Jump to content
IGNORED

follis di Costantino


ivobert
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

ho acquistato in un sito svizzero la mia prima moneta romana. Ed eccomi subito qui a chiedere aiuto. La moneta dovrebbe essere un follis di Costantino I dedicata alla citta’ di Roma, quando l’imperatore decise di trasferire la capitale dell’impero a Costantinopoli.
Nella versione ¨normale¨ della moneta al R. appare la lupa che allatta i gemelli ed al di sopra 2 stelle.

Sul web ho trovato anche un’altra tipologia con un ramo in mezzo alle 2 stelle, ma non sono riuscito a trovare alcuna informazione sul tipo vendutomi che ha tra le 2 stelle quella che io interpreto come una cometa. Il venditore mi ha fornito l’informazione che la moneta e’ stata coniata nella zecca di Treveri. Voi sapreste darmi qualche informazione in piu’?

Un’ ultima domanda: come giudicate lo stato di conservazione? Perdonate la mia ignoranza ma e’ la prima volta che entro nell’affascinante mondo delle monete antiche.

Grazie in anticipo a tutti
Link to comment
Share on other sites


Quella fra le stelle non e' una cometa ma e' un ramo di palma. In esergo TRS sta per seconda officina della zecca di Treviri, l'attuale Trier.
Link to comment
Share on other sites


Ciao e Benvenuto su questo Forum! :)
Quella che tu giudichi una cometa in realtà è un ramo di palma; l'indicazione che il venditore ti ha fornito sulla zecca è esatto, si tratta infatti di Treviri (TR), seconda (S) officina, e con questa sigla la moneta è stata coniata nel periodo che va dal 330 al 355 DC.
Altra cosa, la moneta non è un follis ma un centennionale e per me la conservazione è qBB
Link to comment
Share on other sites


ringrazio subito Yafet e il centurione amico per le rapide informazioni!

Un po' mi spiace che l'oggetto in mezzo alle 2 stelle sia un ramo di palma, io l'ho acquistata pensando che fosse proprio una cometa (sono astronomo e la cosa mi intrigava.... :P).

Bhe' comunque questo non fermera' la passione per le monete romane che sta finalmente nascendo in me... :)
Link to comment
Share on other sites


[color="blue"]Visto che ci siamo approfitto per chiedervi se in tutte le monete di questo tipo,cioè con la lupa e i gemelli,di Costantino,c'è in mezzo alle stelle il ramo di palma?
Perchè ne ho un paio e mi sembra di non vederlo!
Ciao grazie
Fabio[/color]
Link to comment
Share on other sites


[quote]Nella versione ¨normale¨ della moneta al R. appare la lupa che allatta i gemelli ed al di sopra 2 stelle.[/quote]
:)
Link to comment
Share on other sites


Vedi Ivobert i romani erano degli ottimi architetti, dei fenomenali strateghi ecc. ma di astronomia sapevano poco o niente; sulle monete infatti troverai raffigurate le stelle, la luna e il sole in vesti divine, ma non vedrai mai fenomeni straordinari come il passaggio di una cometa.
Potrai trovare però ad esempio monete che raffigurano una pietra su un altare il cui culto era stato instaurato dall'imperatore Elagabalo che identificava così materialmente il Dio Sole; quella pietra di colore nero altro non era che un meteorite caduto in quel periodo in una provincia orientale.
Link to comment
Share on other sites


[color="blue"]Grazie Mirko!
Normale vuol dire che quella con la palma è rara o di un'altro anno perchè mi sembra che fù una moneta commemorativa!?
F.[/color]
Link to comment
Share on other sites


per fav: tali monete furono coniate molto a lungo e non solo da costantino ma anche dai figli. ci sono molti segni di zecca che vanno ad identificare le varie serie
per centurione: si che ci sono comete e stelle varie sui denari romani.Eccoti per esempio una bella cometa di Augusto

[img]http://www.wildwinds.com/coins/sear/s0484.4.jpg[/img]
Link to comment
Share on other sites


Yafet, sono daccordo sulle stelle che furono sempre raffigurate come anche la luna e il sole (lo ho scritto sopra), ma una cometa (che è pur sempre una stella) raffigurata con la sua scia inconfondibile, io non la ho mai vista sulle monete (sei sicuro che quella sulla moneta di Augusto sia proprio una cometa?), tanto è vero che anche sul centennionale di ivobert a destra e sinistra della palma si vedono due stelle stilizzate come nella tua foto ma solo molto più piccole.
Link to comment
Share on other sites


riprendo la descrizione del RIC
"comet of eight rays with tail upward"
la differenza e' che mentre sulla moneta di augusto e' il soggetto centrale, nella moneta di costantino le stelle sono solo simboli nel campo atti ad indicare la serie di emissione

ps=idem per il cohen che la definisce "comete"
Link to comment
Share on other sites


ho letto che il denario di Augusto mostrato da Yafet fu coniato per sottolineare il legame di Ottaviano con il recente deizzato Cesare. Dopo la morte di Cesare apparve infatti per 7 giorni nel cielo di Roma una grande cometa che il popolo romano (assai superstizioso...) identifico' con l'anima di Caio Giulio che saliva in cielo per unirsi agli Dei immortali. Da qui la cometa come simbolo dell'anima di Cesare sul denario di Augusto.

