Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
vathek1984

Le monete estere simil-euro.......

Risposte migliori

vathek1984

Salve a tutti :)

Questa discussione è ispirata da un episodio che mi è capitato oggi: stavo portando a spasso il mio cagnolino, quando ho visto un signore di una certa età che visibilmente arrabbiato, gettava per terra in malo modo una moneta e si allontanava borbottando.

Io ovviamente, ho raccolto la moneta "incriminata" ed ho notato che si trattava di un pezzo da 200 franchi del 2003 dell'Unione Monetaria del West Africa, come quella qui fotografata:

2edawe9.jpg

Ovviamente il povero signore era stato imbrogliato e gli era stata data di resto questa moneta al posto di un 2 euro, a cui è simile d'aspetto, anche se di diametro e peso chiaramente inferiori.

Ebbene, avendo notato da un pò di tempo a questa parte, come sia diventato molto comune rinvenire tra i nostri resti quotidiani, monete mondiali simili per aspetto e dimensioni agli euro (per chi fosse interessato ad un diario dei ritrovamenti, segnalo un interessante thread a riguardo nella sezione Euro), ho deciso di postare in questa discussione le foto di alcuni esempi, sia per curiosità sia per "avvisare" e magari evitare, qualche sempre possibile "fregatura"...... ;) .

Cominciamo da un esempio celebre; i 10 baht Thailandesi, già dal 2002 famosi perchè capaci di essere accettati tranquillamente per pezzi da 2 euro, dai distributori automatici, essendo praticamente identici per dimensioni, peso e zigrinatura alla moneta comunitaria, ma del valore effettivo di poco più di 20 centesimi.

6h0sd5.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Don Corleonem

(per chi fosse interessato ad un diario dei ritrovamenti, segnalo un interessante thread a riguardo nella sezione Euro),

in effetti questo tema è già ampliamente discusso nelle seguenti discussioni

credo sia meglio raggruppare tutti i ritrovamenti nella prima discussione ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

orlando10

Questa discussione è stata ispirata da un ritrovamento, ma non ha l'obiettivo di riunire qui ritrovamenti, fregature e relativi commenti quanto piuttosto illustrare una serie di monete potenzialmente pericolose.

In effetti qualche sovrapposizione c'è, del resto è un tema interdisciplinare e alcuni cenni anche in questo forum, male non faranno!

Certo che voi che frequentate la sezione euro vi tengono a stecchetto... sembra che abbiate l'ansia di "beccare" discussioni altrui... Concedete un minimo di respiro, per Diana! :lol:

Modificato da orlando10
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Qua, c'è pane per i vostri denti...

http://ret001qm.eresmas.net/Bienvenida.htm

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vathek1984

Grazie Orlando10, hai interpretato perfettamente il mio pensiero, vorrei solo con brevi cenni e qualche esempio, dare un panorama dei casi più comuni in cui ci si può imbattere in Italia......e poi non tutti leggono tutte le sezioni del forum, quindi una discussione anche qui non farà certo male......... ;)

Passando ad un altro esempio ( che sono sicuro interesserà villa66 ;) ), ecco il pezzo da un cent degli USA, che ho letto essere frequentissimo nei rotolini da 2 centesimi di euro. Devo dire che, con mia grande contentezza, ne ho ricevuti anche io alcuni di resto, tutte date che mi mancavano e puntualmente inserite in collezione, in questo caso per fortuna il danno economico è minimo.

34xfkhh.jpg

Dal punto di vista tecnico, la moneta da 2 centesimi di euro ha un diametro di 18,75 mm, pesa 3,06 grammi e possiede uno spessore di 1,67 mm, dati indubbiamente simili al penny statunitense, che ha rispettivamente: diametro di 19,05 mm, peso di 2,5 grammi e spessore di 1,55 mm.

Ci sono anche delle differenze, tra le più rilevanti vi è senza dubbio il contorno: liscio per il penny e liscio con solco continuo nel 2 centesimi, nonchè la composizione; difatti il penny è, dal 1982, in zinco placcato di rame, mentre il 2 centesimi è in acciaio anch'esso rivestito in rame.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Don Corleonem

Questa discussione è stata ispirata da un ritrovamento, ma non ha l'obiettivo di riunire qui ritrovamenti, fregature e relativi commenti quanto piuttosto illustrare una serie di monete potenzialmente pericolose.

