Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
EffePi

Effetti della crisi....

Risposte migliori

Emiliano77

questa è una brutta notizia purtroppo, ho letto l'articolo, grazie cmq dell'informazione. :good:

Ennesima tegola per chi cerca di 'vivere' di archeologia (come se prima fosse facile....)

http://www.lastampa.it/2013/03/11/societa/spending-review-non-si-scava-piu-RH7kGA2gRqnREXbuaeyWYI/pagina.html

EffePi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio

Mala tempora currunt.

Pessima notizia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

massi75rn

amo questo paese,amo la nostra storia,tutto questo mi rattrista molto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

EffePi

E senza contare l'amarezza di tutti quelli che in campagna elettorale si fanno belli sparando a destra e a manca che la vera risorsa su cui puntare è il nostro patrimonio storico/artistico e archeologico.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
Supporter

Forse dirò una cavolata, ma non si potrebbero trovare degli sponsor per sovvenzionare gli scavi archeologici?? anche se il momento non è dei migliori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Forse dirò una cavolata, ma non si potrebbero trovare degli sponsor per sovvenzionare gli scavi archeologici?? anche se il momento non è dei migliori.

Facile eh? :D Non è sempre così semplice, ci sono troppi interessi di mezzo. Ti chiedi, perché uno scavo concessionato dallo Stato italiano dovrebbe essere pagato da un privato? Più facile evitare di scavare.

Comunque scappatoie ci sono; i proprietari dei terreni sono contattati annualmente, con raccomandata, per avvisare dell'eventuale campagna di scavo con la regola del silenzio assenso. Basterebbe chiedere a tali proprietari l'annullamento del premio di rinvenimento, nel caso. Mi chiedo io, chi chiederebbe un premio di rinvenimento per un deposito di selci del Paleolitico Medio? <_< Eppure, da quest'anno, vedo preclusa la possibilità di portare avanti uno scavo che era nato da 3 anni e che ci aveva dato molte soddisfazioni e informazioni!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
Supporter

@@Mirko8710 ma non dico scavi enormi nelle città, ma piccoli scavi nelle campagne.

Nella mia zona c'è uno scavo aperto da 10/15 anni, con reperti che vanno dal neolitico al 1700, passando dai romani ai longobardi ecc, il 90% dei lavori è fatto dai volontari, che penso si pagino addirittura l'assicurazione, quindi non penso che per lo stato sia un costo esagerato, basterebbe organizzare ( come quando si organizza un torneo di calcio) una raccolta di fondi, tramite artigani e commercianti e sponsorizzare l'evento.

P.S. è solo un'idea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Luca Vezzaro

Forse dirò una cavolata, ma non si potrebbero trovare degli sponsor per sovvenzionare gli scavi archeologici?? anche se il momento non è dei migliori.

Non dici una cavolata, anzi. Gli sponsor privati ci sono, ma sono interessati solo a grossi interventi. pensiamo alla proposta di Della Valle per il Colosseo (subito bloccato per presunte irregolarità del bando), solo per citarne una. Se noi accettassimo, come Stato, queste contribuzioni, potremmo spostare i fondi residui su interventi orfani che fanno meno gola al settore privato che, per natura, deve essere ricompensata da un ritorno d'immagine.

Il problema è soprattutto l'annoso tema della burocrazia, la diffidenza verso l'apertura a nuove strade e la scarsa capacità di auto-promozione del nostro paese.

Sono certo che pochissimi privati possano essere interessati ad uno scavo a Busto Garolfo (il mio povero paese ormai marchiato dalla comicità del trio :rofl: ), ma un bando per interventi sul Duomo a Milano, i Fori Imperiali a Roma ed altro, potrebbe richiamare Fondazioni e privati da mezzo mondo. Anche in periodo di crisi.

Bisognerebbe cambiare mentalità. profondamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

@@Mirko8710 ma non dico scavi enormi nelle città, ma piccoli scavi nelle campagne.

Nella mia zona c'è uno scavo aperto da 10/15 anni, con reperti che vanno dal neolitico al 1700, passando dai romani ai longobardi ecc, il 90% dei lavori è fatto dai volontari, che penso si pagino addirittura l'assicurazione, quindi non penso che per lo stato sia un costo esagerato, basterebbe organizzare ( come quando si organizza un torneo di calcio) una raccolta di fondi, tramite artigani e commercianti e sponsorizzare l'evento.

P.S. è solo un'idea.

I problemi sono molteplici e non credo si possano risolvere così facilmente. Lo scavo deve essere condotto per mano di archeologi professionisti, che dovrebbero essere pagati per fare questo. Essi, poi, potrebbero servirsi di volontari per portare avanti i lavori. Il problema del Topic nasce per i premi di rinvenimento, i soldi già non c'erano prima ma adesso si è preferito chiudere lo scavo per PAURA di dover pagare (perché tanto prima i fessi degli archeologi si potevano anche sfruttare. Uno scavo finanziato da pubblico, inoltre, avrebbe molto più campo in città, dove TUTTI potrebbero vedere chi sovvenziona cosa e non nei boschi sperduti dove il finanziatore non avrebbe nessun tornaconto (nemmeno pubblicitario).

Vendere i Beni ai privati potrebbe essere un'arma a doppio taglio, i Beni sono Mondiali, dovrebbero essere usufruibili da tutti e dovrebbero essere mantenuti dallo Stato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×