Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
gpittini

Evento culturale 4 dicembre '18, CCNM: Medaglie milanesi di Maria Teresa

Risposte migliori

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Martedì 4 dicembre 2018 il CCNM organizza in sede (via Terraggio 1, Milano) per le 20.45 una conferenza di numismatica e storia sulle medaglie milanesi di Maria Teresa d'Austria. Relatore sarà Michele Gusmeroli, che da molti anni è appassionato di questo tema; sarà supportato da Giancarlo Mascher, altro collezionista di medaglie milanesi. Il titolo esatto è: IL RINNOVAMENTO MILANESE NELLE MEDAGLIE DI MARIA TERESA. Si partirà quindi dall'illuminismo  austro-lombardo, da Kaunitz e dal profondo impulso che l'imperatrice diede alla città. Quasi tutte le più importanti iniziative (urbanistiche, assistenziali, medico-sanitarie, botaniche, museali, di pubblica istruzione...) furono celebrate con bellissime medaglie, per lo più di Anton Guillemard. E credo che qualcuna la vedremo anche dal vivo...

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

principesax
Supporter

@giancarlone bello il cd con le foto di tutti gli eventi passati del CCNM!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Medaglie a parte, a Milano Maria Teresa è ricordata anche per la riforma e lo spostamento della zecca. La riforma è deliberata nel 1776, ma attuata nel 1778: le macchine arrivano da Vienna, e la monetazione sarà interamente meccanica, mentre nei primi anni del regno si era ancora battuto a martello. Sembra che anche il personale (o una parte di esso) inizialmente sia giunto dall'Austria.

Già era stata introdotta la ghiera sul bordo, per evitare le tosature; sotto Maria Teresa comparvero sul bordo delle palmette, oppure la scritta:  IUSTITIA ET CLEMENTIA.  Dopo la morte del marito Francesco 1°di Lorena, imperatore del SRI, sulle monete milanesi Maria Teresa appare sempre velata, in segno vedovile.

La zecca venne trasferita da Zecca Vecchia a Porta Nuova, all'incrocio fra le attuali vie Moscova e Manin, perchè qui erano disponibili corsi d'acqua; il quartiere si chiamava allora "della Cavalchina".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Grazie Luca! Riprendendo brevemente la storia della nuova zecca: essa era più o meno dove poi fu costruito l'edificio della Agenzia delle Entrate  di via Manin. Venne riutilizzata una fabbrica già esistente, la "fabbrica dell'indiana", che trattava la canapa. Durante la sistemazione e l'adattamento dell'edificio, la coniazione fu svolta da zecche austriache. Poi,a lavori finiti, furono trasferiti a Milano i macchinari della zecca di Graz, che venne soppressa. Arrivò anche del personale austriaco, diretto da von Klotz.  In via Moscova esisteva anche il "laboratorio di ripartizione dei metalli" (M. Chiaravalle, RIN 2000); si sono trovati i crogioli (ricerche di C.Tizzoni). L'edificio della zecca durò fino al 1930, quando venne demolito.

Con l'accesso al trono di Giuseppe 2° il regolamento fu reso ulteriormente stringente, com'era costume di questo imperatore un po' ossessivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×