Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
odjob

Andiamo a votare::datemi retta

Risposte migliori

odjob

Salute

vi sprono ad andare a votare ai referendum.

Il referendum è un grande mezzo di democrazia e non dobbiamo farcelo annullare .

Se tutte le volte che c'è un referendum non si raggiunge il quorum,si finirà che i referendum non si faranno più e sarebbe un grave danno per la democrazia.

Voglio essere chiaro e non frainteso ,nè voglio che il mio pensiero venga strumentalizzato:non importa se voterete si o no ai refrendum di domani e dopodomani,ma l'essenziale è che andrete a votare,potete votare anche scheda bianca,cioè nè si e nè no,ma l'essenziale che vi rechiate alle urne ;)

ognuno ha una propria idea sull'acqua o sul legittimo impedimento o sul nucleare e discuterne ora è ,forse ,troppo tardi,e complesso

--mi raccomando

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DragoDormiente

Per par condicio.

La Costituzione, e nemmeno alcuna legge formale, impone oggi ai cittadini di esprimere il loro voto. Neanche quando si tratta di elezioni politiche od amministrative. Per quanto quindi oggi si faccia riferimento ancora al voto come diritto/dovere, non vi è alcuna sanzione nel non votare; semmai chi non vota mai potrebbe essere passibile di una responsabilità morale.

Io sono contrario all'astensione quando si tratta di scegliere chi ci governa; non lo sono in caso di referendum, perché in questo caso l'astensione costituisce una scelta politica e non solo morale, al contrario che per elezioni politiche/amministrative. Chi si astiene esprime una posizione politica, che travalica il semplice disinteresse per la materia trattata.

I politici che oggi ci invitano a recarci alle urne a votare sono gli stessi che ieri, quando il raggiungimento del quorum era per loro un problema, ci invitavano a stare a casa. Per cui, libertà di coscienza, senza temere che perché oggi non si raggiunge il quorum domani si cambierà la Costituzione cancellando l'istituto del referendum, come qualcuno anche a mezzo stampa e tv ha paventato.

Si è liberi non solo quando si è titolari di un diritto, ma quando si può decidere se, come e quando esercitarlo.

DragoDormiente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Euripe

Nella nostra società parlare di libertà è un'utopia ( noi crediamo di essere liberi) .....Iinvece io penso, che tra i due mali, bisogna scegliere quello meno peggio!!cool.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Per par condicio.

La Costituzione, e nemmeno alcuna legge formale, impone oggi ai cittadini di esprimere il loro voto. Neanche quando si tratta di elezioni politiche od amministrative. Per quanto quindi oggi si faccia riferimento ancora al voto come diritto/dovere, non vi è alcuna sanzione nel non votare; semmai chi non vota mai potrebbe essere passibile di una responsabilità morale.

Io sono contrario all'astensione quando si tratta di scegliere chi ci governa; non lo sono in caso di referendum, perché in questo caso l'astensione costituisce una scelta politica e non solo morale, al contrario che per elezioni politiche/amministrative. Chi si astiene esprime una posizione politica, che travalica il semplice disinteresse per la materia trattata.

I politici che oggi ci invitano a recarci alle urne a votare sono gli stessi che ieri, quando il raggiungimento del quorum era per loro un problema, ci invitavano a stare a casa. Per cui, libertà di coscienza, senza temere che perché oggi non si raggiunge il quorum domani si cambierà la Costituzione cancellando l'istituto del referendum, come qualcuno anche a mezzo stampa e tv ha paventato.

Si è liberi non solo quando si è titolari di un diritto, ma quando si può decidere se, come e quando esercitarlo.

DragoDormiente

Come non essere d'accordo?!?!

Vedo con piacere,per le strade,che le persone iniziano a capire e non aver più paura ed a informarsi. Una volta giravano le favole che se non votavi non potevi lavorare in posti statali e altre stupidaggini simili,non sono state eliminate del tutto ancora sotto sotto,sopratutto gli anziani e chi non s'informa,hanno paura e "loro" lo sanno. Per questo gli spot ingannevoli come " votare è un diritto/dovere" in quel dovere c'è ancora un buon 20/30% che lo fa solo per paura!

Notte F.oo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

orlando10

I politici che oggi ci invitano a recarci alle urne a votare sono gli stessi che ieri, quando il raggiungimento del quorum era per loro un problema, ci invitavano a stare a casa. Per cui, libertà di coscienza, senza temere che perché oggi non si raggiunge il quorum domani si cambierà la Costituzione cancellando l'istituto del referendum, come qualcuno anche a mezzo stampa e tv ha paventato.

Per par condicio:

I politici che oggi ci invitano ad astenerci sono gli stessi che ieri, oggi e domani... beh, fate un po' voi. :D

Giova forse rammentare il regolamento.

COMUNICATO da AMMINISTRATORI e STAFF:

Al fine di tutelare in pieno il rispetto delle idee di TUTTI,

invitiamo formalmente i lamonetisti dall'astenersi da qualsiasi commento di natura politica.

A far data 12 gennaio 2006 ore 16:00 i commenti, le discussioni ed i sondaggi di qualsiasi tipo non in linea

con quanto richiesto verranno chiuse e cancellate ed in caso di reiterata violazione

gli autori sanzionati.

------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------

La decisione di sospendere le discussioni aventi tematiche legate, direttamente o

indirettamente, alla situazione politica italiana ha una motivazione molto semplice e

chiara: l'impossibilità, stante l'elevato numero di partecipanti al forum, di riuscire a

discutere di queste tematiche senza incorrere in denigrazione, sberleffo, polemica

gratuita e in generale scontro aperto. In molti forum dove queste discussioni politiche

sono state tollerate, infatti, si è constatata la completa impossibilità di portare avanti

discussioni che, pur vedendo partecipanti dalle idee politiche opposte, potessero

caratterizzarsi per il confronto pacato e la critica costruttiva. Viceversa, quello che si

è visto è stato il continuo ricorso all'arma del contrasto muro contro muro, senza

dialogo, verso chi politicamente ha idee dissimili dalle proprie.

L'amministrazione di questo forum ha pertanto scelto di vietare in toto questo genere di discussioni

e sondaggi di qualsiasi tipo, onde evitare di dover assumere la posizione del censore per cercare

di ricondurle su binari di civiltà e di scambio culturale

reciproco e arricchente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Anche il referendum è bene o male politica. Quindi mi dispiace ma provvedo a chiudere questa discussione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ospite
Questa discussione è chiusa.
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×