Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
cercete

può essere??

Risposte migliori

cercete

Ciao...premetto che non posso postare la foto...ho una moneta di Galba di bronzo solo che dovrebbe essere un denario! E' quella con testa di Galba a d., sotto globo e legenda IMP GALBA mentre al R/ ha DIVA AVGVSTA. A me sambra autentica...ma perchè in bronzo...che sia un denario suberato???Ma non ha traccia di argento....che mi dite???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rapax

Se dimensioni e peso sono quelle di un denario si tratta semplicemente di un denario con una bella patina. In certi casi anche sull'argento si forma una patina scura che può far sembrare la moneta fatta di bronzo.

Ecco qui:

Esempio 1

Esempio 2

Esempio 3

e questa dovrebbe essere la tua tipologia

Io ho un denario di Tito con questa tipologia di patina e devo dire che, a livello di impatto visivo, sta meglio insieme ai bronzi piuttosto che con i denari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giano

Puoi mettere peso e diametro?

a me sembra un falso...

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cercete

Diametro 1,80 mm....il peso non posso calcolarlo perchè non ho con me la bilancia....dici un falso...non saprei, a me sembra bronzo solo che è consumato per circolazione e non presenta ad occhio imperfezioni per microfusione...suberato antico???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

Patacca. Al massimo di origine ottocentesca. Guarda che naso che ha.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

william

Anche secondo me è un falso, metallo poroso, inoltre il ritratto e orribile. :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus
Sì...ma se vai su wildwinds trovi un denario con lo stesso nasino....una delle prime...

http://www.wildwinds.com/coins/ric/galba/RIC_0014.jpg

poverino....era il suo naso!!!!...e poi sono di zecche itineranti e provinciali (Tarragona)...

196278[/snapback]

Tutto può essere, la foto è pure piccola. Sentiamo altri pareri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

meja

ciao

mi spiace deludere Cercete, ma devo aggiungermi a quelli che lo ritengono un falso, a mio parere, il dritto lascia pochi dubbi.

Un Saluto

Meja

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lorenzobassi

Da queste foto è difficile dare un parere, ma d’istinto direi un falso. Il ritratto e non solo il naso è grossolano, il tondello pare poroso. Sarebbe opportuno inviare una foto con una definizione migliore per poter valutare meglio la moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Marcvsrvs

Mi accodo: è probabilmente un falso. :(

Più che la forma, del naso stupisce la fattezza, se fosse autentico. Anche il profilo generale del volto, l'orecchio e il collo lasciano a desiderare. Al rovescio, la figura ha una postura poco naturale, troppo sinuosa (sembra una figura fatta nell'800),e comunque lontana dalla postura delle figure romane. Inoltre la superficie è troppo liscia e i rilievi poco incisivi.

Se non trovi segni di fusione, potrebbe essere stata prodotta con un conio moderno (anche se sembra più fusa che coniata).

Delle foto a grandezza maggiore ci permetterebbero di analizzare meglio la moneta...magari anche una foto del bordo aiuterebbe...! :)

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest napdh

Scusate se mi dissocio dalla falsità di questa moneta. Anche a me, al primo impatto, sembra un falso, e pure di quelli peggio, poi però mi chiedo: perchè qualcuno doveva darsi tanto da fare per coniare siffati falsi non in ORO ma in bronzo? Risposta: o era un pazzo, oppure un idiota disperato, giacchè con le monete in AE (rifatte con lo stesso modulo del denario) non ci si poteva certo arricchire.

Allora mi sono fattto un giro su qualche sacro testo; risultato: il "Coins of the Roman Empire in the British Museum" di Harold Mattingly, Volume I riporta numerose monete molto simili a quella postata, con medesimo volto e legenda, e zecca di Tarraco - Spagna....................... non credo di bestemmiare se dico che potrebbe non essere un falso, ma una moneta coniata in momenti di bisogno (e probabilmente con coni piuttosto vecchi o improvvisati) proprio da Galba, magari per tenersi buono qualche gruppo di mercenari o chissà per quale sua ragione!!!!!!!

In questo caso un numismtico professionista potrebbe forse darci maggiori lumi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tacrolimus2000
....  risultato: il "Coins of the Roman Empire in the British Museum" di Harold Mattingly, Volume I riporta numerose monete molto simili a quella postata, con medesimo volto e legenda, e zecca di Tarraco - Spagna

196678[/snapback]

Anche gli esemplari del British Museum attribuiti a Tarraco sono senza SC al rovescio?

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest napdh

Si, molte monete sono prive di S C. Ne posto una di Galba della stessa zecca, prelevata dal RIC, giusto come esempio

post-186-1170618014_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tacrolimus2000
Si, molte monete sono prive di S C. Ne posto una di Galba della stessa zecca, prelevata dal RIC, giusto come esempio

196792[/snapback]

RIC Galba 30 è un denario in argento. E' ovvio che non abbia SC.

Io chiedevo se il BMC riporta la tipologia DIVA AVGVSTA per Galba a Tarraco su metallo vile, senza SC.

I nn BMC 201 e 202 riportati come cross references dal RIC hanno SC e quindi sono diversi dalla moneta di sui si sta discutendo.

A quale emissione ti riferisci? Hai una foto della tavola del BMC?

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest napdh

Hai perfettamente ragione; il 30 del RIC è un denario e mi scuso per l'errore.

Purtroppo non posso postare tavole ben leggibili del BMC, perchè ho soltanto fotocopie nelle quali figurano parecchie monete della zecca di Tarraco del tipo molto simile a quella della quale stiamo discutendo (tra cui alcune in AV).

Ho espresso una mia personale opinione, forse errata, premettendo che anche a me sembrava un falso; continuo comunque a chiedermi per quale ragione dei falsari avrebbero dovuto coniare monete simili in metallo non nobile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
agrippa

Ciao a tutti

Scusate se mi intrometto.

Risulta a qualccuno che Galba abbia prodotto denari cosiddetti "limes" ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marchemilio

a me la moneta nn piace ,ma le zecche spagnole hanno questa crudezza sovente.una nota: l'argento solfurizzandosi diventa prima giallo poi bruno poi nero...potrebbe essere d'argento questa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

crivoz
Ciao a tutti

Scusate se mi intrometto.

Risulta a qualccuno che Galba abbia prodotto denari cosiddetti "limes" ?

196864[/snapback]

Che io sappia no Agrippa...non ne ho mai viste..

Puo' darsi che non ne avesse proprio bisogno visto che buona parte dell'argento romano (ovviamente quello che veniva estratto..non depredato) proveniva dalla Spagna..

Inoltre ...della moneta in questione...quello che non mi convince e' lo stile con cui e' raffigurata Livia al rovescio...

Il diritto e' di sicuro Tarraco...pero' nel complesso esprimo anche io tutti i dubbi di chi mi ha preceduto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cercete

Non sono del tutto convinto della falsità della mia moneta...sicuramente lo stile fa pietà, ma non lo userei come metro di giudizio...io ho provato a postare una risoluzione migliore ma non me lo permette dicendo che la risoluzione è troppo alta!...vorrei farvela vedere meglio....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numes

mi risultano denari in rame o bronzo coniati (in Britannia mi pare) da Settimio Severo... proprio come monete d'emergenza, ma ufficiali. Non so però se era una pratica così diffusa anche nel I secolo.

Quanto alla moneta in questione...il ritratto mi lascia perplesso, ma sopratutto è l'esecuzione del rovescio a "non piacermi".

La moneta non mi pare comunque recente....concluderei salomonicamente dicendo che potrebbe trattarsi di un falso d'epoca :)

Chissà...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×