.p.), ma, detto fra noi.................chi te lo fa fare?

"Qual'è l'Agenzia di Servizi che ha organizzato il convegno? Di solito una telefonata alla hostess incaricata può risolvere molti dubbi."

Francamente, telefonare per pietire un invito o peggio, cercare una raccomandazione per entrare nel novero degli invitati, mi sembra veramente avvilente.

Pazienza, vorrà dire che a commemorare il primo centenario del Corpus e la memoria del Prof. Stazio saranno solo pochi prvilegiati.

Che ci volete fare.......

M.

Link to comment
Share on other sites


Francamente, telefonare per pietire un invito o peggio, cercare una raccomandazione per entrare nel novero degli invitati, mi sembra veramente avvilente.

Pazienza, vorrà dire che a commemorare il primo centenario del Corpus e la memoria del Prof. Stazio saranno solo pochi prvilegiati.

Che ci volete fare.......

M.

Vedo che il malumore serpeggia ... :P

No, no non intendevo pietire nulla (magari potessi andare a Roma in questi giorni): volevo solo sapere chi l'ha organizzato, chi sono gli invitati, quali tempi per l'organizzazione. Inoltre l'Agenzia fa anche la qualità di un convegno.

Sarà che sono abituato a ben altro tipo di organizzazione-congressuale, ma già sapere che è un fai-da-te ladirebbe lunga sulla qualità.

Recentemente ho dovuto partecipare (come relatore) al peggior congresso della mia vita: ci siamo chiesti come mai fosse stato organizzato siffatto ignobile simposio e la risposta inattesa è stata che l'organizzatore (professore universitario romano) doveva dimostrare di spendere parte dei fondi gestiti per fare qualcosa. Siccome però questi fondi erano già stati utilizzati "per altri fini non istituzionali", ci siamo ritrovati al convegno con le locandine ritagliate a mano :rolleyes: . Chissà che questa storia non faccia anche al caso di quest'altro Simposio.

Link to comment
Share on other sites


Per questo tipo di convegni non credo vengano utilizzate (dispendiose) agenzie esterne.

Non sono convegni/congressi che lo richiedono per loro natura. Sono per lo più congressi celebrativi che si appoggiano ad università, o, come in questo caso al museo. Non a caso invece di "fancy" hotels viene tenuto all'interno del museo stesso.

In ogni caso sull'invito non viene menzionata nessuna agenzia e l'unico logo è quello del museo.

L'invito dovrebbe essere recuperabile facilmente presso universita o presso l'Istituto Italiano di Numismatica (questo sconosciuto :D ) di via Barberini a Roma. Non penso sia un ostacolo insormontabile a chi sia "veramente" interessato a sentire cosa si dice sulla collezione Reale.

Ricordo che tra i relatori è presente anche il Dr. Alteri, conservatore della collezione numismatica pontificia, autore di numerose pubblicazioni numismatiche e figura di studioso/conservatore ben conosciuta e apprezzata presso i cultori di cose numismatiche.

Link to comment
Share on other sites


Quindi non devo più fare la pantera? :lol: :lol: Mannaggia, ho un bel po' di stress da scaricare, era una buona occasione... :P

Va beh, scherzo naturalmente e cerco di allentare un po' le tensioni che si sono formate.

Vorrei solo precisare a Numa Numa che non sarei andata li per aggredire o " litigare", ma per chiedere chiarimenti e spiegazioni su una vicenda restata oscura, lo avrei fatto alle persone che ne hanno competenza, chiaramente, magari col sorriso sulle labbra e col mio leggendario accattivante modo di fare, sicuramente avrei strappato notizie e confessioni inedite :lol: :lol: :lol: .

Comunque in occasione della nostra visita al Museo della Zecca del Novembre 2009, alcuni amici che erano con me hanno notato ed osservato con attenzione una moneta di V.Emanuele III che a loro avviso era falsa.

Ne parlammo con l'addetta alla sala, gentilissima Signora, che imbarazzata ci disse, informalmente, che probabilmente avevano ragione ma che ufficialmente non si sapeva nulla ancora...dopo anni di controlli :rolleyes:

Buona notte a tutti, Giò :)

Link to comment
Share on other sites

Awards

Guest utente3487

Ne parlammo con l'addetta alla sala, gentilissima Signora, che imbarazzata ci disse, informalmente, che probabilmente avevano ragione ma che ufficialmente non si sapeva nulla ancora...dopo anni di controlli

Negazione dell'evidenza. Vedrai che adesso le monete magicamente saranno dichiarate tutte autentiche. E buonanotte ai suonatori.

