Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
fra crasellame

Luigini

Recommended Posts

fra crasellame

Ho notato che sporadicamente qualcuno posta queste monete di grande fascino, peccato però che nel catalogo non ci sia traccia alcuna... che ne dite "luiginofili" di imbastire un catalogo ad hoc ?

E' meglio una sezione solo per luigini, oppure si aggiungono le varie zecche alle regioni già inserite ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

dizzeta

Ho notato che sporadicamente qualcuno posta queste monete di grande fascino, peccato però che nel catalogo non ci sia traccia alcuna... che ne dite "luiginofili" di imbastire un catalogo ad hoc ?

E' meglio una sezione solo per luigini, oppure si aggiungono le varie zecche alle regioni già inserite ?

Sarebbe una meraviglia .... nel catalogo di Genova ci sono già ma con altro nome (giorgino, gianuino, ligurino,...) per cui credo sarebbe bello avere un catalogo solo per loro, io ti potrei mettere le immagini di una decina.

Perchè non lo prepari te? Credo che diventerebbe un punto di riferimento, ma circa l'opportunità di avere un catalogo siffatto occorre che ti metta in contatto con Incuso e ne discuti con lui.

Spero tanto che lo facciate.

Grazie per la bellissima idea...

Share this post


Link to post
Share on other sites

favaldar

Molto molto interessante! Tipo il libro " Corpus Luiginorum"

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

fra crasellame

Io ne posseggo solo due di Torriglia, hanno un fascino notevole!

PS: il mio problema è che non ho l'opera di Cammarano, ho fatto solo qualche fotocopia per quelle di Torriglia e basta...

Come faccio ad impostare tutte le zecche ? E mettiamo anche quelle straniere ?

Edited by fra crasellame

Share this post


Link to post
Share on other sites

dizzeta

Io ne posseggo solo due di Torriglia, hanno un fascino notevole!

PS: il mio problema è che non ho l'opera di Cammarano, ho fatto solo qualche fotocopia per quelle di Torriglia e basta...

Come faccio ad impostare tutte le zecche ? E mettiamo anche quelle straniere ?

A me piacerebbe tanto si fossero anche le zecche straniere, ma, ripeto, dovresti sentire Incuso.

Circa il Cammarano, controlla se ce l'ha il Circolo, altrimenti dimmelo che lo compro io, ho visto su internet che lo vendono a 84 euro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

fra crasellame

Io ne posseggo solo due di Torriglia, hanno un fascino notevole!

PS: il mio problema è che non ho l'opera di Cammarano, ho fatto solo qualche fotocopia per quelle di Torriglia e basta...

Come faccio ad impostare tutte le zecche ? E mettiamo anche quelle straniere ?

A me piacerebbe tanto si fossero anche le zecche straniere, ma, ripeto, dovresti sentire Incuso.

Circa il Cammarano, controlla se ce l'ha il Circolo, altrimenti dimmelo che lo compro io, ho visto su internet che lo vendono a 84 euro.

Al Circolo lo hanno e ho fatto due fotocopie. Penso di comprarlo ma dopo il salasso per la monumentale opera della Travaini... sono a secco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

dizzeta

L'ho comprato adesso, dammi tempo che arrivi poi te lo impresto volentieri (tanto prima o poi dovevo comprarlo).

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

fra crasellame

L'ho comprato adesso, dammi tempo che arrivi poi te lo impresto volentieri (tanto prima o poi dovevo comprarlo).

Saluti

Grazie, in questi giorni ho il computer ko... quindi attendo con calma :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

teofrasto

Buongiorno a voi,

se posso aiutare..., volentieri. Il tema dei luigini affascina molto anche me (ma non fatemi compilare cataloghi digitali perché credo di non essere in grado).

Molte notizie le trovate nel catalogo della collezione BANCA CARIGE pubblicato lo scorso dicembre e ora facilmente reperibile sulle bancarelle di Genova o in vendita da Silvana Editoriale. ;)

Cordialmente, Teofrasto

Share this post


Link to post
Share on other sites

dizzeta

Ahimè, mi è crollato un mito..."il luigino".

Ho letto oggi il libretto "Tre storie extra vaganti" di Carlo M. Cipolla e una delle tre è "La truffa del secolo (XVII)" e dice:

"I luigini erano una moneta francese che tra il 1655 ed il 1675 fu protagonista di una specie di farsa di dimensioni intercontinentali in cui i principali attori furono i francesi e il loro ineffabile "Re Sole",i nobili liguri titolari di zecche e del diritto di battere moneta in Liguria, i Turchi (in particolare le donne turche) e come personaggi minori avventurieri e faccendieri d'ogni risma, regione e paese."

"... le prime monete che uscirono dalle zecche liguri ebbero un valore intrinseco di poco inferiore a quello legale francese: così le monete che uscirono a Monaco nel 1661,da Tassarolo nel 1662 e da Loano nel 1664 furono ancora pezzi decenti. Ma in breve tempo la situazione peggiorò rapidamente e drasticamente ... e dalle zecche Liguri uscirono in enorme quantità luigini con leghe scandalosamente ridotte"

" (sunto) Una volta accortisi della truffa per le lamentela della Francia, che istituì una Commissione internazionale per saggiare le monete circolanti, i divieti, le interdizioni e minacce di pene severissime, non solo a chi fabbricava ma anche a chi deteneva in casa i luigini proibiti (fatto da Genova il 18 luglio 1667 nel tentativo di bloccare il fenomeno) la situazione peggiorò ancora perché nei feudi liguri (che profittavano della loro indipendenza da Genova) si continuò a coniare, inoltre in queste zecche si riversarono anche quei faccendieri che, non potendo più operare nelle zecche francesi, potevano continuare la loro attività dolosa presso i feudi liguri, paradossalmente perché la richiesta in Oriente non diminuiva.

