Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
eliodoro

quinario ottaviano asia recepta

Recommended Posts

eliodoro
Supporter

buongiorno a tutti,

dopo aver mostrato il Follis di Costanzo Cloro nella sezione dedicata a Roma Imperiale, posto l'altro mio acquisto da Artemide:

così classificato;

Octavian. AR Quinarius, 29-28 B.C., Italian mint. Rev. ASIA RECEPTA. RIC 276. AG. g. 1.57 mm. 14.00 AboutVF.

104D.jpg104R.jpg

E' una moneta che mi è sempre piaciuta e, finalmente, entra a far parte della mia collezione.

Chiedo, però, oltre ad un giudizio sulla moneta ( non ho speso molto e quindi non pretendo di averla presa in eccellenti condizioni), chiarimenti tanto sulla descrizione del rovescio ivi compreso il significato della frase Asia recepta, quanto il valore e l'importanza del quinario nella roma repubblicana.

Un'ultima domanda, sulla moneta vi sono una serie di graffi, mi domandavo se alcuni di essi non fossero stati fatti dalle autorità per verificare se fosse suberata o meno?

Grazie a tutti,

Saluti Eliodoro

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

La moneta è datata al 29-26 a.C. e attribuita alla zecca brindisina (ma non si esclude Roma, né l'Asia minore) . "Asia recetpa" farebbe allora riferimento alla "riconquista" dell'Asia, conseguente alla vittoria ottenuta ad Azio nel 30.

Ne abbiamo parlato qui: http://www.lamoneta.it/topic/116425-concorso-la-piu-bella-2013/?p=1322584

Maggiori notizie qui:http://www.forumancientcoins.com/NumisWiki/view.asp?key=ASIA%20RECEPTA

Il retro riprende la "cista mistica", che era il motivo tipico dei cistofori.

Il cistoforo era una tetradracma con tipi dionisiaci, emessa a Pergamo a partire dal 200 dal re Attalo I unitamente a didracma e dracma. Si diffuse rapidamente in tutta l'Asia minore e fu emesso in moltissimi altri centri, divenendo de facto la moneta dell'Asia classica. Nel 133 Attalo III lasciò il regno di Pergamo ai romani; i cistofori continuarono ad essere emessi, con il nome del magistrato (πρυτανις) al posto di quello del re. Tra il 57 ed il 48 furono emessi anche vari cistofori con l'indicazione dei proconsoli romani e dei magistrati locali. Ne sono famosi emessi due emessi nel 30 (l'anno prima del tuo quinario!) da Antonio e da sua moglie Ottavia (sorella di Ottaviano). Averne ripreso il tipo poteva quindi sembrare un modo per dileggiare l'avversario, sconfitto ad Azio. Accettato dai Romani proprio a partire da Augusto come "moneta coloniale" regolare, grazie al suo largo modulo (era la più grande moneta in argento) il cistoforo fu presto adottato come strumento di propaganda imperiale e venne coniato sino al 138 d.C., con Adriano.

Il quinario valeva mezzo denario (in origine quindi 5 assi, da cui il nome; quando il denario fu ritariffato a 16 assi, il quinario ne valse 8). Non fu un nominale abbondante come il denario, almeno a giudicare da quel che ci rimane.

Il primo fu emesso contemporaneamente ald enario (quindi nel 211, se è giusta la teoria di Crawford - http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-A2/1 ). Poi l'emissione perdurò sino all'81 ( http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-A2/22 ), quindi fu interrota per oltre 30 anni. Ricominciò Cesare, ne 48 (http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-I2/2) e da allora perdurò con una certa continuità sino alla tua emissione.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

IL mio è ancora più "vissuto" del tuo ...

post-13865-0-46063000-1392050680_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

Sui segni al dritto, direi che tu abbia ragione ritenendoli lasciati dai "nummulari", overo i cambiavaluta dell'epoca. Per quale ragione poi li lasciassero è discusso; che servissero a indicare le monete non-suberate è una teoria.

Puoi leggere in merito qui:

http://www.lamoneta.it/topic/91836-domanda-su-repubblicana-romana-contromarcata/

http://www.lamoneta.it/topic/89710-i-suberati-sono-falsi-o-emissioni-ufficiali/

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

Ultimo particolare: correntemente è ritenuta una moneta "imperiale".

