Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

skubydu

stativo con faro a led

45 risposte in questa discussione

ciao a tutti, ho visto che recentemente la ditta che produce lo stativo che viene pubblicizzato qua sul forum, da l'opzione del faro a led.

chiedevo, se qualcuno lo possedesse, se puo indicarmi i pregi di questo tipo di illuminazione ....oltre al risparmio...rispetto alla versione tradizionale.

grazie anticipate

ciao

sku

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

beh, i Lumen sono il doppio con minor consumo, inoltre (lo proverò sicuramente) dovrebbe dare un risultato migliore alle foto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beh, i Lumen sono il doppio con minor consumo, inoltre (lo proverò sicuramente) dovrebbe dare un risultato migliore alle foto.

ciao, grazie per la risposta, volevo capire se la maggior luce apportata = migliore foto sempre ...

grazie

sku

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beh, i Lumen sono il doppio con minor consumo, inoltre (lo proverò sicuramente) dovrebbe dare un risultato migliore alle foto.

ciao, grazie per la risposta, volevo capire se la maggior luce apportata = migliore foto sempre ...

grazie

sku

certo che no!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

La luce deve essere quella giusta ! Il vantaggio dei led sta nel fatto che la luce è più fredda bianco/blu, quindi + simile alla luce naturale.

Modificato da Euripe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

se poi, sei un fotografo come me, puoi metterne anche 20 di faretti, ma il risultato sarà sempre..............

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poi esistono anche i programmi di fotoritocco,

e se uno li sa usare bene, una foto che è una "schifezza" fa apparire la moneta come una cosa "favolosa"! <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La luce deve essere quella giusta ! Il vantaggio dei led sta nel fatto che la luce è più fredda bianco/blu, quindi + simile alla luce naturale.

grazie mille!!!

ciao

sku

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

se poi, sei un fotografo come me, puoi metterne anche 20 di faretti, ma il risultato sarà sempre..............

Cosa volevi scrivere?. ;).............sicuramente....OTTIMO !! ;)

Modificato da Euripe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se poi, sei un fotografo come me, puoi metterne anche 20 di faretti, ma il risultato sarà sempre..............

;) ...

ciao

sku

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

colgo l'occasione per fare anche io una domanda.

Ho visto che lo stativo in questione presenta anche un vetro ed una sola luce, deduco quindi che il vetro serva a riflettere la luce sulla moneta. Mi chiedo quindi se questo metodo è migliore rispetto a tutti gli stativi che ho finora visto che presentano le 4 classiche lampadine agli angoli dello stesso stativo. Qual è la differenza?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

colgo l'occasione per fare anche io una domanda.

Ho visto che lo stativo in questione presenta anche un vetro ed una sola luce, deduco quindi che il vetro serva a riflettere la luce sulla moneta. Mi chiedo quindi se questo metodo è migliore rispetto a tutti gli stativi che ho finora visto che presentano le 4 classiche lampadine agli angoli dello stesso stativo. Qual è la differenza?

Non possiedo la lampada in questione, però guardando com'è fatta sul sito del rivenditore posso vedere che c'è un vetro posto a 45° fra la maccina fotografica e la moneta. Questo vetro dovrebbe riflettere parte della luce emessa dalla lampada, in questo modo la moneta verrebbe colpita dalla luce diretta della lampada e dalla luce riflessa del vetro, proveniente da una direzione quasi opposta alla fonte primaria.

Questo sistema di illuminazione (luce diretta, detta a taglio + luce riflessa, detta diffusa) è comunemente usato nell'illuminazione cinematografica o fotografica professionale.

Il vantaggio rispetto a una illuminazione proveniente dai 4 angoli opposti (che in fotografia/cinematografia sarebbe bandita) sta nel rendere la foto più naturale, lasciando sulla moneta la presenza di ombre provenienti da un'unica folte luminosa (il taglio) ma molto ammorbidite dalla luce diffusa.

Io personalmente preferirei questo sistema di illuminazione naturale a quello dei 4 faretti.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

grazie mille, adesso mi è molto più chiaro il procedimento utilizzato!

invece per quanto riguarda la potenza della luce cosa consigliate? Intendo come watt delle lampadine, la vostra esperienza cosa consiglia?

Modificato da Satrius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poi esistono anche i programmi di fotoritocco,

e se uno li sa usare bene, una foto che è una "schifezza" fa apparire la moneta come una cosa "favolosa"! <_<

Più o meno........ ;) , se una foto è una schifezza, resta una schifezza, con programmi di foto ritocco si può "aggiustare" un po' il tiro, ma se si parte da un immagine brutta, non potrà risultare eccellente.

Per avere ottimi risultati, prima di tutto bisognerebbe scattare le foto in formato RAW, e non JPG, il RAW mantiene tutte le informazioni del sensore, e da molte più possibilità d'intervento.

Va anche detto che le compatte in genere non anno la possibilità di tale scatto, che possono averlo solo le reflex.

