Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
gpittini

Le tipologie della Tetrarchia.

Recommended Posts

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Qualcuno ha scritto recentemente che Gallieno ha coniato un sacco di monete, con numerosissime tipologie; tanto che nella sua monetazione e' facile perdersi. In effetti, questo imperatore e' un po' la cerniera fra le emissioni bronzee del Primo Impero (sesterzi, dupondi, assi) e quelle più incerte della fine del terzo secolo (antoniniani sempre piu' poveri di Ag).

Ma anche Aureliano e Probo sono ricchi di tipologie: sia di quelle antiche (divinita', personificazioni), sia di quelle piu' coerenti coi problemi e le sensibilita' del momento (Concordia Militum, SOLI INVICTO, ORIENS AUG...).

Con la tetrarchia, tutto cambia. Ogni immagine viene finalizzata alla celebrazione del DOMINUS (non piu' PRINCEPS) e della sua genealogia divina o simbolicamente tale; si conferma in mille modi l'alleanza ferrea fra Augusti e Cesari, la sacralita' del potere (Sacra Moneta...), la sovranita' assoluta dello Stato, la fermezza e fedelta' dell'esercito. Infine (monete di abdicazione) si celebra la forma di trasmissione del potere ideata da Diocleziano (dal 305 d.C.) Eccone una di queste ultime: DIOCLETIANO BEATISSIMO SEN AUG/ PROVID DEORUM QUIES AUGUSTORUM.

post-4948-0-59499600-1350068150_thumb.jp

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Rovescio.

post-4948-0-89129200-1350068213_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Tutto questo si rivelera' piuttosto effimero, e vedremo rapidamente, con Costantino, il ritorno ad un potere monocratico. Comunque, la precedente fase tetrarchica e' molto ben testimoniata dalle monete.

Fra le divinita', restano solo quelle tutelari e progenitrici dei due Augusti (Giove per Diocleziano e poi Galerio, Ercole per Massimiano e poi Costanzo Cloro). Si aggiunge presto Marte, vista la bellicosita' di questa struttura fondata sull'esercito. Ecco un MARTI PATRI PROPUGNATORI di Costantino.

post-4948-0-26373500-1350068507_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Rovescio.

post-4948-0-29727800-1350068573_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Solo per l'unica donna rappresentata in questa fase, Galeria Valeria, figlia di Diocleziano e seconda moglie di Galerio, viene raffigurata Venere; ecco la VENERI VICTRICI.

post-4948-0-49873600-1350068717_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Rovescio.

post-4948-0-68074100-1350068779_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Le Personificazioni invece scompaiono quasi del tutto, con l'eccezione del Genio (GENIO POPULI ROMANI, GENIO IMPERATORIS, GENIO AUGUSTORUM ET CAESARUM). Il Genio si rifa' alle piu' antiche tradizioni e culti, ne rappresenta la vitalita' persistente e testimonia l'insieme delle specifiche virtu' romane. C'e' una bellissima discussione iniziata da Exergus, che trovate fra quelle in evidenza (Rovesci Imperiali, mi pare). Eccovi un Diocleziano elmato, col Genio al rovescio.

post-4948-0-58968000-1350069106_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Rovescio.

post-4948-0-71558500-1350069160_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Eccovi un rovescio simile per Severo.

post-4948-0-00316900-1350069250_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Rovescio.

post-4948-0-20971700-1350069308_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

L'unica altra citazione di una personificazione mi pare sia la VIRTUS, sia degli Augusti che dei Cesari che dell'esercito , ad es. per Massimino, Ticinum, RIC 58b: ma l'icona non e' della Virtus, ma di Marte in persona. Vi mostro invece una VIRTUTI EXERCITUS sempre di Massimino, anche questa con Marte.

post-4948-0-91948700-1350069562_thumb.jp

Edited by gpittini

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Rovescio.

post-4948-0-16344600-1350069640_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Ricompare invece (dopo Aureliano e Probo) e si imporra' sempre piu' il SOL INVICTUS, gemello celeste dell'imperatore, che prefigura una concezione monoteistica della divinita': divinita' molto attenta alle fortune dell' impero, e impegnata a tutelarle. Eccovi un Costantino un po' particolare: il Sole Invitto regge la testa di...chi? (tratto da Wildwinds).

post-4948-0-46857700-1350070094_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

La continuita' e l'eternita' sono sottolineate dalla tipologia AETERNITAS (ad es. di Massenzio) e CONSERVATOR URBIS SUAE di Costantino e Massenzio. Ve le mostro entrambe.

post-4948-0-18284000-1350070294_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Rovescio. Massenzio nella tetrarchia e' un abusivo, ed anche la sua monetazione e' atipica, perche' si riferisce maggiormente all'antica storia di Roma.

post-4948-0-08155200-1350070406_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Sempre Massenzio, CONSERVATOR URBIS SUAE.

post-4948-0-74723400-1350070499_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Rovescio (esiste anche per Costantino)

post-4948-0-88325700-1350070579_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

In un contesto militare e celebrativo non puo' mancare anche qualche VICTORIA, possibilmente AETERNA (Massenzio, Ostia, RIC 54), ne' la celebrazione delle VIRTUS MILITUM, FIDES MILITUM , CONCORDIA MILITUM (che era frequente anche nel III secolo).

