Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Accedi per seguire questo  
Luca_AT

Piemonte Asti, Carlo V, Testone (1529-1531)

Risposte migliori

Luca_AT

Buongiorno a tutti,
vorrei segnalare la presenza in asta Kuenker di marzo della moneta in oggetto.
https://www.kuenker.de/en/auktionen/stueck/219713

Nato nel 1500 da Filippo il Bello figlio di Massimiliano Imperatore. Re della Spagna riunita nel 1516. Imperatore di Germania nel 1519 ed Imperatore Romano nel 1520. Secondo il trattato di Cambrai ottiene il contado di Asti nel 1526. Nel 1531 lo cede in feudo a Beatrice moglie di Carlo II Duca di Savoia.

La moneta presenta le lettere MDI  (che immagino stiano per la data, 1501, ?)  incise insolitamente tra le colonne, particolare che negli esemplari a me noti (due) non risultano... cosa ne pensate??

@teofrasto  @monbalda  @adamaney  @rorey36   @adolfos   @mfalier   @dabbene   @piergi00  ...
 

falso.thumb.jpg.ffa396f2fb36a6c599c6f797c57d0789.jpg

 

2066836378_TestoneMIR.thumb.jpg.a85064e18e56aa913d10c4bfb5e27b1b.jpg

 

Modificato da Luca_AT
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

secondo Kunker MD I è la sigla dell'incisore.

Mi sembra una assurdità. Chi era l'incisore ad Asti in quegli anni ? 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

M D I mi pare in incuso , potrebbe essere posteriore alla battitura della moneta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Luca_AT
3 ore fa, rorey36 dice:

secondo Kunker MD I è la sigla dell'incisore.

Mi sembra una assurdità. Chi era l'incisore ad Asti in quegli anni ? 

Guido de' Barretti nominato zecchiere da Carlo V d'Asburgo con lettera patente del22 novembre 1530,
presta giuramento al Governatore solo il 16 maggio 1531...

Modificato da Luca_AT

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sixtus78

Scusate la domanda da ignorante totale di questa tipologia monetaria. È certamente autentico il testone in questione ? Grazie. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Sempre che sia buona..

Perché uno si sveglia la mattina e decide di rovinare una moneta incidendo cose a caso ?

Magari qualcuno ha delle spiegazioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
2 ore fa, Luca_AT dice:

Guida de' Baretti. nominato zecchiere da Carlo V d'Asburgo con lettera patente del22 novembre 1530,
presta giuramento al Governatore solo il 16 maggio 1531...

Quindi MDI con c'entra per niente. 

Magari è la sigla del collezionista. Nel 7/800 c'era l'abitudine di siglare le monete della collezione, ma lo facevano con l'inchiostro di china che non si riesce a cancellare.

E' un obbrobrio. Della serie "come ti violento una moneta".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

YV_ laMoneta

This is a rude fake:

- in yellow circles, open gas sinks from burst air bubbles formed during the casting process of this product are shown:

- in the blue circles are shown numerous subcortical shells from unbroken air bubbles formed during the casting process of this product (see picture below).

Asti, Carlo V, Testone (1529-1531).И.jpg

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Luca_AT

La moneta in questione è stata pubblicata sul catalogo cartaceo.. la scorsa settimana però il lotto è sparito dal catalogo online! Pensavo se ne fossero accorti e l'avessero ritirata... oggi invece è di nuovo presente anche sul catalogo online! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

matteo95

Premesso che non conosco questa monetazione e che quindi potrei scrivere delle fesserie .. 

Tralasciando il discorso sulla bontà di questo esemplare (sembrerebbe essere stato anche dorato ) : si è sicuri che questo nominale sia effettivamente una moneta e non  medaglione? ci sono documenti che lo attestano come tale  ? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Luca_AT
7 ore fa, matteo95 dice:

Premesso che non conosco questa monetazione e che quindi potrei scrivere delle fesserie .. 

Tralasciando il discorso sulla bontà di questo esemplare (sembrerebbe essere stato anche dorato ) : si è sicuri che questo nominale sia effettivamente una moneta e non  medaglione? ci sono documenti che lo attestano come tale  ? 


Caro Matteo,
bella domanda a cui non so risponderti e che, sinceramente, penso nessuno degli autori che finora ha trattato le monete della zecca di Asti si sia mai posto. Posso solo riportarti quanto scritto da alcuni autori.

- Travaini, Le zecche italiane fino all'unità, p. 500
Carlo V d'Asburgo, imperatore ( 1520-56): in argento, testoni, mezzi testoni: in mistura. cavallotti, doppi grossi, soldini, sesini. Le monete di Asti a nome di Carlo V furono coniate tra il 1530 ed il 1531 [Promi 1853, p. 36). 
 

- Promis, Monete della zecca d'Asti, p. 36
Promis.jpg.7fee6239431f301951cd5ebb72b37860.jpg

 

-  Vincentii Bellini (1774) Ferrariensis  De monetis Italie medii aevi... 
305993792_Bellini1774.jpg.9c61e58b7c5d79e2ed5b03229b427a34.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DOGE82

Buongiorno! A me sembra incisa a mano dopo la coniatura! Non essendo esperto di questa tipologia Monetale non mi esprimo sulla genuinità! Saluti. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

A parte Promis e Corpus piu' recentemente e' stata studiata da qualche autore ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Luca_AT
9 ore fa, piergi00 dice:

A parte Promis e Corpus piu' recentemente e' stata studiata da qualche autore ?

Il MEC si ferma prima; il MIR riporta testone tal quale al Corpus; Travaini testone;  Bobba & Vergano testone, esistono varietà.
Biaggi non saprei...  @piergi00 potresti controllare? Sei tu quello con la biblioteca illimitata! 😉

 

Il 11/2/2019 alle 14:32, matteo95 dice:

ci sono documenti che lo attestano come tale  ? 

Quello che mi fa più strano è che nella tabella dei valori della moneta astese inserita all'inizio dell'edizione cinquecentesca degli Statuta revarum civitatis Ast  pubblicata ad Asti nel 1534 da Francesco Garrone non se ne faccia alcuna menzione, tanto più che tale moneta doveva essere stata prodotta proprio pochi anni prima (1529-1531). Il Garrone riporta valori a partire dal 1295 fino al 1534.  Degli Statuta tra l'altro esistono due redazioni complete attualmente conosciute (sec. XV) che però ad oggi non ho potuto visionare.


 

Modificato da Luca_AT

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×