Jump to content
IGNORED

approfondimento Progetto di 50 Centesimi del 1918


Recommended Posts

Sfogliando la rivista "Il numismatico Mantovano" (1927-1928), sul numero 2 del febbraio del 1927 sono incappato in questo trafiletto.

post-256-0-04823600-1308413195_thumb.jpg

Personalmente è la prima volta che la vedo.

Link to comment
Share on other sites


Grazie per la segnalazione: anche io non l'avevo mai visto prima d'ora.

Tra l'altro non conoscevo neanche l'autore del tondello.

Edited by Littore
Link to comment
Share on other sites


Guest utente3487

Tra l'altro non sappiamo se esistono altri progetti per quel concorso e se sono stati realizzati pezzi in zecca.

Dovremmo anche cercare di saperne di più sui due nomi indicati e sul concorso.

Link to comment
Share on other sites

Guest utente3487

Questo è lavoro per l'altro cacciatore di notizie per eccellenza, Bizerba...

Un grandissimo grazie all'immenso Rongom. :) :) :)

A proposito, se non hai niente in contrario, metterei l'immagine e la notizia sul mio libro, citandoti.

Link to comment
Share on other sites

Guest utente3487

Mettila mettila... :) ...non hai bisogno di chiedere, tutto il materiale che rintraccio è a tua disposizione...

Grazie mille :)

Link to comment
Share on other sites

Interessante e mai conosciuto. Non riesco pero' a decifrare il significato allegorico di questa composizione artistica. Quale sarebbe stato il messaggio del rovescio di questa moneta? dry.gif

Link to comment
Share on other sites


Interessante e mai conosciuto. Non riesco pero' a decifrare il significato allegorico di questa composizione artistica. Quale sarebbe stato il messaggio del rovescio di questa moneta? dry.gif

a mio avviso è un riferimento alla guerra mondiale e ai luoghi teatro degli scontri, sullo sfondo mi sembra di scorgere la catena delle alpi

Link to comment
Share on other sites


Vi posto anche un primo piano ad alta risoluzione dei tondelli:

post-256-0-36474800-1308413436_thumb.jpg

...molto interessante sul serio!!

nessuno ha mai riportato questo progetto..in nessun catalogo...che colpaccio sarebbe se uscissero degli esemplari da qualche parte!!!

renato

Edited by renato
Link to comment
Share on other sites


Però, un altro progetto inedito. Strano che nessuno ne avesse mai segnalato l'esistenza prima d'ora.

Come dice Renato, speriamo salti fuori qualche esemplare. :rolleyes:

Complimenti come sempre a Rongom, che mette a disposizione di tutti documenti così interessanti. ;)

Link to comment
Share on other sites


Guest utente3487

Però, un altro progetto inedito. Strano che nessuno ne avesse mai segnalato l'esistenza prima d'ora.

Come dice Renato, speriamo salti fuori qualche esemplare. :rolleyes:

Complimenti come sempre a Rongom, che mette a disposizione di tutti documenti così interessanti. ;)

Potrebbero anche saltare fuori altri progetti.

Sono contento di essere il primo a catalogare, grazie a Rongom, questo esemplare. :)

Link to comment
Share on other sites

Guest utente3487

Interessante e mai conosciuto. Non riesco pero' a decifrare il significato allegorico di questa composizione artistica. Quale sarebbe stato il messaggio del rovescio di questa moneta? dry.gif

Un gladio e come dice Darman forse la catena alpina....

Link to comment
Share on other sites

  • ADMIN
Staff

Però, un altro progetto inedito. Strano che nessuno ne avesse mai segnalato l'esistenza prima d'ora.

Occorre anche capire a che livello progettuale ci si e' fermati. Di molti progetti si e' a conoscenza in quanto esiste la moneta fisica prodotta o in zecca o alla Johnson. In questo caso non noto segno di zecca e ipotizzo possa essere il mero bozzetto presentato al concorso (forse anche non in metallo).

Si conoscono altri progetti che fanno capo allo stesso concorso? E il testo sara' pur stato pubblicato sulla GU?

Link to comment
Share on other sites


Questa prova e' nota ed e' stata gia' segnalata nella bibliografia numismatica dell' amico Ingrao all' articolo n. 134 Bosco Emilio Progetto di una moneta da 50 centesimi in nichelio presentata al Concorso l' 8 luglio 1918 in Il Numismatico Mantovano anno I . n.3 p.57

Bosco Emilio e' noto principalmente per alcuni articoli attinenti la monetazione sabauda :

131 Bosco E. Tessere di Savoia , inedite o corrette , in Rivista Italiana di Numismatica , Milano 1920 p.85

132 Bosco E. Prove in rame del pezzo da 100 pesetas d' oro di Amedeo di Savoia Re di Spagna , in Bollettino della societa' piemontese di Archeologia e belle Arti . Torino fasc. n. 1-2 1932

133 Bosco E. Contraffazioni e imitazioni di monete delle varie zecche italiane e zecche dell' estero sui tipi italiani .Monete del tipo Savoia , in Annuario Numismatico Rinaldi 1946 pp. 15-24

Edited by piergi00
Link to comment
Share on other sites


Ciao a tutti.

L'esemplare pubblicato da rongom venne certamente prodotto nell'ambito del concorso fra artisti italiani per una moneta nazionale da 50 centesimi di nichelio puro.

Il concorso venne indetto con Decreto del Ministro del Tesoro Nitti del 5 giugno 1918 e pubblicato sulla G.U. nr. 132 recante la stessa data.

Causa problemi di connessione non riesco a postare gli atti...ma Lorenzo, Matteo o Simone potrebbero forse pensarci loro.............. ;)

Saluti.

Michele

Link to comment
Share on other sites


Come minimo, dovrebbero essere stati realizzati i modelli in gesso.

L'assenza di un segno distintivo dell'officina monetaria che "potrebbe" aver ridotto il modello per la battitura in un tot di esemplari di presentazione non è indicativo..

La mia idea comunque e che il tutto sia rimasto ai modelli in gesso, sono sempre pronto naturalmente a essere smentito, privatamente e senza infrangere delle leggi ognuno poteva fare quel che voleva...

Link to comment
Share on other sites


Tutto molto interessante e nuovo. Un pezzo di storia numismatica da approfondire e scoprire. Dal punto di vista del disegno e dell'allegoria della moneta preferisco pero' la 50 Centesimi "Leoni" :)

Link to comment
Share on other sites


Guest utente3487

Nr.3 o nr.2 del Numismatico Mantovano?

Anche se Ingrao l'aveva segnalata nella sua poderosa opera, resta il fatto che, mi sembra, nessuno poi ne abbia mai parlato...

Link to comment
Share on other sites

Guest utente3487

Come minimo, dovrebbero essere stati realizzati i modelli in gesso.

L'assenza di un segno distintivo dell'officina monetaria che "potrebbe" aver ridotto il modello per la battitura in un tot di esemplari di presentazione non è indicativo..

La mia idea comunque e che il tutto sia rimasto ai modelli in gesso, sono sempre pronto naturalmente a essere smentito, privatamente e senza infrangere delle leggi ognuno poteva fare quel che voleva...

Rimane da scoprire se ci furono altri progetti presentati a quel concorso...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.