In sintesi, si puo' concludere che questo periodo storico non lascia spazio alla fantasia iconografica: tutto dev'essere finalizzato organicamente alla difesa ed alla trasmissione del potere, senza incertezze.

Qualche eccezione tematica la troviamo in Massenzio, che e' pero' un irregolare della struttura tetrarchica, e diventa infine "nemico pubblico" .

Questi caratteri generali di "funzionalismo" rendono la monetazione tetrarchica piu' ripetitiva di quella precedente, ma anche meglio interpretabile nei suoi significati e valori, sempre molto espliciti.

Posso aggiungere che le tipologie di oro e argento non si discostano molto da quelle del bronzo (magari ne mostrate qualcuna?) Concludo con un GENIO IMPERATORIS di Licinio, che finora avevo trascurato.

post-4948-0-42156300-1350071159_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Rovescio.

post-4948-0-72763300-1350071219_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

Exergus

Stessa iconografia ma diverse legende su questi argentei, i tetrarchi che sacrificano su un altare, sullo sfondo porte di una città.

post-18735-0-56704700-1350124597_thumb.j

PROVIDENTIA AVGG

RIC VI Siscia 33a

post-18735-0-53097500-1350124608_thumb.j

VICTORIA SARMAT

RIC VI Heraclea 10a

post-18735-0-47789400-1350124619_thumb.j

VIRTVS MILITVM

RIC VI Siscia 43a

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arka

La testa che tiene il sole è quella di Serapide.

Mi sembra che manchi la Sacra Moneta che la tetrarchia usò immediatamente dopo il Genio Popvli Romani. Inoltre si trova ogni tanto Ercole e, solo nella sua zecca, la personificazione di Cartagine. Ci sono altri rovesci interessanti ad esempio sotto Massenzio come i Dioscuri (così cari alla repubblica). Costantino I poi introduce altri rovesci interessanti come la Claritas o la Constantiniana Dafne e tutte le emissioni celebrative della nuova capitale.

Arka

Share this post


Link to post
Share on other sites

Exergus

Posso aggiungere che le tipologie di oro e argento non si discostano molto da quelle del bronzo (magari ne mostrate qualcuna?)...

Questo è chiaramente un augurio di prosperità,

post-18735-0-76771800-1350147018_thumb.j

Qualche esempio in onore del nume tutelare di Diocleziano:

post-18735-0-40401000-1350145880_thumb.j

IOVI FULGERATORI

post-18735-0-04211900-1350145918_thumb.j

post-18735-0-44780300-1350145888_thumb.j

IOVI CONSERVATORI

post-18735-0-00034400-1350145897_thumb.j

IOVI VICTORI

Questo invece è un rovescio molto particolare, sono raffigurate le tre Parche, secondo la mitologia greca figlie di Zeus e Temi, la dea della giustizia.

Il compito delle Parche (o Moire) era quello di gestire il destino degli uomini, le loro decisioni erano immutabili, e neppure gli dei, nemmeno Zeus stesso, potevano cambiarle.

Cletho filava il tessuto della vita, Lachesis dispensava i destini, assegnandone uno ad ogni individuo e stabilendone anche la lunghezza, mentre Atropos, l'inesorabile, tagliava il filo della vita al momento stabilito.

post-18735-0-61367900-1350147072_thumb.j

FATIS VICTRICIBVS

Share this post


Link to post
Share on other sites

Exergus

Naturalmente non possono mancare raffigurazioni Ercole sulle monete dell'altro Augusto, Massimiano:

post-18735-0-30333900-1350148483_thumb.j

HERCVLI COMITI AVGG ET CAES N

post-18735-0-85315000-1350148544_thumb.j

VIRTVTI HERCVLIS

post-18735-0-78710100-1350148497_thumb.j

HERCVLI VICTORI

Qualcuna delle fatiche di Ercole:

La Cerva di Cerinea

post-18735-0-30329200-1350148509_thumb.j

VIRTVS AVGG

Il leone di Nemea

post-18735-0-72379400-1350148475_thumb.j

VIRTVS AVGG

L'Idra di Lerna

post-18735-0-96595200-1350148522_thumb.j

HERCVLI DEBELLATORI

Share this post


Link to post
Share on other sites

Illyricum65

Ciao Gianfranco,

la tua ricerca è già di suo abbastanza completa... ;)

Contribuisco con alcune monete comuni ma mi pare di poter affermare, di buona qualità, iniziando da un Diocleziano:

post-3754-0-33058000-1350209006_thumb.jppost-3754-0-26351200-1350209021_thumb.jp

GENIOPOPVLIROMANI, Ric 17a Heraclea

Share this post


Link to post
Share on other sites

Illyricum65

Galerio:

post-3754-0-63881200-1350209532_thumb.jppost-3754-0-79764200-1350209544_thumb.jp

GENIO IMPERATORIS, RIC 37a, Heraclea.

Patina da deserto, a mio parere ritratto molto gradevole con dettagli accentuati dalla patina. Qualche concrezione al rovescio (che non ho rimosso per non intaccare il metallo).

Ciao

Illyricum

:)

Edited by Illyricum65

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.