Questa teoria l'ho letta sul libro ¨Cesare: il grande giocatore¨ della collana Oscar Mondadori Storia.

Sulla moneta che ho postato mi affascinava l'idea della cometa perche' vedevo un legame tra il mio lavoro (studio proprio le comete) e la mia passione per la storia romana.
Poi avevo visto in internet un immagine della moneta colla palma e mi sembrava proprio diversa dalla mia...

grazie centurione per la dritta sul fatto che i romani non erano grandi astronomi... forse devo dare un occhiata alla monetazione greca... ;)
Link to comment
Share on other sites


per favaldar:

questa e' l'unica immagine che ho trovato nel web col ramo di palma tra le 2 stelle

[url="http://www.ancientbritons.com/consshewolf.htm"]http://www.ancientbritons.com/consshewolf.htm[/url]
Link to comment
Share on other sites


Ivo, la seconda officina della zecca di treviri ha coniato entrambi i tipi di ramo di palmo, sia quello ad un braccio che quello a 3 braccia come nella foto di cui tu hai messo il link. la differenza importante pero' e' che mentre la tua moneta e' C3 (tre volte comune), quella a 3 braccia e' R5!!!
Link to comment
Share on other sites


Solo ora mi sono accorto che tutte e tre le monete che ho hanno l'uomo (Costantino e figli?)raffigurato differente.L'ho sempre prese solo per la lupa e Romolo e Remo simbolo di Roma ma di più Della Roma! :D
Grazie
F
Link to comment
Share on other sites


[quote name='favaldar' date='10 gennaio 2005, 18:43']L'ho sempre prese solo per la lupa e Romolo e Remo simbolo di Roma ma di più Della Roma! :D
[right][post="10861"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Chi compra monete con la lupa e chi con il biscione, del resto la fede è fede !!! B)

Ciao, RCAMIL ;)
Link to comment
Share on other sites


Yafet, grazie mille per l'informazione sulla differenza tra il valore della moneta con uno o tre rami di palma.

Alla fine dei conti ho speso 17 euro per una moneta assai comune e senza la "cometa" che mi aspettavo, comunque é stata una prima esperienza interessante e mi ha appassionato la ricerca del significato della moneta in questione. Che e' poi la cosa che mi affascina di piu' nel raccogliere monete, quella di scoprire la storia che ci sta dietro.

Un grazie a tutti per gli input che mi avete dato e mi sono reso conto che mi devo procurare qualche testo serio per lo studio delle monete romane. Consultare internet non basta....

Alla prossima!

Ivano
Link to comment
Share on other sites


come punto di partenza potresti usare il Cohen

[url="http://www.inumis.com/rome/books/cohen/index.html"]http://www.inumis.com/rome/books/cohen/index.html[/url]
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...
Sempre in tema di Lupa ecco un piccolo bronzo di Costantino (zecca Tessalonica)
comprato qualche tempo fa
Montenegro 5202 C. 17



ciao
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...
Al dritto "l'uomo", è sempre la personificazione di Roma, come dice la leggenda URBS ROMA. Magari in alcuni casi il ritratto è più mascolino...
Credo che il tipo venga coniato tra il 330 e 335/6 (ma non ho il catalogo sotto mano) in parallelo al tipo con la testa della personificazione di Costantinopoli e della vittoria su prua.
Daniela
Link to comment
Share on other sites


Intendi far riferimento a questa tipologia :

[url="http://www.lamoneta.it/index.php?act=Attach&type=post&id=1177"]http://www.lamoneta.it/index.php?act=Attac...pe=post&id=1177[/url]
[url="http://www.lamoneta.it/index.php?act=Attach&type=post&id=1179"]http://www.lamoneta.it/index.php?act=Attac...pe=post&id=1179[/url]

p.s. Benvenuta nel forum da parte mia anche se in ritardo :)

ciao Edited by piergi00
Link to comment
Share on other sites


[quote name='Daniela' date='28 gennaio 2005, 15:35']Credo che il tipo venga coniato tra il 330 e 335/6 (ma non ho il catalogo sotto mano) in [right][post="12867"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

viene coniata per tutto il periodo dei costantiniani.

L:
Link to comment
Share on other sites


Ciao,
ho controllato sul RIC VIII e i tipi in bronzo URBS ROMA/lupa e gemelli e CONSTANTINOPOLIS/ Vittoria su prua, vengono coniati tra i 330 e il 340, fino cioè alla morte di Costantino II. Anche il Late Roman Bronze Coinage mi dà questa datazione ;)
Daniela
Link to comment
Share on other sites


[quote name='Daniela' date='03 febbraio 2005, 17:38']Ciao,
ho controllato sul RIC VIII e i tipi in bronzo URBS ROMA/lupa e gemelli  e CONSTANTINOPOLIS/ Vittoria su prua, vengono coniati tra i 330 e il 340, fino cioè alla morte di Costantino II. Anche il Late Roman Bronze Coinage mi dà questa datazione ;)
Daniela
[right][post="13862"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

...Costantino e' morto nel 337. dopo il 337 la coniazione e' stata appunto continuata dai figli "costantiniani"

L:
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.