Jump to content

Recommended Posts

Ho già chiesto in altra discussione parere su moneta ricevuta da mio papà, collezionista da sempre di monete. Vorrei conoscere il vostro parere quale grado di conservazione secondo voi si posiziona questa mia moneta, che dopo una cinquantina di anni torna a prender luce...

Si tratta di 10 lire oro Carlo Alberto 1833 Genova.

Le foto non sono bellissime, non sono un esperta, se necessario posto ulteriori foto.

Grazie a tutti....

post-43405-0-24066600-1407246172_thumb.j

post-43405-0-81725000-1407246189_thumb.j

Link to post
Share on other sites

Contento
nando12

se non sbaglio è quella coniata in 1550 esemplari, le foto sono poco nitide, per me complessivamente è un BB+, magari con foto migliori si capirebbe meglio la conservazione.

saluti da nando12

Link to post
Share on other sites

bizerba62

Ciao.

Moneta che sarebbe stata in conservazione Spl (splendida), che fra l'altro è una conservazione insolita per questa tipologia, se non fosse per i tipici inconvenienti che penalizzano le monete provenienti da montatura rimossa (forse una spilla?) e che ne riducono la conservazione e, quindi, la valutazione economica.

Saluti.

Michele

Link to post
Share on other sites

bizerba62

I difetti a cui mi riferisco sono ben visibili al rovescio (cioè dov'è posizionato lo scudo sabaudo), se guardi a ore 2, a ore 4, a ore 8 e ad ore 10 della moneta.

M.

Link to post
Share on other sites

@nando12

Si è quella a tiratura ridotta.. Credo il primissimo anno in cui fu coniata questa moneta da lire 10 da Carlo Alberto. Mi piacerebbe sapere da voi anche quale valore economico, a vostro parere, gli attribuireste. Grazie

Link to post
Share on other sites

bizerba62

A causa dei difetti segnalati, che sono molto evidenti sopratutto al rovescio, la cessione della moneta presenta due problemi:

- il primo consiste nel trovare un collezionista disposto a mettere in collezione una moneta così penalizzata;

- risolto il primo problema, occorre discutere il prezzo.....e con questa moneta la trattativa sarà certamente "al ribasso", a causa dei predetti difetti.

m.

Link to post
Share on other sites

angelonidaniele

p con ancoretta genova quindi la meno rara del 1833 il mir la mette r2 il montenegro r valutazione da catalogo in bb 1000 euri che io dubito tu possa prendere diciamo se va bene dagli 800 ai 900 :hi:700 sarebbe :angel: buono vista la crisi

Edited by angelonidaniele
Link to post
Share on other sites

piergi00

E' il contrario di quello che scrivi

E' decisamente piu' raro da reperire quello della zecca di Torino ( 5.004 esemplari)

Nelle aste se fai una ricerca vedrai quasi sempre 1833 Genova

non credo che li raggiunga 800 euro. genova è la più rara del 1833.

Link to post
Share on other sites

min_ver

A causa dei difetti segnalati, che sono molto evidenti sopratutto al rovescio, la cessione della moneta presenta due problemi:

- il primo consiste nel trovare un collezionista disposto a mettere in collezione una moneta così penalizzata;

- risolto il primo problema, occorre discutere il prezzo.....e con questa moneta la trattativa sarà certamente "al ribasso", a causa dei predetti difetti.

m.

Ma non c'è dubbio alcuno! Concordo al 100%.

Link to post
Share on other sites

Contento
nando12

La reperibilità non è mai "a parte", ma è l'elemento fondamentale che determina il concetto di rarità.

M.

condivido il tuo messaggio, però perdonami se io apro il catalogo e vedo 1500 e 5000 per me è più raro 1500, infatti quota di più, poi possiamo aprire tutti i discorsi che vogliamo. :)

Edited by nando12
Link to post
Share on other sites

bizerba62

Purtroppo non si può ragionare così sulle rarità numismatiche perché altrimenti dovremmo sostenere che il 5 lire del 1914, coniato in oltre 272 mila esemplari è meno raro del 5 lire del 1911 che è stato coniato in 60 mila esemplari.

E tutti sanno che non è così.

M.

Link to post
Share on other sites

Contento
nando12

Purtroppo non si può ragionare così sulle rarità numismatiche perché altrimenti dovremmo sostenere che il 5 lire del 1914, coniato in oltre 272 mila esemplari è meno raro del 5 lire del 1911 che è stato coniato in 60 mila esemplari.

E tutti sanno che non è così.

M.

:good:

Link to post
Share on other sites

bizerba62

Danielone...ma quella è la rara variante con l"eczema al collo.....che venne al sovrano dopo aver mangiato una partita di cozze avariate.........

te la sei fatta scappare.......

m.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.