Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

L. Licinio Lucullo

Denario di L. Marcius Censorinus

Risposte migliori

L. Licinio Lucullo
Supporter
http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-G265/1

post-13865-0-82142600-1360233467_thumb.j

Modificato da L. Licinio Lucullo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo
Supporter

Athena inventò il flauto doppio e lo suonò a un banchetto degli dei. Siccome Hera e Afrodite che ridevano di lei, ne chiese il motivo; fu invitata a recarsi nella foresta e, specchiatasi, in un , vide il suo volto distorto nello sforzo di suonare. Athena abbandonò il flauto e maledisse chi lo avrebbe raccolto, sorte che toccò a Marsia. La sua musica, infatti, assurse a tale fama da suscitare l'invidia di Apollo, che lo sfidò a una gara, arbitrata dalle Muse. Non riuscendo a vincere, Apollo ingannò Marsia, sfidandolo a suonare e cantare allo stesso tempo, tenendo lo strumento a testa in giù. Mentre Apollo riuscì facilmente a farlo colla sua lira, mentre Marsia non riuscì a competere con il flauto; Apollo fu allora dichiarato vincitore e prese una rivincita molto crudele su Marsia, scuoiandolo vivo e inchiodandone la pelle a un pino, nei pressi del fiume che poi prese proprio il nome di Marsia. Siccome Marsia era figlio di Liber (simbolo della libertà nelle colonie di jus italicum), nel Foro di Roma e di altre città italiche, vi era la sua statua, quale simbolo di libertà e di giustizia, dove abitualmente si ritrovavano gli usurai e coloro che avevano bisogno di prestiti. La colonna con statua della Vittoria si riferisce al porto di Ostia (che si ritiene fondato da Ancus Marcius) e probabilmente commemorava la vittoria presso la stessa città di C. Marcius Rutilus, dittatore nel 356

 

I Romani probabilmente pronunciavano Marcia “MARZIA” o “MARSIA”. È quindi probabile Censorinus abbia volutamente inserito nella moneta il buon satiro per laa splendida assonanza tra il suo nome e quello della gens

Modificato da L. Licinio Lucullo
  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo
Supporter

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

roman de la rose

Grazie cercavo proprio delucidazioni simili avevo delle domande e qui ho trovato risposte

questo è il mio esemplare, al dr è decentrato ma il "protagonista" diciamo si vede bene.

IMG_20180218_141256.jpg.51568bcc69e1ce8bed743bb0728f0d3d.jpg IMG_20180218_141309.jpg.88e0a62f6d9ed3e80d69c90938efb5e3.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×