Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
stangym

FDC

Risposte migliori

stangym

Salve a tutti,

volevo farvi una domanda che mi sono posto qualche tempo fa:

se io volessi spacciare una moneta non FDC in perfette condizioni (che io ho) per moneta FDC l'esaminatore se ne accorgerebbe?

In poche parole, qual è la differenza tra una moneta FDC e una moneta non FDC in perfette condizioni?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Se una moneta è in perfette condizioni come potrebbe non essere FDC?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Un FDC non in perfette condizioni è un SPL!

:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

maxxi

se io volessi spacciare una moneta non FDC in perfette condizioni (che io ho) per moneta FDC l'esaminatore se ne accorgerebbe?

secondo me se è in perfetta condizione dovrebbe essere FDC, se non è in prefetta condizione potrebbe essere q.FDC, considera che qualche segnetto di contatto lo possono avere e manterrebbero comunque il FDC, comunque l'esaminatore, se non è uno sprovveduto se ne accorgerebbe subito.

In poche parole, qual è la differenza tra una moneta FDC e una moneta non FDC in perfette condizioni?

ma la tua catalogazione "moneta non FDC in perfette condizioni" è singolare, per le monete in euro, personalmente, se ci sono segnetti di contatto, e ad occhio nudo non si vedono, sono portato a catalogarla FDC, al contrario se ci sono segnetti di contatto che rovinano l'estetica della moneta e sono visibili a occhio nudo sono portato a catalogare la moneta q.FDC oppure SPL,

ciao maxxi :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stangym

Allora, io dico che non è fior di conio perchè l'ho ricevuta come resto, ma non ha nessun segno di contatto ed è nuova.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

BlackEuros

Allora se è perfetta è FDC. Il fatto che te l'abbiano data di resto non vuol dire niente,perchè potrebbe essere appena estratta dal rotolino.

Il FDC lo trovi anche in circolazione a volte,ovviamente si tratta di monete che erano in rotolino fino a poco prima.

Cosa diversa è se la moneta è circolata ma in buone condizioni,allora è SPL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

maxxi

Allora, io dico che non è fior di conio perchè l'ho ricevuta come resto, ma non ha nessun segno di contatto ed è nuova.

quindi è FDC, il fatto che ti sia stata data come resto non fa testo,

l'unica cosa che potrebbe succedere, è quella che fra qualche mese potrebbero comparire delle impronte digitali sulla moneta...

ciao maxxi :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

La moneta per essere FDC deve avere il lustro di quando è uscita dalla zecca,cioè deve "brillare". I segnetti di contatto si formano gia nella zecca quando cadano una sopra l'altra,sopratutto le monete più pesanti e delicate,50-20 centesimi d'euro,mentre la brilantezza si perde anche solo con i passaggi di mano in mano e diventa un SPL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Euripe

ATTENZIONE che la legge punisce i favricatori e spacciatori di monete false, in questo caso di falsi FDC.....tongue.gifbiggrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stangym

Quindi dite che potrebbe essere FDC?

Perchè comunque è brillante e i segni contatto non sono visibili.

In fine ho un FDC e l'ho pagato solo 2€ oo) .

Grazie a tutti per l'attenzione.

Modificato da stangym

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Quindi dite che potrebbe essere FDC?

Perchè comunque è brillante e i segni contatto non sono visibili.

In fine ho un FDC e l'ho pagato solo 2€ oo) .

Grazie a tutti per l'attenzione.

per dire questo bisogna vedere la moneta!

Inoltre un FDC pagata 2 euro se è un 2 euro normale per la circolazione è normale! :P Basta andare in Banca e ti prendi tutti gli FDC che vuoi dal centesimo ai 2 euro.

Di solito quelli che si prendono di resto al massimo sono SPL+,a meno che non ti sballa il rotolino davanti!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

maxxi

Quindi dite che potrebbe essere FDC?

Perchè comunque è brillante e i segni contatto non sono visibili.

In fine ho un FDC e l'ho pagato solo 2€ oo) .

Grazie a tutti per l'attenzione.

Dalle indicazioni che hai dato sembrerebbe FDC, ma per essere più sicuri sarebbe meglio vedere una foto,

vuoi mettere la soddisfazione di trovare in un resto una moneta FDC ;)

ciao maxxi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tm_NPZ

A volte il confine è labile... ed è comunque possibile reperire monete FDC anche tra i resti. Basta una circolazione "buona" e pochi passaggi di mano e la moneta si può definire Fior Di Conio anche se in realtà così non è. La moneta non parla e nessuno può dirlo :P

Spesso noi, in Osservatorio Rarità e simili, mettiamo qFDC anche se la moneta dalla foto si vede essere in perfette condizioni solo per onestà, per dire che qualche passaggio di mano c'è stato, visto che lì postiamo solo monete ricevute dal circolante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stangym

Quindi dite che potrebbe essere FDC?

