Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
teodato

Cosa potevo comprare con un sesterzio?

Risposte migliori

teodato

Da appasionato di monetazione Romana non posso che essere appasionato anche della storia Romana. So che non ci sono molte notizie in merito al valore reale delle monete nei vari periodi della storia Romana Imperiale.(tanto meno per quella Republicana).

Conosciamo le varie riforme monetarie attuate da alcuni Imperatori allo scopo di contenere l'inflazione, rivalutare la moneta, acquisire fondi alle casse statali.

Non sappiamo neppure come si chiamavano alcune monete di scarso valore che vengono definite piccoli bronzi o centennionali.

Ma penso che tutti si siano chiesti : Cosa potevo comprare con un Sesterzio o con un denario d'argento e con un Asse od un follis?

La gente del Popolo che doveva sopravvivere in una città vasta come quella dell'antica Roma quando andava al mercato o all'osteria che monete usava per pagare?

Data la scarsità di notizie in merito mi piacerebbe che qualcuno degli utenti possa darmi qualche informazione.

Teodato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

C'è una tabella nella sezione manuali->monetazione imperiale romana

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

Pompei 79 dC, una giornata di fine settembre. Se uno avesse un sesterzio in mano (un sesterzio di Nerone, magari col porto di ostia sul rovescio) potrebbe:

- andare al quartiere a luci rosse e farsi una prostituta non male, Gallica o Slava, comunque bionda (a pompei le prostitute erano bionde o mettevano parrucche bionde).

- andare in uno di quei bar col bancone bere un bicchiere di vino e mangiare una mezza pagnotta, comunque pranzare.

- credo che l'ingresso ad uno spettacolo o al circo fosse sul quadrante.

-comprare circa 1,5 Kg di farina per sfamare la famiglia

- comprare una lampada ad olio o una patera.

- interrare il sesterzio sperando che un uomo del futuro lo trovi e che sia felice per così poco...

Caius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gianluca
- interrare il sesterzio sperando che un uomo del futuro lo trovi e che sia felice per così poco...

Caius

96146[/snapback]

...magari!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

Caius mi complimento con il tuo intervento!

Con un tocco finale quasi poetico :P

Hai reso molto l'idea.

Solo una cosa non ho capito:

potrebbe fare tutte queste cose, o solo una di queste?

P.S.-Alla fine potrebbe fare a meno di seppellirlo, risparmierebbe una fatica inutile, siamo nel 79 d.C. e di li a poco.... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

solo una di queste cose, ma in fretta perché di lì a poco...

post-705-1139487668_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Euriale

non vorrei essere antipatica ;)

ma secondo Plinio il giovane ( iviò il "reportage" allo storico Tacito)

l'eruzione è avvenuta il 24 Agosto alle 13 circa

se avessero potuto ..ci avrebbero dato in cambio tutti i sesterzi

E.

post-710-1139496603_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Satrius
...

- andare in uno di quei bar col bancone bere un bicchiere di vino e mangiare una mezza pagnotta, comunque pranzare.

...

Caius

96146[/snapback]

in effetti è proprio così, anche secondo alcune tavole ritrovate a pompei con dei veri e propri listini sopra.

ma mi sorge una domanda...

durante gli scavi di 2 di questi "bar" lungo via dell'abbondanza sono stati trovati gli incassi dell'epoca.

in uno circa 300 assi (solo assi e nessun'altro tipo di moneta) e in un altro circa 400 assi (anche quì solo e sempre assi).

questo cosa significa? che venivano usati soprattutto assi?? che in realtà si pagava in assi? che la gente camminava con i soldi contati per strada e non aveva "spiccioli"? :D

boohh voi cosa pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

Io credo che l'asse fosse comunque la moneta più comune, e (come hai detto tu nei termopoli) veniva usata come vera unità di misura monetaria nella vita di ogni giorno.

Come si diceva sopra, dagli scritti, una prostituta nelle lupanare, poteva costare 2, 4, fino a 16 assi per quelle più costose.

Io ho esperienza solo di Pompei, perchè la conosco per questioni universitarie, non so se nelle altre parti sottomesse a Roma, funzionasse così.

Diciamo che oggi non abbiamo un confronto lampante.

Forse l'esempio migliore, sarebbe che la gente preferisce avere nel portafolio pezzi da 10-20-50 euro, piuttosto che avere banconote da 500.

Era più comodo e più funzionale!? Probabilmente per spese maggiori, si pagava in sesterzi... :whome:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus
non vorrei essere antipatica ;)

ma secondo  Plinio il giovane ( iviò il "reportage" allo storico Tacito)

l'eruzione è avvenuta il 24 Agosto alle  13 circa

se avessero potuto ..ci avrebbero dato in cambio tutti i sesterzi

E.

96322[/snapback]

non riusciresti mai ad essere antipatica :lol: , io però ho mandato un po' in tilt i miei residui neuroni scrivendo settembre, quando invece la data certa e riferita dalle fonti è il 24 agosto.

Tuttavia ricordavo bene la mia impressione: a causa delle processioni degli equinozi, i cambi di calendari e quant'altro, il 24 agosto del 79 dc corrisponde climaticamente al 18 settembre della nostra epoca, nel senso della realtà climatica.

(vedi Antonio Varone, Pompei : i misteri di una città sepolta, Newton & Compton 2000, pag 75,)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×