Io personalmente, sono comunque contrario, per le foto delle mie monete, ad interventi successivi allo scatto, mi limito al ritaglio della foto, ed eventualmente al raddrizzo dell'asse della moneta, non mi piacciono gli correzioni sul colore luminosità contrasto ecc.....poiché mi sanno di falsare la realtà, cerco di ottenere il risultato, ante scatto, il più vicino possibile alla condizione reale della moneta.

Per quanto riguarda le lampade a led, non le ho mai provate, è una luce più bianca, bisognerà calibrare il bilanciamento del bianco;

La luce proveniente dai quattro punti, non la trovo "fotograficamente" valida, in quanto illumina in modo omogeneo la moneta, annullando l'effetto che la luce stessa crea sui rilievi della moneta, rendendola "piatta".

Non possiedo lo stativo di cui si parla, (si possono risparmiare i soldi avendo già un'attrezzatura fotografica di partenza), ho fatto delle prove di scatto, inserendo lo specchio tra moneta ed obbiettivo, però bisogna considerare alcuni dati:

chi usa una compatta, si scordi il vetro tra obiettivo e moneta, la distanza è minima......

chi invece scatta con un macro da 100 mm o 180 mm come nel mio caso, può permettersi di tenere la moneta a 30 - 35 cm dall'obiettivo, il vetro obliquo ha l'effetto di riflettere una parte della luce sulla faccia della moneta, appiattendo le ombre che la luce laterale dona, io personalmente la reputo una soluzione peggiorativa, preferisco non inserire nessun vetro tra obiettivo e moneta, (tenete conto che il vetro peggiora la qualità dell'immagine, può creare riflessi indesiderati, deve essere assolutamente pulito), ed utilizzare un pannello riflettente, bianco o di alluminio, posizionato all'opposto delle lampade.

Ultima cosa l'illuminazione vanno benissimo due lampadine a basso consumo, poste a ore 10 e 14 rispetto la moneta.

saluti

TIBERIVS

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti,

poichè si stà parlando dello stativo Ianus di cui sono l'inventore mi sento anche in dovere di spiegarvi le necessità che mi hanno spinto ad adottare determinate soluzioni tecniche.

Per prima cosa parliamo del vetro inclinato che, come ha ben spiegato belisarius, serve a distribuire parte della luce ricevuta sui campi della moneta. Questa luce, essendo parzializzata, risulta essere piuttosto morbida e ben distribuita così da ottenere un' illuminazione gradevole ed uniforme di tutta la moneta. La possibilità di tarare l'angolo di inclinazione del pannello consente di stabilire prima dello scatto il tipo di effetto di luce desiderato sulla moneta. L'esigenza del pannello, come di tutto lo stativo Ianus è nata, ci tengo a ricordarlo, dall'esigenza di scattare un grande numero di foto già buone presso il Monetiere di Firenze per il progetto Lorenzo il Magnifico. Dunque si trattava di dover fotografare monete di tutti i metalli e conservazioni. Il pannello si è rivelato utile e, tante volte, essenziale per oro e argento.

Ora veniamo alla luce:

il faro a basso consumo da 24w è già molto valido (1250 Lumen) ma, talvolta e con determinate macchine poco performanti, la quantità di luce poteva risultare troppo bassa.

Da qui l'esigenza di poter offrire una valida alternativa con bassi consumi, con forma costruttiva non esagerata (le lampade fotografiche daylight da studio sono generalmente molto ingombranti oltre che costose), e con potere luminoso più ampio.

La nuova ed emergente tecnologia a led mi è sembrata adeguata, sebbene ancora troppo cara.

Il vantaggio del led non è solamente la qualità della luce fornita (molto stabile) o il colore (che comunque è stato filtrato per ottenere una temperatura adeguata alla foto) ma anche l'orientamento del fascio luminoso che, avendo un angolo minore e più focalizzato, aiuta a far emergere i dettagli.

NB: il led di cui parlo è un led di potenza e quindi un solo led centrale da 2550 Lumen; ho provato anche i multiled della manfrotto e similari dove però la potenza luminosa resta molto molto bassa.

Di seguito vorrei postarvi alcune foto di confronto scattate con faro a basso consumo e poi a led. L'obiettivo usato è per tutte un 90mm macro.

Nel caso dell'esempio con tre foto, la terza è stata scattata con faro led ulteriormente filtrato.

post-66-0-00485400-1326792111_thumb.jpg

post-66-0-27184100-1326792124_thumb.jpg

post-66-0-74681700-1326792134_thumb.jpg

Riguardo l'utilizzo dei 4 fari nei 4 angoli secondo me non va bene per le monete poiché si vanno ad annullare le ombre sui dettagli rendendo di fatto l'immagine più piatta.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie mille centurione, di sicuro la tua esperienza è molto significativa e si vede nel prodotto da te ideato.

L'utilizzo del vetro sembra davvero importantissima, così come la luce. Le tue foto poi dimostrano a che livello sei arrivato.