Perchè comunque è brillante e i segni contatto non sono visibili.

In fine ho un FDC e l'ho pagato solo 2€ oo) .

Grazie a tutti per l'attenzione.

Di solito quelli che si prendono di resto al massimo sono SPL+,a meno che non ti sballa il rotolino davanti!!!!!!

Pensa una volta è successo a mia madre ed io ero accanto a lei ma non le ho prese perchè ancora ero uno un bambino stupido.

Comunque ecco la moneta:

ng6h6q.jpg

21912k0.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tm_NPZ

Nemmeno con l'apertura del rotolino è assicurato un FDC, visto come vengono trattate le monete attuali nel processo produttivo... teoricamente il FDC c'è, ma nella pratica non sempre.

La moneta postata da stangym ha qualche lieve impronta di mano ma secondo me è FDC. Nonostante l'abbia reperita dalla circolazione, non presenta significativi segni di contatto. In questo caso abbiamo un FDC solo pratico, ma non teorico :)

Cosa prevale? Prevalgono i dati di fatto in questi casi... quindi la moneta in questione può essere considerata (legittimamente, in quanto le condizioni sono coerenti) Fior Di Conio. Secondo me non c'è nessun inganno a presentare al livello massimo di conservazione questa moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

E' pur vero però che molti collezionisti non concepiscono il FDC reperito dalla circolazione. Questo può essere dovuto alla mancanza di fiducia verso un utente che non si conosce oppure alla paura di vedersi recapitare (in caso di scambio o acquisti) una moneta dichiarata FDC che però non lo è.

Personalmente eviterei di classificare immediatamente come FDC monete in ottime condizioni ricevute come resto, anche se provenienti da rotolino. Specie con i centesimi ramati, capita non di rado che una moneta estratta da rotolino presenti dopo qualche giorno le impronte di chi ha estratto questa moneta dal rotolino o di chi l'ha ricevuta. Sfido in questi casi a classificare la moneta come FDC anche se di fatto questa ha circolato quasi per niente essendoci stato un solo passaggio di mano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Qui ritorniamo sul fattore catalogazione. E' sufficiente questa che abbiamo o dobbiamo migliorarla come in USA o come qualche privato ha già fatto qui in Italia? Come? Con pochi numeri vicino, FDC - FDC 30 - FDC 60 , SPL - SPL 30 SPL 60 Un sito italiano aveva provato a fare cosi,ricordate chi era?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Qui ritorniamo sul fattore catalogazione.

Esattamente.

E bisogna considerare anche la soggettività del metodo di valutazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stangym

Certo dire FDC è generico.

Una moneta può avere vari stati.

Modificato da stangym

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007

Con gli euro si è un pò meno tolleranti perchè è valuta corrente, e di facile reperimento

Ma su qualsiasi altra monetazione si valutano segni di contatto sulla superfice, colpi sul bordo e i rilievi. Se una moneta veniva data 100 anni fa di resto estratta vergine da un sacchetto di juta e subito conservata, questa moneta pur presentando la ditata era pur sempre FDC, per i criteri detti sopra. E' molto difficile trovare una moneta di rame che non abbia almeno una leggera obratura. Per esempio questa moneta presenta una ditata sotto la scritta ITALIA... ma magari trovarle tutte così!!!

495D.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Con gli euro si è un pò meno tolleranti perchè è valuta corrente, e di facile reperimento

L'Euro è tutto un altro mondo. Si è molto meno tolleranti per una ditata, in compenso lo si è molto di più per l'invasione di segni e colpi di cui straboccano monete anche nuove da rotolino. Un qualsiasi 2 Euro prelevato da un rotolino intonso di zecca, fosse stata una moneta del regno arriverebbe al massimo al BB. Personalmente ho sempre considerato che con l'Euro parlare di stati di conservazione è abbastanza aleatorio, non per niente il FDC spesso si finisce per semplificarlo con la dizione internazionale UNC (uncirculated=non circolata), per indicare una moneta che magari sarebbe BB+ valutandola con i criteri classici, ma avendo la sicurezza che non ha mai circolato la si pone a prescindere sul livello massimo della scala.

In effetti anche la domanda iniziale di questa discussione è stata posta con modalità errate; doveva leggersi così: se io volessi spacciare una moneta non UNC ma in perfette condizioni (che io ho) per moneta UNC, l'esaminatore se ne accorgerebbe?