In effetti qualche sovrapposizione c'è, del resto è un tema interdisciplinare e alcuni cenni anche in questo forum, male non faranno!

Certo che voi che frequentate la sezione euro vi tengono a stecchetto... sembra che abbiate l'ansia di "beccare" discussioni altrui... Concedete un minimo di respiro, per Diana! :lol:

ti spiego...su fb gli iscritti al gruppo "lamoneta" hanno la possibilità di vedere tutte le discussioni appena create....dal titolo questa discussione mi è sembrata fin da subito molto interessante e credevo opportuno integrare questa discussione con i link che ho già citato ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

dal titolo questa discussione mi è sembrata fin da subito molto interessante e credevo opportuno integrare questa discussione con i link che ho già citato ;)

Questo è ampiamente condivisibile, anzi, mi piace l'idea che ci sia una forte integrazione fra le varie sezioni del forum

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Questo è ampiamente condivisibile, anzi, mi piace l'idea che ci sia una forte integrazione fra le varie sezioni del forum

Ci deve essere! Ma sopratutto qua farete una cosa che noi non facciamo di là, ossia parlate nel dettaglio delle monete in questione.

Noi, come ha detto Orlando, ci limitiamo a postare monete che ci vengono date. E non ci considerare bacchettoni... :P

Oggi, per l'appunto, ho trovato in un rolls

10 Centesimi Canada 2010.

post-7356-0-79703800-1296336402_thumb.pn post-7356-0-48299100-1296336408_thumb.pn

Era insieme alle monete da 2 cent.

Le differenze sono:

Diametro: 19,02mm vs. 18,75mm

Peso: 2,35g vs. 3,06g

Spessore: 1,45mm vs. 1,67mm

I materiali per il primo sono:

94% Acciaio

1,5% Nichel

4,5% Rame

Del secondo:

94,35% Acciaio

5,65% Rame

Mirko

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66
...ecco il pezzo da un cent degli USA, che ho letto essere frequentissimo nei rotolini da 2 centesimi di euro....

Grazie!

;) v

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

orlando10

ti spiego...su fb gli iscritti al gruppo "lamoneta" hanno la possibilità di vedere tutte le discussioni appena create....dal titolo questa discussione mi è sembrata fin da subito molto interessante e credevo opportuno integrare questa discussione con i link che ho già citato ;)

Ben vengano i link, grazie... ma poi mi sa che dovrò proprio iscrivermi a facebook, un giorno o l'altro. :lol:

Nel frattempo in pieno OT mi limito a consigliare il film "The Social Network".

Per quanto riguarda l'integrazione tra i forum, più si ha, meglio è. Non si deve commettere l'errore di lavorare esclusivamente a compartimenti stagni. Stiamo elaborando, su iniziativa di luke, un nuovo titolo per questa sezione per darle un carattere più internazionale.

Tornando alle nostre monete, guardate allora cosa mi hanno dato come resto al posto di 5 centesimi! :ph34r:

Dritto e a seguire rovescio.

post-5116-0-19667800-1296347032_thumb.jp

post-5116-0-85418700-1296347071_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

orlando10

Ebbene no! Scherzavo... :P

Spero che questa moneta sia comunque di vostro gradimento.

Si tratta di un 5 para ottomano, coniato ad Istanbul durante il regno di Abdulhamid II. La data è 1293 (anno ascesa al trono) / 4 (anno di regno), ovvero il 1296 AH (il primo anno di regno corrisponde proprio al 1293 stesso). Siamo tra il 1878 e il 1879 gregoriani.

La moneta è molto comune ed è facile trovarle in eccellente stato di conservazione. Emesse in grandi quantità, il valore delle monete di rame in questi anni era veramente minimo rispetto al loro valore originario (ma anche in termini assoluti), cosicché questo fu l'ultimo anno in cui furono coniate; nel 1880 (gregoriano) ne fu ordinato il ritiro dalla circolazione con l'intento di mettere ordine al caos monetario dell'Impero. Tra le origini di questo caos il costante deprezzamento dell'argento, ma anche la pluridecennale pessima amministrazione.