Ti volevo chiedere, invece, per quanto riguarda il colore della luce. Anche lì hai fatto qualche esperimento? A tuo avviso qual è la migliore gradazione (in °K semmai) per fotografare monete?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho lo stativo di cui sopra ed uso una compatta (Olympus M1010 - 10,1 Mpx con zoom 6.6-46.2 mm ed in alternativa una Canon SX200 IS 12 Mpx zoom 5.0-60.0 mm). Preferibilmente uso la Olympus in posizione SuperMacro, è debbo dire di essere rimasto pienamente soddisfatto dall'acquisto dello stativo ottenendo buoni risultati nelle foto che poi vado a raddrizzare, ritagliare e correggere nella luce e nel colore con Photoshop. Questo perché ho l'impressione che l'immagine della moneta tenda a perdere la colorazione originale tendendo un po' sul giallo/marrone e quindi cerco di andare a ripristinare i colori originali che si vedono alla luce naturale. Un paio di settimane fa avevo sopra il tavolo una torcia a led ed ho fatto un tentativo aggiungendo alla luce dello stativo (quella a basso consumo) quella della torcia a led posizionata in maniera tale da non creare riflessi anomali sull'immagine. L'illuminazione sulla moneta si è di fatto quasi raddoppiata/triplicata con il risultato di una foto migliore alle precedenti. Nei prossimi giorni ripeterò l'esperimento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti volevo chiedere, invece, per quanto riguarda il colore della luce. Anche lì hai fatto qualche esperimento? A tuo avviso qual è la migliore gradazione (in °K semmai) per fotografare monete?

Di prove ne ho fatte a centinaia e continuo a farne.

Sulla base dell'esperienza che mi sono fatto posso dirti che è fondamentale, più della luce stessa, la capacità della macchina fotografica di fare un buon bilanciamento del bianco, in automatico piuttosto che in modalità di apprendimento.

Inizialmente infatti i fari avevano solo un filtro per rendere più uniforme la luce ma la temperatura di colore restava quella di origine e cioè 4000°k.

La mia Canon Eos 450D non aveva nessun problema con i colori e riuscivo a scattare buone foto anche con bilanciamento del bianco automatico; per fare un esempio pratico puoi vedere le foto (tra le prime scattate) che ho fatto al Monetiere di Firenze usando il faretto a 4000 °k con Bilanciamento del Bianco in automatico, obiettivo zoom 18-55 e modalità di scatto Manuale: http://medagliere-firenze.lamoneta.it/riepilogo/SFI-NR0000

In seconda battuta mi sono reso conto che altre macchine non avevano le stesse capacità di Bilanciamento del Bianco automatico della Canon e quindi si è reso necessario raffreddare ulteriormente la luce portandola a circa 5500 °k. Con una temperatura di colore di circa 5500°k è grossomodo come fotografare alla luce del sole verso mezzogiorno (e senza nuvole). In linea di massima, se la macchina consente un bilanciamento del bianco in autoapprendimento, sarebbe ideale utilizzare questa modalità di scatto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa è per darvi un'idea ulteriore...gentilmente fotografata da centurione a Verona nel 2010. Non ricordo che macchina fotografica utilizzasti però...

post-7356-0-18630400-1326807641_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io so solo che con lo stativo si fanno belle foto in grande comodità, velocemente e per gran numero. Non sono un fotografo, non ne capisco nulla, non ho pollice "fotografico", eppure ora sono in grado di fare velocemente foto "decenti".

roth37

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si...mi ricordo :) ... avevo usato la eos450d Canon ma con obiettivo "plasticotto" 18-55 anzichè macro mentre, la luce, era data dal faro a basso consumo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Inviato (modificato)

Ciao uso lo stativo da un po' di tempo e posso garantirvi che dopo un periodo di prova per capire certe particolarità di luce e angolazione della stessa si riescono a fare foto molto belle senza l'ausilio di ritocchi vari, io mi limito a tagliare la foto e inserigli i dati. uso una nikon D70S con un 18-70mm e i tubi di prolunga macro a seconda di cosa voglio fotografare con un programma manuale a tempi lunghi e un diaframma chiuso di conseguenza, l'unica cosa che faccio per compensare l'aureola di luce che si può notare su certi rilievi proveniente dalla lampada ho posto una striscia di alluminio alimentare dal lato opposto alla lampada spostandolo a seconda del metallo della moneta.

Silvio

Modificato da mazzarello silvio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi rendo conto che si potrebbe sconfinare nella pubblicita' ma qualcuno potrebbe dirmi anche in MP quanto costa lo stativo in oggetto (piu' o meno, meglio se il modello a led) e quanto costa la consegna, essendo abbastanza pesante?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi associo alla richiesta di Cliff, vorrei infatti chiedere il costo dello stativo, semmai anche per MP per evitare eventuale pubblicità.

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi ho mandato un MP

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?