Il risultato fu che l'economia turca, che soffriva di cronica deficienza di moneta argentea, venne a trovarsi con una massa che era quasi tutta fasulla. Il paese era pieno di luigini che nessuno voleva più, si arrivò, nel 1669, che a Costantinopoli ci fu una sollevazione popolare cui seguì un comandamento del Sultano che ordinò non avessero corso se non i luigini di giusta bontà mentre gli altri si dovevano fondere per restituire l'argento ai rispettivi padroni."

Per questi motivi nei "luigini" emessi dalla zecca di Genova nel 1668 e 1669 (Giorgino, Gianuino, Giustino e Ligurino) la Repubblica dichiarò onestamente il valore reale dell'argento contenuto in once (pur riducendo il titolo in ciascuna emissione e finendo, quindi, fra i luigini "cattivi" in contraddizione con il suo stesso decreto).

Bhè.... il mito è crollato ... ma il fascino rimane e il mistero s'infittisce ...che fine avranno fatto quegli 800.000 pezzi (almeno) coniati a Loano?

Share this post


Link to post
Share on other sites

teofrasto

Buongiono dizzeta,

se mi permette un piccolo "aiuto" bibliografico, le consiglio di leggere il testo di Lucia travaini e quello di Marco Bazzini relativo alla monetazione dei Feudi Imperiali, entrambi contenuti nel volume della Collezione Numismatica d Banca CARIGE, pubblicato il dicembre scorso.

Credo che possa trovare nuovi spunti e indicazioni interessanti su questa bellissima tipologia di monete.

Secondo me nonostante i milioni di pezzi emessi, vale la pena approfondire il discorso... ;)

Cordialmente, Teofrasto

Share this post


Link to post
Share on other sites

dizzeta

Buongiono dizzeta,

se mi permette un piccolo "aiuto" bibliografico, le consiglio di leggere il testo di Lucia travaini e quello di Marco Bazzini relativo alla monetazione dei Feudi Imperiali, entrambi contenuti nel volume della Collezione Numismatica d Banca CARIGE, pubblicato il dicembre scorso.

Credo che possa trovare nuovi spunti e indicazioni interessanti su questa bellissima tipologia di monete.

Secondo me nonostante i milioni di pezzi emessi, vale la pena approfondire il discorso... ;)

Cordialmente, Teofrasto

Grazie della segnalazione, è da dicembre scorso che l'ho nello scaffale, letto e riletto a pezzetti più volte e non mi ero accorto di questo articolo ... perché le monete dei feudi imperiali liguri sono fuori dalla mia portata (a parte i luigini, a cui non avevo pensato, tutte le altre sono vere rarità).

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

PIERBONI

Non comprendo perchè e' crollato un mito. Noi collezionisti non facciamo politica commerciale, ma solo raccolta e studio della moneta.

Certamente il luigino, come volgarmante chiamato, deriva dalla impronta del re Luigi XIV al Dr/ che inizio' a coniare poco prima della metà del 1600. Continuando poi ad essere battuto con alterno successo fino al 1670 circa, da varie zecche francesi, italiane, monaco ed altri paesi... Rimando al Cammarano la perfetta storia di questa interessantissima moneta.

Ricordo solo che corrispondeva a 5 soldi ed il loro peso corrispondeva a circa 2 gr in media. A difesa della " truffa" perpetuata dai commercianti europei, che scambiavano luigini in cambio di materiale, truffando sul peso e sul titolo dell'argento, in alcuni casi veramente irrisorio.... questa compensava in parte le scorrerie che i turchi facevano sulle ns coste!! con incursioni presso la popolazione della costa. La moneta piaceva e tutto andava bene finchè i turchi hanno voluto pagare i cannoni comprati dall' Inghilterra con controvalore in luigini....Gli Inglesi, che anche loro erano allora dei " corsari" ( sir Drake e C. docet), assaltavano ancora le navi spagnole che trsportavano dalle americhe argento monetato, le famose " pezze di spagna" o maltagliati, ma questi erano ad alto titolo d'argento. Scoperto l'inganno tutto è crollato, ma non l'interesse numismatico per queste monete. Anzi la varietà delle scritte, delle zecche e sopratutto delle moltissiome varianti la fanno divenire una delle monetazioni più interessanti ed affascinanti. Le scritte, specialmodo del rovescio, sono proprio delle prese in giro per gli sprovveduti commercianti levantini. Alcune zecche, Massa di Lunigiana era tra quelle, avevano un titolo sufficentemente valido, altre come Fosdinovo , Tassarolo o Loano, avevano un titolo basso da arrivare al 15 % di argento. Pertanto se dopo Cammarano altri vorrebbero seguirne l'esempio io sono a disposizione di offrire le foto di tutti i miei luigini di Massa e Fosdinovo, e sono quasi 300 esemplari tutti diversi, con le più rare varianti alcune delle quali inedite. Naturalmente ho disponibile oltre ai vari libri trattanti questa interessantissima moneta, un numero molto consitente di cataloghi d'asta degli ultimi trent'anni.

Questa piccola moneta è molto ricercata specie da colezionisti toscani, liguri, piemontesi e lombardi, oltre a tanti collezionisti del sud della Francia, ma anche collezionisti di monete papali che ricercano quelle coniate da Avignone. Anche dal punto d' investimento, salvo quelle comuni, hanno un prezzo in continua ascesa, fruttando un ottimo investimento.

Pertanto se qualcuno vuole farsi avanti, buon lavoro.

post-21252-0-27836400-1314026771_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.