Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
eliodoro

quinario ottaviano asia recepta

Risposte migliori

eliodoro
Supporter

buongiorno a tutti,

dopo aver mostrato il Follis di Costanzo Cloro nella sezione dedicata a Roma Imperiale, posto l'altro mio acquisto da Artemide:

così classificato;

Octavian. AR Quinarius, 29-28 B.C., Italian mint. Rev. ASIA RECEPTA. RIC 276. AG. g. 1.57 mm. 14.00 AboutVF.

104D.jpg104R.jpg

E' una moneta che mi è sempre piaciuta e, finalmente, entra a far parte della mia collezione.

Chiedo, però, oltre ad un giudizio sulla moneta ( non ho speso molto e quindi non pretendo di averla presa in eccellenti condizioni), chiarimenti tanto sulla descrizione del rovescio ivi compreso il significato della frase Asia recepta, quanto il valore e l'importanza del quinario nella roma repubblicana.

Un'ultima domanda, sulla moneta vi sono una serie di graffi, mi domandavo se alcuni di essi non fossero stati fatti dalle autorità per verificare se fosse suberata o meno?

Grazie a tutti,

Saluti Eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

La moneta è datata al 29-26 a.C. e attribuita alla zecca brindisina (ma non si esclude Roma, né l'Asia minore) . "Asia recetpa" farebbe allora riferimento alla "riconquista" dell'Asia, conseguente alla vittoria ottenuta ad Azio nel 30.

Ne abbiamo parlato qui: http://www.lamoneta.it/topic/116425-concorso-la-piu-bella-2013/?p=1322584

Maggiori notizie qui:http://www.forumancientcoins.com/NumisWiki/view.asp?key=ASIA%20RECEPTA

Il retro riprende la "cista mistica", che era il motivo tipico dei cistofori.

Il cistoforo era una tetradracma con tipi dionisiaci, emessa a Pergamo a partire dal 200 dal re Attalo I unitamente a didracma e dracma. Si diffuse rapidamente in tutta l'Asia minore e fu emesso in moltissimi altri centri, divenendo de facto la moneta dell'Asia classica. Nel 133 Attalo III lasciò il regno di Pergamo ai romani; i cistofori continuarono ad essere emessi, con il nome del magistrato (πρυτανις) al posto di quello del re. Tra il 57 ed il 48 furono emessi anche vari cistofori con l'indicazione dei proconsoli romani e dei magistrati locali. Ne sono famosi emessi due emessi nel 30 (l'anno prima del tuo quinario!) da Antonio e da sua moglie Ottavia (sorella di Ottaviano). Averne ripreso il tipo poteva quindi sembrare un modo per dileggiare l'avversario, sconfitto ad Azio. Accettato dai Romani proprio a partire da Augusto come "moneta coloniale" regolare, grazie al suo largo modulo (era la più grande moneta in argento) il cistoforo fu presto adottato come strumento di propaganda imperiale e venne coniato sino al 138 d.C., con Adriano.

Il quinario valeva mezzo denario (in origine quindi 5 assi, da cui il nome; quando il denario fu ritariffato a 16 assi, il quinario ne valse 8). Non fu un nominale abbondante come il denario, almeno a giudicare da quel che ci rimane.

Il primo fu emesso contemporaneamente ald enario (quindi nel 211, se è giusta la teoria di Crawford - http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-A2/1 ). Poi l'emissione perdurò sino all'81 ( http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-A2/22 ), quindi fu interrota per oltre 30 anni. Ricominciò Cesare, ne 48 (http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-I2/2) e da allora perdurò con una certa continuità sino alla tua emissione.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

IL mio è ancora più "vissuto" del tuo ...

post-13865-0-46063000-1392050680_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

Sui segni al dritto, direi che tu abbia ragione ritenendoli lasciati dai "nummulari", overo i cambiavaluta dell'epoca. Per quale ragione poi li lasciassero è discusso; che servissero a indicare le monete non-suberate è una teoria.

Puoi leggere in merito qui:

http://www.lamoneta.it/topic/91836-domanda-su-repubblicana-romana-contromarcata/

http://www.lamoneta.it/topic/89710-i-suberati-sono-falsi-o-emissioni-ufficiali/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L. Licinio Lucullo

Ultimo particolare: correntemente è ritenuta una moneta "imperiale".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Grazie @L.Licinio Lucullo

per le preziose informazioni, mi hai anticipato la risposta anche per la domanda successiva che mi ero posto dato che il quinario è classificato nel RIC.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×