Share this post


Link to post
Share on other sites

eliodoro
Supporter

Grazie @L.Licinio Lucullo

per le preziose informazioni, mi hai anticipato la risposta anche per la domanda successiva che mi ero posto dato che il quinario è classificato nel RIC.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ser. Broccolo

Riesumo questa vecchia discussione, per chiedere qualche informazione. Innanzitutto vi posto il mio quinario entrato da poco tempo nella mia piccola collezione, messo in condizioni tutto sommato ancora accettabili, gr 1,40 (che sia suberato(?)) ⌀ 12mm

IMG_3694.jpg.3d6cf9153a4f02222957340227bc619f.jpgIMG_3695.jpg.8e2d3e131a81e5282bbc3b4fcc5d97ca.jpg

DOMANDA SERIA: ho cercato in rete molti esemplari, e ho constatato che questa emissione è stata bersagliata dai controllori!!! Come mai secondo voi queste monete e soprattutto di questa emissione sono state così controllate? Oltre alla foto di @eliodoro che presenta evidenti segni,  e alla mia che ha una T cal posto della CA di CAESAR  e ad una mezzaluna dietro la nuca, vi posto altri esemplari presi da google.

Grazie a tutti :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ser. Broccolo

1.jpg

2.jpg

3.jpg

4.jpg

5.jpg

6.jpg

 

XTk6pM7Q5aJcgQ9PLbT4Fs2yn8iPsb.jpg

Edited by Ser. Broccolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

Anche io ho notato che è una spesso consunta. Non so il motivo: forse circolò parecchio; forse in quell'epoca si avvertiva maggiormente il timore dei suberati

Share this post


Link to post
Share on other sites

massi75rn
Il 10/2/2014 alle 16:28, eliodoro dice:

Un'ultima domanda, sulla moneta vi sono una serie di graffi, mi domandavo se alcuni di essi non fossero stati fatti dalle autorità per verificare se fosse suberata o meno?

Grazie a tutti,

Saluti Eliodoro

Segni evidenti di punzoni a V e luna crescente,per me restano dei saggi del metallo 

Share this post


Link to post
Share on other sites

massi75rn
3 ore fa, Ser. Broccolo dice:

 (che sia suberato(?))

@eliodoro

No

Share this post


Link to post
Share on other sites

eliodoro
Supporter

Confermo  che la moneta non è suberata.se la presenza dei saggi la ricollegassimo al fatto che la zecca non fosse quella di Roma?

 

Edited by eliodoro

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

Non credo, mi risulta che i saggi li facessero gli argentarii anche sulle monete emesse a Roma

Share this post


Link to post
Share on other sites

dux-sab
4 ore fa, Ser. Broccolo dice:

Riesumo questa vecchia discussione, per chiedere qualche informazione. Innanzitutto vi posto il mio quinario entrato da poco tempo nella mia piccola collezione, messo in condizioni tutto sommato ancora accettabili, gr 1,40 (che sia suberato(?)) ⌀ 12mm

IMG_3694.jpg.3d6cf9153a4f02222957340227bc619f.jpgIMG_3695.jpg.8e2d3e131a81e5282bbc3b4fcc5d97ca.jpg

DOMANDA SERIA: ho cercato in rete molti esemplari, e ho constatato che questa emissione è stata bersagliata dai controllori!!! Come mai secondo voi queste monete e soprattutto di questa emissione sono state così controllate? Oltre alla foto di @eliodoro che presenta evidenti segni,  e alla mia che ha una T cal posto della CA di CAESAR  e ad una mezzaluna dietro la nuca, vi posto altri esemplari presi da google.

Grazie a tutti :D

quella che chiami T per me è una X e vorrebbe dire 10 (assi) probabilmente questa moneta è rientrata in circolo molti anni dopo, quando l'inflazione aveva portato il denario ad una lega meno nobile e alzando quindi il valore di questi vecchi quinari. questa è una mia teoria confortata dal mio esemplare che riporta inciso XAS.

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Molti segni dei nummularii, però, erano troppo deboli e superficiali per poter smascherare un suberato. Inoltre, esistono dei segni ricorrenti che fanno pensare a delle "firme": qualcuno pensa che in un certo periodo o luogo alcuni incaricati usassero "segnare" le monete accumulate, forse per riconoscerle o per evitare che fossero sottratte impunemente. Un po' come anni fa si vedevano molti biglietti di banxa con le sigle di certi cassieri (non si usa più).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ser. Broccolo
3 ore fa, dux-sab dice:

quella che chiami T per me è una X e vorrebbe dire 10 (assi) probabilmente questa moneta è rientrata in circolo molti anni dopo, quando l'inflazione aveva portato il denario ad una lega meno nobile e alzando quindi il valore di questi vecchi quinari. questa è una mia teoria confortata dal mio esemplare che riporta inciso XAS.

Probabilmente quello che affermi è possibile, ma la T o X è si ben visibile anche ad occhio nudo, ma se fosse un contrassegno posteriore per aumentare il valore nominale sicuramente dovrebbe essere più inciso o almeno più evidente (almeno penso io)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.