Link to comment
Share on other sites

Quindi non devo più fare la pantera? :lol: :lol: Mannaggia, ho un bel po' di stress da scaricare, era una buona occasione... :P

Va beh, scherzo naturalmente e cerco di allentare un po' le tensioni che si sono formate.

Vorrei solo precisare a Numa Numa che non sarei andata li per aggredire o " litigare", ma per chiedere chiarimenti e spiegazioni su una vicenda restata oscura, lo avrei fatto alle persone che ne hanno competenza, chiaramente, magari col sorriso sulle labbra e col mio leggendario accattivante modo di fare, sicuramente avrei strappato notizie e confessioni inedite :lol: :lol: :lol: .

Comunque in occasione della nostra visita al Museo della Zecca del Novembre 2009, alcuni amici che erano con me hanno notato ed osservato con attenzione una moneta di V.Emanuele III che a loro avviso era falsa.

Ne parlammo con l'addetta alla sala, gentilissima Signora, che imbarazzata ci disse, informalmente, che probabilmente avevano ragione ma che ufficialmente non si sapeva nulla ancora...dopo anni di controlli :rolleyes:

Buona notte a tutti, Giò :)

Cara Giovanna

hai tutto il mio appoggiose deciderai di andare al convegno e anche porre domande "scomode".

SE avessi potuto recarmi a Roma l'avrei fatto io stesso.

Mi premeva solo salvare da una "condanna" a priori studiosi ed esperti che con i "fattacci del MNR non c'entrano nulla e che portano al convegno la loro esperienza e conoscenza che sono certo risulterà in relazioni interessanti che magari potranno in seguito essere commentate anche su queste pagine.

Poi, ripeto, quanto successo al MNR è assolutamente condannabile e mi auguro che si possa fare un giorno piena luce con attribuzione di responsabilità. Ma distinguiamo e teniamo separato anche il momento di studi e approfondimenti di una collezione cosi eccezionale che dovrebbe appassionare noi numismatici. Guardiamo avanti anche se, mi rendo conto, non è proprio facilissimo oggi ..

Link to comment
Share on other sites


Quindi non devo più fare la pantera? :lol: :lol: Mannaggia, ho un bel po' di stress da scaricare, era una buona occasione... :P

Va beh, scherzo naturalmente e cerco di allentare un po' le tensioni che si sono formate.

Vorrei solo precisare a Numa Numa che non sarei andata li per aggredire o " litigare", ma per chiedere chiarimenti e spiegazioni su una vicenda restata oscura, lo avrei fatto alle persone che ne hanno competenza, chiaramente, magari col sorriso sulle labbra e col mio leggendario accattivante modo di fare, sicuramente avrei strappato notizie e confessioni inedite :lol: :lol: :lol: .

Comunque in occasione della nostra visita al Museo della Zecca del Novembre 2009, alcuni amici che erano con me hanno notato ed osservato con attenzione una moneta di V.Emanuele III che a loro avviso era falsa.

Ne parlammo con l'addetta alla sala, gentilissima Signora, che imbarazzata ci disse, informalmente, che probabilmente avevano ragione ma che ufficialmente non si sapeva nulla ancora...dopo anni di controlli :rolleyes:

Buona notte a tutti, Giò :)

Cara Giovanna

hai tutto il mio appoggiose deciderai di andare al convegno e anche porre domande "scomode".

SE avessi potuto recarmi a Roma l'avrei fatto io stesso.

Mi premeva solo salvare da una "condanna" a priori studiosi ed esperti che con i "fattacci del MNR non c'entrano nulla e che portano al convegno la loro esperienza e conoscenza che sono certo risulterà in relazioni interessanti che magari potranno in seguito essere commentate anche su queste pagine.

Poi, ripeto, quanto successo al MNR è assolutamente condannabile e mi auguro che si possa fare un giorno piena luce con attribuzione di responsabilità. Ma distinguiamo e teniamo separato anche il momento di studi e approfondimenti di una collezione cosi eccezionale che dovrebbe appassionare noi numismatici. Guardiamo avanti anche se, mi rendo conto, non è proprio facilissimo oggi ..

Stai tranquillo che mi muoverei esattamente così, sono interessata quanto te ad approfondire le mie conoscenze sulla Collezione, infatti volevo andare per quello.

