Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
alexfaggiani

I miei antoniniani

Ciao raga vi faccio vedere sto antoniniano di aureliano che credo di aver catalogato come antoniniano d'argento RIC 62,X o 62 ,V dato che nell'esergo leggo a malapena X o V.

voi direte ma quale argento! ne sono rimaste solo traccie visibili come macchie nere al dritto e rovescio.

Sta volta sono stato attento....Mi spiego:

Quando ero inesperto ho comprato delle monete da pulire e ho pulito un antoniniano che oltre alla terra che ho rimosso presentava uno stato uniforme nero.La moneta aveva il 75% di dettagli visibili.Pensando fosse sporco ho brutalmente spatinato con ac.citrico.

Solo dopo ho capito che forse era strato d'argento ossidato e ho rovinato la moneta.

Sbagliando si impara.

Ecco l'antoniniano:

post-836-1161076310_thumb.jpg

post-836-1161076335_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao raga vi faccio vedere sto antoniniano di aureliano che credo di aver catalogato come antoniniano d'argento RIC 62,X o 62 ,V dato che nell'esergo leggo a malapena X o V.

voi direte ma quale argento! ne sono rimaste solo traccie visibili come macchie nere al dritto e rovescio.

Sta volta sono stato attento....Mi spiego:

Quando ero inesperto ho comprato delle monete da pulire e ho pulito un antoniniano che oltre alla terra che ho rimosso presentava uno stato uniforme nero.La moneta aveva il 75% di dettagli visibili.Pensando fosse sporco ho brutalmente spatinato con ac.citrico.

Solo dopo ho capito che forse era strato d'argento ossidato e ho rovinato la moneta.

Sbagliando si impara.

Ecco l'antoniniano:

162348[/snapback]

Domande per voi :

1) l'esergo è X o V?

2)lo strato nero è argento annerito?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'esergo mi sfugge, per quel che riguarda l'argento, dubito che sia anora presente sulla moneta, già ne erano solo appena bagnate, date le condizioni della moneta penso che quel poco che c'era sia venuto tutto via.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao raga vi faccio vedere sto antoniniano di aureliano che credo di aver catalogato come antoniniano d'argento RIC 62,X o 62 ,V dato che nell'esergo leggo a malapena X o V.

voi direte ma quale argento! ne sono rimaste solo traccie visibili come macchie nere al dritto e rovescio.

Sta volta sono stato attento....Mi spiego:

Quando ero inesperto ho comprato delle monete da pulire e ho pulito un antoniniano che oltre alla terra che ho rimosso presentava uno stato uniforme nero.La moneta aveva il 75% di dettagli visibili.Pensando fosse sporco ho brutalmente spatinato con ac.citrico.

Solo dopo ho capito che forse era strato d'argento ossidato e ho rovinato la moneta.

Sbagliando si impara.

Ecco l'antoniniano:

162348[/snapback]

di solito l'argento si pulisce con l'acido citrico (succo di limone)

in caso di moneta di bronzo, rame o mistura il limone rovina completamente la moneta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è un "aurelianiano " non un antoniniano mi pare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è un "aurelianiano " non un antoniniano mi pare

162679[/snapback]

:confused:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è un "aurelianiano " non un antoniniano mi pare

162679[/snapback]

:confused:

162687[/snapback]

Aurelianiano o Aureliano è il nome che alcuni danno agli Antoniniani di Aureliano post-riforma del 274 AD. Aureliano volle migliorare la moneta che aveva subito una drastica diminuzione del peso e del contenuto d'argendo con i precedenti imperatori, aumentandone il peso a circa 3,85 gr ed il contenuto di argento al 4,5%. Gli aureliani riportano normalmente in esergo XXI che dovrebbe significare che la moneta aveva 1/20 di parti in argento. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?