Modificato da Paolino67

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diabolik73

Il FDC spesso si finisce per semplificarlo con la dizione internazionale UNC (uncirculated=non circolata), per indicare una moneta che magari sarebbe BB+ valutandola con i criteri classici, ma avendo la sicurezza che non ha mai circolato la si pone a prescindere sul livello massimo della scala.

Concordo in pieno con la considerazione di Paolino.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tm_NPZ

Già, anche secondo me nell'Euro si dovrebbe sostituire il FDC con UNC... il confine è davvero labile e spesso si può confondere.

Pensiamo comunque che può esserci una moneta appena estratta da rotolino, che viene toccata dal commerciante e presenta un'impronta, così come possono esistere monete circolate che sono riuscite a salvarsi, senza segni di contatto e senza nessuna impronta.

Cosa dire? Quale vale di più? La decisione la fa il collezionista in base ai propri parametri :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Forse per avere le idee più chiare bisognerebbe dare una definizione ben precisa di cosa si intente per moneta FDC e di cosa si intende per moneta circolata/non circolata. Più che altro bisognerebbe capire se una moneta appena estratta da rotolino e ricevuta come resto è da considerarsi circolata nonostante un solo passaggio di mani. Credo infatti che rifacendosi alla definizione di "fior di conio", non si possa classificare FDC una moneta circolata ma d'altra parte se si considera la moneta estratta da rotolino come non circolata, allora questa può essere classificata anche come FDC.

Modificato da sagida

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Forse per avere le idee più chiare bisognerebbe dare una definizione ben precisa di cosa si intente per moneta FDC e di cosa si intende per moneta circolata/non circolata. Più che altro bisognerebbe capire se una moneta appena estratta da rotolino e ricevuta come resto è da considerarsi circolata nonostante un solo passaggio di mani. Credo infatti che rifacendosi alla definizione di "fior di conio", non si possa classificare FDC una moneta circolata ma d'altra parte se si considera la moneta estratta da rotolino come non circolata, allora questa può essere classificata anche come FDC.

Dunque, facciamo un pò di chiarezza, perchè come detto la gestione delle conservazioni con l'Euro è davvero tutto un altro mnodo rispetto, ad esempio, col regno (per non parlare di monete più antiche). Fior di Conio significa semplicemente "il meglio che può scaturire da un determinato conio" ed andrebbe ad identificare, secondo certe correnti di pensiero, solo il fior fiore della produzione, le monete che da qualche parte si definiscono eccezionali. In sintesi, una moneta mai circolata ma che presenta segnetti di contatto, per alcuni non può essere definita FDC. Ne consegue che per le monete bimetalliche in Euro, il FDC non esiste, visto che nemmeno la moneta più perfetta è immune da numerosissimi segnetti di contatto, dovuti evidentemente alle varie fasi produttive. Tornando alla definizione di FDC, esiste una seconda corrente di pensiero, meno estremista, che considera il FDC secondo la descrizione che ne pone, ad esempio, il catalogo Gigante, ossia moneta con 100% di rilievi, abbondante lustro di zecca, ma che può presentare qualche leggero segentto di contatto dovuto al processo produttivo. Ciascuno è naturalmente libero di agganciarsi alla corrente che meglio gli aggrada, ma il punto della discussione non è questo; il discorso è che, sopratutto con l'Euro, si potrebbero verificare casi curiosi come quello di una moneta che ha avuto una breve circolazione che non ha prodotti danni evidenti, che è in conservazione nettamente superiore a una moneta similare appena estratta da rotolino. La cosa succede molto più spesso di quanto non si pensi, vista la pessima qualità di molte bimetalliche in Euro. Ergo, può esserci una moneta perfetta con ditate, e una moneta piena di segni ma con lustro di conio a go-go. Quale delle due è meglio? Ai posteri l'ardua sentenza...l'Euro è moneta ancora troppo giovane per poter stabilire parametri duraturi di conservazione, visto che le monete più vecchie non hanno ancora compiuto 10 anni. Tra qualche decennio i FDC più anziani avranno sul groppone una certa età, non esisterà quasi più l'effetto monetina luccicante (se non ovviamente sulle nuovissime emissioni), che è poi quello che non ti permette di valutare con coerenza l'effettivo stato della moneta (penso che qualsiasi Euro collezionista acquistando un nuovo 2 Euro CC badi più alla brillantezza e al lustro di conio, che non alla presenza di difetti superficiali). Buona parte degli Euro con 40 o 50 anni alle spalle avrà ormai assunto una tonalità ben diversa da quella che vediamo oggi e nessuno baderà più alle impronte digitali superficiali, il che porterà a concentrarsi sul vero problema: la presenza di segnetti e colpetti che deturpano la moneta.

'mmazza che caldo che mi è venuto a scrivere tutto sto poema :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×