Riuscirò ad avere un invito? Domani telefono e poi vi faccio sapere. :D :D Ciao Giò :)

Link to comment
Share on other sites

Awards

Buon giorno.

Anticipando Giovanna, ho appena chiamato il numero di telefono che è stato riportato qui sul forum (06 399 67 700) allo scopo di acquisire ulteriori inormazioni sull'evento e sulle possibilità di accedervi.

Premetto che il numero risulta riferito a: .

http://1254.virgilio.it/ricerca?numero=0639967700&qt=inversa

e risponde un sistema vocale automatico che propone una serie di opzioni. Ci ho messo un pò per capire che per parlare con un operatore in carne e ossa (e cervello) dovevo selezionare l'opzione "0" (prenotazioni) e poi l'opzione "3" (prenotazioni individuali).

Mi risponde subito l'operatrice 111 alla quale pongo subito la domanda:

Buon giorno, ho saputo che il 21 e 22 ottobre si terrà un Convegno di numismatica al Palazzo Massimo alle Terme. Vorrei sapere come posso prenotare o acquistare un biglietto di ingresso.

Risposta: "Guardi, ancora non sappiamo nulla. E' però un evento che non organizziamo noi ma direttamente la Soprintendenza. Provi a chiedere a loro, le do il numero 06/ 480201."

Certo che ad una settimana dall'evento se è quello fornito il numero per avere delle informazioni, andiamo bene...............

.

Più tardi provo comunque anche con la Soprintendenza, giusto per non lasciare nulla di intentato.

Saluti.

Michele.

Link to comment
Share on other sites


Guest utente3487

Buon giorno.

Anticipando Giovanna, ho appena chiamato il numero di telefono che è stato riportato qui sul forum (06 399 67 700) allo scopo di acquisire ulteriori inormazioni sull'evento e sulle possibilità di accedervi.

Premetto che il numero risulta riferito a: .

http://1254.virgilio.it/ricerca?numero=0639967700&qt=inversa

e risponde un sistema vocale automatico che propone una serie di opzioni. Ci ho messo un pò per capire che per parlare con un operatore in carne e ossa (e cervello) dovevo selezionare l'opzione "0" (prenotazioni) e poi l'opzione "3" (prenotazioni individuali).

Mi risponde subito l'operatrice 111 alla quale pongo subito la domanda:

Buon giorno, ho saputo che il 21 e 22 ottobre si terrà un Convegno di numismatica al Palazzo Massimo alle Terme. Vorrei sapere come posso prenotare o acquistare un biglietto di ingresso.

Risposta: "Guardi, ancora non sappiamo nulla. E' però un evento che non organizziamo noi ma direttamente la Soprintendenza. Provi a chiedere a loro, le do il numero 06/ 480201."

Certo che ad una settimana dall'evento se è quello fornito il numero per avere delle informazioni, andiamo bene...............

.

Più tardi provo comunque anche con la Soprintendenza, giusto per non lasciare nulla di intentato.

Saluti.

Michele.

Ti rispondo con una bellissima frase del grande Alberto Sordi: "Chi sei, che voi...ti ha chiamato qualcuno? No? E allora via..." :D :D :D

Link to comment
Share on other sites

A tornese71 (che ha lanciato il sasso nello stagno) o a qualcun altro degli eletti che hanno ricevuto l'invito, chiedo:

Qual'è l'Agenzia di Servizi che ha organizzato il convegno? Di solito una telefonata alla hostess incaricata può risolvere molti dubbi.

Vorrei chiarire alcune cose.

Io sono, fin da quando ero bambino, innamorato pazzo delle monete e della numismatica. E' una passione che ho sempre coltivato purtroppo praticamente da solo perché dalle mie parti non c'erano (e non ci sono) circoli o altre realtà che potessero assecondarmi.

Negli anni ho avuto la fortuna di conoscere, prima per corrispondenza e poi di persona, alcune persone che mi hanno aiutato a crescere e progredire nelle mie conoscenze e anche a riscuotere qualche apprezzamento per le cose che ho scritto.

E' probabilmente per questo, e solo per questo, che il mio recapito è finito nell'indirizzario della mail.

Sull'organizzazione mi pare che abbia già risposto esaurientemente Numa Numa, quindi non mi ripeto.

E' normale che per un convegno si preparino degli inviti, ma al di là di quelli che si inviano in modo mirato ad alcune persone (o autorità), in forma cartacea e non certamente via mail, in genere non contano nulla.

