Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
gallo83

Liguria
8 denari 1796

stamattina facendo visita al circolo di Parma ho visto questa monetina minuscola  e ,nonostante si fuori dalla mia corrente collezionistica,non son riuscito a lasciarla dov'era.

è davvero una monetina affascinante,coniata per 150 anni circa con diversi conii per dritto e rovescio ma con i soggetti sempre raffiguranti madonna e scudo.

volevo avere qualche parere dai più esperti.

 

un saluto

marco

post-25458-0-25565300-1444597448_thumb.j

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bellissima moneta complimenti ! Sembra d'argento per come ha mantenuto l'argentatura originale .. È una moneta comune ma, in questa conservazione lo è sicuramente meno visto che questi nominali circolavano molto ( quest'ultima tipologia un po meno poiche rimase in circolazione per un tempo abbastanza breve )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Davvero bellina...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì, se ne trovano molte in FDC evidentemente non hanno avuto il tempo di circolare.

 

Dicono che il 1796 è un anno spettacolare ...invece è solo l'inizio della fine!

 

Napoleone Buonaparte conquista tutta l'Italia settentrionale ad eccezione di Genova (ma solo perchè la considera già sua); Hamingway dirà, un secolo dopo, che i francesi "hanno guadagnato delle battaglie senza cannoni, passato fiumi senza ponti, fatto marce forzate senza scarpe, bivaccato senza acquavite e sovente senza pane" e Stendhal scriverà che "i francesi hanno percorso ma non conquistato l'Italia"; costituirà due Repubbliche, la Cisalpina e la CIspadana, 14 battaglie e 70 combattimenti vinti.

Ma Napoleone, uomo saggio e pragmatico, sapeva bene che non si porta la libertà gratis, gli italiani non l'apprezzerebbero. Ed ecco allora i "rimborsi spese" oltre un utile di 30 milioni "trasmessi al Ministero delle Finanze Francese per il sollievo del Tesoro" così salvato dalla bancarotta, poi accredita ai suoi soldati un merito tutto suo, infatti in uno dei suoi soliti proclami dice: "Voi avete arricchito il museo di Parigi con più di 300 oggetti, capolavori dell'antica Italia ma che ci sono voluti 40 secoli per produrli ... i 20 quadri che deve darci Parma sono partiti; il celebre quadro di San Gerolamo è talmente di valore in questo paese che offrirono un milione per riscattarlo. I quadri di Modena sono ugualmente partiti. E il cittadino Barthélemy si occupa in questo momento di scegliere i quadri di Bologna. Pensa di prenderne una cinquantina fra i quali si trova la Santa Cecilia che si dice essere il capolavoro di Raffaello. Gli italiani devono contribuire. oltre che con il denaro, ad acculturare i portatori di libertà."

Tutto ciò si concluderà il 13 giugno dell'anno successivo con la formale caduta della Repubblica di Genova e la costituzione della Repubblica Ligure, il doge diventerà presidente e, il 14 luglio ci saranno i festeggiamenti abbattendo le statue di Andrea e Giannandrea  Doria, bruciando sul rogo le insegne dogali, l'urna del seminario, la portantina del doge e il libro d'oro della nobiltà e si commetteranno le consuete atrocità in nome della rivendicazione dei diritti popolari.

Dulcis in fundo la sfilata del caro allegorico del Trionfo della Libertà, "la Libertà" era rappresentata da una bella ragazza "mezza nuda, ornata della metà di una veste bianca, cinta di una piccola corazza d'acciai, con un elegante elmetto in testa", al secolo la signorina Bianca Calvi, vera antesignana del topless. Per i genovesi che non andavano ai bagni o, se ci andavano, vedevano le loro donne vestite di nero e coperte dalla testa ai piedi sarà un autentico shock.

...E anche la giovane interprete, non riuscendo a trovar marito, sarà poi costretta a chiedere una piccola dote al governo ma le sarà negato in quanto "il servizio prestato era di carattere volontario e non richiesto".

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?