Il diametro è di 23 mm contro i 21,25 del 5 centesimi. Il peso varia tra i 2,53 e i 2,73 grammi contro i 3,92 grammi del già mezionato. Ovviamente lo spessore è minore nel 5 para.

Per la cronaca, l'esemplare da me postato pesa 2,70 grammi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vathek1984

Orlando10, se ti capitava davvero quella moneta, era da record...... :D

Vi vorrei ora citare uno degli esemplari più "pericolosi", anche perchè viene spacciata per una moneta da 2 euro, quindi lo scambio comporta anche un discreto danno economico.

Si tratta della famigerata moneta da una lira turca, coniata dal 2005 al 2008, introdotta per riformare il sistema monetario turco, afflitto da una inflazione galoppante, costituisce in pratica il loro esempio di "lira pesante", come si era pensato di introdurre anche in Italia.

2ailksn.jpg

Ecco la comparazione dei dati tecnici:

- 2 euro: diametro 25,75 mm; peso 8,50 grammi; spessore 2,20 mm.

- Lira turca: diametro 26,15 mm; peso 8,30 grammi; spessore 1,95 mm.

Come si capisce dal soprastante specchietto, le caratteristiche sono davvero molto simili, il che insieme alla disattenzione nel maneggiare gli "spiccioli" di tutti i giorni, ha ingannato tante persone.

Per fortuna dal 2009, è cambiato il disegno della moneta, e con esso anche il suo aspetto generale, dato che come potete vedere qui sotto, l'anello esterno è ora in metallo dorato, il che non permette più di fare confusione, ma il problema resta attuale per le lire del primo tipo.

2n23ckz.jpg

A proposito, vi chiedo se siete a conoscenza del motivo di questo cambio, dopo solo pochi anni di coniazione, forse che la Turchia ha avuto dalla UE una richiesta di modificare la moneta da una lira, proprio per evitare che venga scambiata per il pezzo comunitario da 2 euro? Oppure c'è qualche altro motivo, che mi sfugge........ oo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Ebbene no! Scherzavo... :P

Non ti avevo creduto, neppure per un momento :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nibanny

Interessante discussione, soprattutto alla luce della crisi economica che "aguzza l'ingegno" della gente comune!

Sta succedendo lo stesso negli Stati Uniti.

Le monete canadesi sono un classico, anche se adesso sono quasi alla pari con il dollaro USA, ma credo che sia sempre stata più una distrazione che un modo per ingannare.

Recentemente ho letto una discussione che riguardava le Rupie Indiane. Una Rupia vale circa 2 centesimi di dollaro ma ha l'apparenza dei quarti di dollaro.

Ciao,

MM

PS: scusate se dirotto la discussione per un attimo, ma questo argomento mi ha fatto venire in mente l'unica moneta bimetallica americana.

Cercando su internet ho trovato la seguente frase:

"Gli Stati Uniti si preparano a lanciare la prima moneta bimetallica, circa 18 anni dopo che la Zecca Italiana ho introdotto questo concetto per le monete moderne." (anno 2000)

Siamo stati davvero i primi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

orlando10

A proposito, vi chiedo se siete a conoscenza del motivo di questo cambio, dopo solo pochi anni di coniazione, forse che la Turchia ha avuto dalla UE una richiesta di modificare la moneta da una lira, proprio per evitare che venga scambiata per il pezzo comunitario da 2 euro? Oppure c'è qualche altro motivo, che mi sfugge........ oo)

Di preciso non so, però credo che il motivo principale sia stato il ritorno alla "lira" con conseguente pensionamento della "lira nuova".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

orlando10

"Gli Stati Uniti si preparano a lanciare la prima moneta bimetallica, circa 18 anni dopo che la Zecca Italiana ho introdotto questo concetto per le monete moderne." (anno 2000)

Siamo stati davvero i primi?

Sembra che il 500 lire sia stata la prima moneta bimetallica, però ti consiglio questa bella discussione di incuso se non l'avessi già letta! :)

1 penny model

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vathek1984

Grazie Orlando10, non avevo pensato a quella possibilità....... ;)

Passiamo a parlare di una moneta, che viene molto spesso spacciata per il "nostro" pezzo da un euro; il 10 franchi francese bimetallico, coniato dal 1988 al 2001, con al diritto rappresentato il "Gènie de la Libertè" come raffigurato in una nota statua di Parigi, ed al rovescio il valore facciale a grandi cifre:

5lz9qs.jpg

Anche questa volta, la comparazione tra le due monete, dimostra notevoli similitudini:

- 1 euro: diametro 23,25 mm; peso 7,5 grammi; spessore 2,33 mm.

