Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Illyricum65

Era nato... ieri.

Recommended Posts

Disorientato
Illyricum65

Buongiorno,

ultimamente posto in un'altra Sezione , quella di Storia e Archeologia, dei richiami collegati alla nascita (o alla dipartita) di qualche personaggio storico, per lo più collegato all'Antica Roma.

Oggi ho preferito postarla qui, in quanto vi è un collegamento numismatico, assieme ad una breve biografia.

Lucio Vipsanio Agrippa

Lucius Vipsanius Agrippa

image.thumb.png.ac24894cc30d80a3891007ab229c4ef9.png

Lucio Vipsanio Agrippa, figlio di Marco Vipsanio Agrippa, generale, amico e braccio destro di Augusto e Giulia Maggiore, unica figlia dell’Imperatore. Alla morte del padre fu adottato, assieme al fratello Gaio, dal nonno materno e assunse il nome di Lucio Giulio Cesare Vipsaniano. Essendo i due fratelli gli eredi dell’Imperatore ebbero una florida carriera militare e politica; prima però morì Lucio (Massilia, 2 d.C.) e successivamente, un anno e mezzo dopo, il fratello Gaio. Augusto adottò a questo punto Tiberio, figlio della terza moglie Livia Drusilla e lo nominò suo erede assieme ad Agrippa Postumo, fratello minore di Lucio e Gaio Cesare. Ben presto però rimase unico erede Tiberio.

L'evidenza numismatica collegata a Lucio Cesare ad i due fratelli più in generale è la seguente:

image.thumb.png.097312531f2661119c72f52229f71b1e.png

Augusto (27 a.C. - 14 d.C.), Denario, Lugdunum, 2 a.C. - 4 d.C.; AR (g 3,72; mm 18; h 8); CAESAR AVGVSTVS - DIVI F PATER PATRIAE, testa laureata a d., Rv. [AVGVSTI F COS DESIG PR]INC IVVENT, Gaio e Lucio cesari stanti in posizione frontale, si appoggiano a due scudi; dietro ogni scudo, una lancia; sopra, simpulum e lituus; in ex. C L CAESARES. RIC 207; C 42. Patina di medagliere, spl.

Tratto da https://auctions.bertolamifinearts.com/it/lot/1691/augusto-27-ac-14-dc-denario-/

Ciao

Illyricum

;)

Edited by Illyricum65
  • Like 1
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nervoso
Stilicho
Supporter
27 minuti fa, Illyricum65 dice:

Buongiorno,

ultimamente posto in un'altra Sezione , quella di Storia e Archeologia, dei richiami collegati alla nascita (o alla dipartita) di qualche personaggio storico, per lo più collegato all'Antica Roma.

Oggi ho preferito postarla qui, in quanto vi è un collegamento numismatico, assieme ad una breve biografia.

Lucio Vipsanio Agrippa

Lucius Vipsanius Agrippa

image.thumb.png.ac24894cc30d80a3891007ab229c4ef9.png

Lucio Vipsanio Agrippa, figlio di Marco Vipsanio Agrippa, generale, amico e braccio destro di Augusto e Giulia Maggiore, unica figlia dell’Imperatore. Alla morte del padre fu adottato, assieme al fratello Gaio, dal nonno materno e assunse il nome di Lucio Giulio Cesare Vipsaniano. Essendo i due fratelli gli eredi dell’Imperatore ebbero una florida carriera militare e politica; prima però morì Lucio (Massilia, 2 d.C.) e successivamente, un anno e mezzo dopo, il fratello Gaio. Augusto adottò a questo punto Tiberio, figlio della terza moglie Livia Drusilla e lo nominò suo erede assieme ad Agrippa Postumo, fratello minore di Lucio e Gaio Cesare. Ben presto però rimase unico erede Tiberio.

L'evidenza numismatica collegata a Lucio Cesare ad i due fratelli più in generale è la seguente:

image.thumb.png.097312531f2661119c72f52229f71b1e.png

Augusto (27 a.C. - 14 d.C.), Denario, Lugdunum, 2 a.C. - 4 d.C.; AR (g 3,72; mm 18; h 8); CAESAR AVGVSTVS - DIVI F PATER PATRIAE, testa laureata a d., Rv. [AVGVSTI F COS DESIG PR]INC IVVENT, Gaio e Lucio cesari stanti in posizione frontale, si appoggiano a due scudi; dietro ogni scudo, una lancia; sopra, simpulum e lituus; in ex. C L CAESARES. RIC 207; C 42. Patina di medagliere, spl.

Tratto da https://auctions.bertolamifinearts.com/it/lot/1691/augusto-27-ac-14-dc-denario-/

Ciao

Illyricum

;)

Innanzi tutto grazie per il tuo contributo storico/numismatico, breve ed efficace!

Vorrei chiederti cosa significa "patina di medagliere". Ti riferisci per caso a quella colorazione azzurrognola? L'ho riscontrata anche su un denario di mio possesso e non so cosa sia di preciso.

Ciao e grazie ancora.