Il mio è arrivato via mail. Se potessi recarmi al convegno cosa dovrei fare? Stamparlo e presentarlo all'ingresso? E come potrei dimostrare che era proprio destinato a me? Esibendo la carta d'identità?

Insomma, quello che voglio dire, è che sotto questo profilo si sta alzando un polverone senza motivo.

Proprio perché dalle mie parti ci sono ZERO possibilità di vedere e ascoltare persone autorevoli nel campo della numismatica vado in giro, quando posso (tempo e spese permettendo, visto che ho uno stipendio di 1200 euro e moglie e figlio di 4 anni a carico), ad ascoltarle altrove, perché c'è sempre da imparare.

Quando mi è arrivata la mail e ho letto i nomi e il calibro scientifico di alcuni relatori mi sono quasi incazz... perché era ormai tardi per organizzare le ferie e non sarei potuto andare.

Così ho pensato, visto che ancora non lo aveva fatto nessuno, di postare la notizia qui sul forum, sperando che qualcuno potesse partecipare e informare tutti senza aspettare i tempi biblici che occorrono in genere per pubblicare gli atti di un convegno (sempre che vengano pubblicati). Volevo allegare il programma e il cosiddetto "invito" ma mi sono reso conto che non era possibile aggiungere allegati. L'unica chance era inserire il link di eventuali immagini. Allora sono andato a cercare su internet e mi sono reso conto che né sul sito del Museo e della Soprintendenza, né su quello del Ministero per i Beni Culturali c'erano notizie o immagini relative a questo evento.

Alla fine mi sono armato di santa pazienza e ho ridigitato da capo il programma nel post che ha dato origine a questa discussione.

Tutto qua.

Non volevo lanciare alcun "sasso nello stagno" né immaginavo neppure lontanamente di suscitare un tale vespaio di polemiche.

Un po' perché il mio lavoro consiste nell'informare la gente (deformazione professionale, quindi) ma soprattutto perché continuo a soffrire la "lontananza" di incontri scientifico-numismatici rispetto al luogo dove vivo, mi è parso giusto utilizzare il forum per dire che c'era la possibilità di ascoltare importanti studiosi e tutti insieme in un'unica circostanza.

Mi spiace che si sia alzato questo polverone e, nonostante tutto, credo ancora come Numa Numa (che non conosco personalmente ma che quoto in tutto e per tutto) che questa sia, per chi può, una possibilità da non sprecare, al di là di tutto.

Chiedo scusa a tutti se il candore (o se volete l'ingenuità) che contraddistingue il mio rapporto con la numismatica ha causato problemi, in un senso o nell'altro, e chiudo qui i miei interventi nella discussione.

tornese71

Link to comment
Share on other sites


Guest utente3487

Guarda che nessuno intendeva accusarti di alcunchè, anzi.

Quello che tu dici è lodevole e non si presta a nessuna critica.

Quello che semplicemente intendevo dire,almeno io, è che trovo ridicolo che a pochi giorni da un evento, che come dici tu è importantissimo, nessuno ne sa nulla o quasi. E' ovvio che non si può che pensar male, visto che per altre circostanze invece è stata fatta, giustamente, ampia pubblicità. Sembra quasi che la cosa debba essere realizzata tra i soliti noti, un autoincensamento.

Si vuole parlare di CR? Perfetto, non sono io che posso sindacare l'oggetto di una due giorni. ma non credo di sbagliarmi nel dire che questa vetrina serve solo per infangare il lavoro svolto per un bel po' di anni dalla Autorità Giudiziaria, dal sottoscritto e da altri colleghi, compresi funzionari come il Prof.Catalli e commercianti come il Dott.Moruzzi, chiudendo il sipario con la laconica frase: procedimento archiviato, tutto smontato.

No, cari miei. Non è così.Delle monete sono state trafugate, alcune molto importanti, una era presso l'abitazione della vedova di un indagato (oggi restituita al MNR), le lire 20 del 1908. Si parli della CR dal punto di vista scientifico e numismatico, ma non lodiamoci tra di noi, che danni ne sono stati fatti, e non certo da chi ha svolto le indagini. Rileggetevi CN: " e ora chi ripagherà ......ecc ecc". Chi dovrebbe pagare per gli ammanchi? Io? Non sarebbe una cattiva idea.

Comunque su una cosa ti do ragione: chiudiamola qui che è meglio, perchè anche questa purtroppo non è numismatica. E' ben altro.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.