- 10 franchi: diametro 22,86 mm; peso 6,5 grammi; spessore 2,1 mm.

In particolare in questo caso, si può parlare di una relativa differenza di peso, ma le altre caratteristiche permettono facilmente di cadere in errore. Inoltre anche il contorno è praticamente identico nelle due monete.

Suppongo anche, che queste monete siano ancora molto diffuse in Francia, un pò come avviene qui nel nostro paese, dove capita molto spesso di vedere le vecchie 500 lire bimetalliche, circolare come pezzi da 2 euro.....stiamo bene attenti....... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saturno

La moneta da 10 franchi francesi, vista sopra, ricalca così bene il nostro euro, che ne ho tenuto un esemplare , per poterlo inserire nei carrello del supermercato, quando facciamo la spesa settimanale, senza doversi affannare per cercare una moneta da un euro...:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

...Passiamo a parlare di una moneta, che viene molto spesso spacciata per il "nostro" pezzo da un euro; il 10 franchi francese bimetallico, coniato dal 1988 al 2001...Suppongo anche, che queste monete siano ancora molto diffuse in Francia....

Ci sono molte di loro disponibili per furberia (o dovrei dire "disponibili per il supermercato?!") poiché essi erano demonetizzati così rapidamente. Devo ammettere a qualche brutta sensazione qui...I turisti americani ha portato a casa di 40 anni vale la pena di franchi francesi, e ora le altre monete—tonnellate di loro—sono così tanto rottami metallici.

Ma poi, al prezzo di nichel é aumento!

:D v.

------------------------------------------

There are plenty of them available for mischief (or should I say “available for the supermarket?!”) since they were demonetized so quickly. I have to admit to some bad feeling here...American tourists brought home 40 years worth of French francs, and now the remaining coins—tons of them—are just so much scrap metal.

But then, the price of nickel is rising!

:D v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Sto provado a pensare a quale di queste monete noi collezionisti saremmo disposti a scambiare per l'equivalente moneta in euro e non me ne viene in mente nessuna, in realtà. Forse se andassi in Tailandia giusto il pezzo da 10 bath che è davero comune e può valere il cambio con i 2 euro ma altrimenti noi siamo molto più disposti a ricevere che a dare, alla faccia degli insegnamenti evangelici! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vathek1984

Oggi continuiamo nella nostra analisi delle monete straniere simil-euro, con il pezzo da 5 centavos brasiliani: che viene coniato dal 1998 ad oggi, ed è in tutto e per tutto simile alla moneta comunitaria da 5 centesimi.

qyzs47.jpg

Questa moneta presenta al diritto, un ritratto a fronte di Joaquim Josè Da Silva Xavier, ed al rovescio il valore, con il numero 5 disegnato in modo davvero molto simile, a quello presente sul diritto del nostro 5 centesimi. Per quanto concerne le caratteristiche tecniche delle due monete:

- 5 centavos brasiliani: diametro 21,90 mm; peso 4,06 grammi; spessore 1,6 mm.

- 5 centesimi di euro: diametro 21,25 mm; peso 3,92 grammi; spessore 1,67 mm.

Entrambe le monete hanno inoltre il contorno liscio e sono composte da un cuore di acciaio, rivestito di rame, per fortuna in tal caso il valore non è elevatissimo, come sappiamo si tratta di circa 100 lire del "vecchio conio"..... e quindi, pazienza se troverete questa monetina nel vostro borsellino....... :)

Modificato da vathek1984

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

questo 5 cts brasiliano l'ho trovato nel portamonete di mio fratello.... me ne sono prontamente impossessato :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto

"Gli Stati Uniti si preparano a lanciare la prima moneta bimetallica, circa 18 anni dopo che la Zecca Italiana ho introdotto questo concetto per le monete moderne." (anno 2000)

Siamo stati davvero i primi?

Quale sarebbe questa moneta bimetallica USA ?

Comunque, a rigor di termini, gli americani hanno coniato monete bimetalliche fin dal 1965.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×