Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Arcadius

Lomb.-Ven. 1 cent 1852: falso o doppio conio?

Risposte migliori

Arcadius

Posto l'immagine di questa curiosa monetina.

A prima vista potrebbe sembrare un doppio conio, ma sul retro alcuni particolari dell'aquila imperiale asburgica (spada con inclinazione un po' diversa, stemma semplificato, etc...) potrebbero far pensare ad un falso.

Inoltre anche se il bordo è ben conservato, stranamente è illeggibile la dicitura IMPERO.

Mi verrebbe da pensare ad un falso con doppio conio, ma lascio la parola agli esperti.

Per curiosità: quanto potrebbe essere il valore di una monetina del genere? Non ne ho trovato menzione su alcun catalogo.

Grazie.

post-8559-0-59582000-1410616223_thumb.jp

post-8559-0-74800800-1410616249_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parpajola

Sicuramente la moneta ha avuto una ribattitura al R/.

Nel MIR Milano è catalogata al 539, rarità NC è valutata 10 Euro in MB e 50 Euro Spl.

Iniziamo con le anomalie, Lei dice che nel bordo ( intende il contorno? ) è presente la scritta IMPERO, nei cataloghi è riportato Contorno: liscio

Provi a misurarla, il diametro deve essere 15 mm. e il peso da 1,09 a 1,24 g.

Tutto è possibile ma mi sembra strano falsificare una moneta da 1 centesimo in rame.

Vediamo se altri utenti danno un parere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arcadius

Quando intende il valore, intende quello della moneta ordinaria o dell'eventuale "doppio conio"?

Diametro e misure coincidono.

Mi sono spiegato male: intendevo dire che il filetto del bordo sulla destra della foto è ben conservato ma la scritta "IMPERO" di "impero austriaco" è illeggibile. Se fosse stata abrasa dall'uso, penso che prima si sarebbe smussato il filetto del bordo. O no?

Grazie della risposta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parpajola

Mi devo scusare io :confused: ho letto leggibile invece di illeggibile. Forse è venuta in contatto con qualche acido?

Comunque le valutazioni esposte sono di moneta senza ribattitura, per questa tipologia di monete ( ma in generale per tutte ) coniate con macchinari "moderni" può abbassare la valutazione e non alzarla.

Chi colleziona questo periodo le monete sono dallo Spl al FdC.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nando12
Supporter

sinceramente a me sembrava solo mossa la foto, invece è una caratteristica della moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arcadius

Non era mossa, è proprio la moneta così :unknw:

Comunque al verso lo stemma risulta assai semplificato rispetto ad altre monete con cui l'ho confrontata. Mentre nelle altre l'aquila porta al centro uno stemma con le varie ripartizioni araldiche asburgiche, questo ha una specie di griglia. Anche la spada negli artigli dell'aquila ha un'inclinazione diversa.

Ecco perché avrei detto che è un falso, anche se falsificare una moneta da 1 centesimo mi sembra poco remunerativo.

Scusa la domanda da non addetto ai lavori, ma proprio per la presenza di macchinari evoluti che dovrebbero quindi ridurre il margine di errore, una moneta con doppio conio non dovrebbe avere un valore superiore? Penso che sia relativamente più difficile trovare un doppio conio in una moneta moderna o contemporanea piuttosto che in una di qualche centinaio di anni fa. O (come probabile) mi sbaglio?

Grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parpajola

Ho verificato l' esemplare nel volume del Crippa ( CRIPPA 12) nella descrizione della moneta è riportata una nota " Secondo il Pagani, di tale tipo di moneta esistono falsi d' epoca di fattura molto grossolana ".

Guardando bene la sua moneta l' aquila bicipite e lo stemma sono di disegno rozzo, quindi si può affermare che la moneta in suo possesso è un falso d' epoca.

Quindi potrebbe essere che la valutazione di mercato superi il valore della moneta originale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Potrebbe essere un falso

poiché,oltre alle ossidazioni ed alla "probabile"ribattitura le lettere e l'aquila mi sembrano approssimati

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arcadius

Il mio sospetto era allora fondato.

Grazie a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

Spero mi perdonerete se vado controcorrente, ma a me sembra un centesimo di conio normale -ribattuto , molto deteriorato, probabilmente dal terreno e le lettere di IMPERO non si leggono solamente perchè in quel punto la moneta presenta il punto di maggiori concrezioni..

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parpajola

Tutte le opinioni vanno accettate, ma se prende la moneta da un centesimo " vera" e confronta l' aquila con quella postata da @@Arcadius è palese quanto sia rozza e senza particolari.

Come in tutte le cose si deve avere un' altro parametro per fare il paragone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

ovviamente è una mia opinione e basta... :whome:

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

Aggiungo il mio I° centesimo

post-13397-0-78304200-1411325218_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

II° Centesimo, naturalmente falso, a voi i commenti

post-13397-0-85048800-1411325476_thumb.j

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parpajola

Grazie @@giancarlone , con il tuo intervento hai confermato che l' esemplare è un falso, le due monete che hai postato hanno la stessa ribattitura al R/ e l' impronta dell' aquila rozza e priva di particolari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

E per fare un paragone il centesimo BUONO

post-13397-0-65849300-1411327207_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nando12
Supporter

Questo è super.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arcadius

Bene. Direi allora che non solo abbiamo risolto il problema ma abbiamo anche trovato ben tre monete tutte provenienti dallo stesso falsario. Sarebbe interessante sapere chi e perché falsificava (in modo così grossolano) la monetina da un centesimo.

Ma qui si chiederebbe troppo.

Grazie ancora a tutti per il contributo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×