Stilicho

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Disorientato
Illyricum65
4 ore fa, Stilicho dice:

Innanzi tutto grazie per il tuo contributo storico/numismatico, breve ed efficace!

Vorrei chiederti cosa significa "patina di medagliere". Ti riferisci per caso a quella colorazione azzurrognola? L'ho riscontrata anche su un denario di mio possesso e non so cosa sia di preciso.

Ciao e grazie ancora.

Stilicho

Sì, si tratta di una patina (ma è corretto chiamarla così?) superficiale che si nota spesso in monete moderne in argento relativamente moderne (tipo Regno d'Italia per esempio). Colorazioni bluastre compaiono anche su monete romane in argento.

Nell'esemplare in oggetto dalla foto non saprei dire se si tratta di una colorazione reale o un effetto ottico (il bianco centrale del centro del rovescio potrebbe essere un riflesso). Ma essendo segnalata probabilmente la colorazione era presente sulla superficie della moneta

Ciao

Illyricum

Edited by Illyricum65
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
ciosky68
Supporter

Qui con  Gaio.

Gaius e Lucius, Caesars, AE16 di Aeolis, Aegae. Diphilos Phaita, agonothete. AIΓEΩN ΛEYKION, a capo scoperto di Lucius Caesar a destra / ΓAION ΔIΦIΛOC ΦAITA AΓΩNOΘETAC, a capo scoperto di Caio Cesare a destra.

RPC_2428.jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Legio II Italica
13 ore fa, Illyricum65 dice:

Sì, si tratta di una patina (ma è corretto chiamarla così?) superficiale che si nota spesso in monete moderne in argento relativamente moderne (tipo Regno d'Italia per esempio). Colorazioni bluastre compaiono anche su monete romane in argento.

Nell'esemplare in oggetto dalla foto non saprei dire se si tratta di una colorazione reale o un effetto ottico (il bianco centrale del centro del rovescio potrebbe essere un riflesso). Ma essendo segnalata probabilmente la colorazione era presente sulla superficie della moneta

Ciao

Illyricum

Ciao , certamente che e' corretto chiamarla patina , come nel bronzo anche nell' argento avvengono reazioni chimiche , solo l' oro puro ne e' indenne , oltre ad altri pochi minerali , reazioni dovute principalmente a due cause :

1 AMBIENTE : la condizione ambientale in cui si sono conservate le monete , o si conservano , e questo nel caso dell' oricalco spiega perché alcune monete prendono colorazioni diverse o piu' raramente non prendono alcuna patina .

2 PERCENTUALI : nel caso dell' oricalco la percentuale di rame e zinco impiegate , lo zinco e' resistente alla corrosione , percentuali che non sempre erano perfette o rispettate nella produzione dell' oricalco e questo , insieme al punto 1 , come conseguenza produceva patine diverse , mentre nel caso dell' argento aveva importanza decisiva , oltre al punto 1 , la percentuale di fino rispetto agli altri minerali che accompagnano l' argento ; infatti si vedono monete in argento diventate scure quasi nere , macchiate , perfettamente colore argento o appunto con riflessi bluastri e rossicci come nella patina da medagliere , senz' altro la piu' bella , apprezzata e di conseguenza cara .

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nervoso
Stilicho
Supporter
Il ‎31‎/‎01‎/‎2019 alle 11:35, Legio II Italica dice:

Ciao , certamente che e' corretto chiamarla patina , come nel bronzo anche nell' argento avvengono reazioni chimiche , solo l' oro puro ne e' indenne , oltre ad altri pochi minerali , reazioni dovute principalmente a due cause :

1 AMBIENTE : la condizione ambientale in cui si sono conservate le monete , o si conservano , e questo nel caso dell' oricalco spiega perché alcune monete prendono colorazioni diverse o piu' raramente non prendono alcuna patina .

2 PERCENTUALI : nel caso dell' oricalco la percentuale di rame e zinco impiegate , lo zinco e' resistente alla corrosione , percentuali che non sempre erano perfette o rispettate nella produzione dell' oricalco e questo , insieme al punto 1 , come conseguenza produceva patine diverse , mentre nel caso dell' argento aveva importanza decisiva , oltre al punto 1 , la percentuale di fino rispetto agli altri minerali che accompagnano l' argento ; infatti si vedono monete in argento diventate scure quasi nere , macchiate , perfettamente colore argento o appunto con riflessi bluastri e rossicci come nella patina da medagliere , senz' altro la piu' bella , apprezzata e di conseguenza cara .

 

Potrebbe essere il risultato di una pulitura?

Buona notte.

Stilicho

Share this post


Link to post
Share on other sites

Legio II Italica
6 ore fa, Stilicho dice:

Potrebbe essere il risultato di una pulitura?

Buona notte.

Stilicho

Salve , non credo , ma non e' da escludere , perché altrimenti questa particolare patina , che in caso di pulitura della moneta sarebbe "artificiale" , risulterebbe comune in molte monete in argento , cosa che invece non e' .

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.