Jump to content
IGNORED

regina victoria


Recommended Posts

Link to comment
Share on other sites


Buongiorno, la particolarità di questo token, che già a prima vista fa capire che non si tratta di una moneta, sta nel fatto che una faccia rappresenta la Regina Vittoria con la legenda errata: VICTORIA REGINA invece che VICTORIA REINA (a volte la R di REGINA risulta abrasa); l'altra faccia ha un'aquila bicipite austro-ungarica (ma con lo scudo centrale leggermente diverso). Questo strano connubio credo che servisse a dare credito al gettone in più paesi, o forse ad assicurare che non fosse scambiato per vera moneta.

Per pura curiosità aggiungo che Vittoria e Aquila bicipite sono convissuti solo negli anni 1819-1901, nascita e morte di Vittoria, per cui immagino che che possa essere stata questa l'effettiva epoca di emissione del gettone.

Il Reichsadler non fu uno stemma esclusivo austro-ungarico. Come doppio simbolo di potere, sembra che sia stato adottato per primo da Costantino Magno, poi tra gli altri dall'impero romano d'Oriente, dall'Impero Bizantino, dall'Austria-Ungheria e anche dai Romanov, zar di tutte le Russie,

Edited by Hirpini
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


22 minuti fa, Hirpini dice:

Buongiorno, la particolarità di questo token, che già a prima vista fa capire che non si tratta di una moneta, sta nel fatto che una faccia rappresenta la Regina Vittoria con la legenda errata: VICTORIA REGINA invece che VICTORIA REINA (a volte la R di REGINA risulta abrasa); l'altra faccia ha un'aquila bicipite austro-ungarica (ma con lo scudo centrale leggermente diverso). Questo strano connubio credo che servisse a dare credito al gettone in più paesi, o forse ad assicurare che non fosse scambiato per vera moneta.

Per pura curiosità aggiungo che Vittoria e Aquila bicipite sono convissuti solo negli anni 1819-1901, nascita e morte di Vittoria, per cui immagino che che possa essere stata questa l'effettiva epoca di emissione del gettone.

Il Reichsadler non fu uno stemma esclusivo austro-ungarico. Come doppio simbolo di potere, sembra che sia stato adottato per primo da Costantino Magno, poi tra gli altri dall'impero romano d'Oriente, dall'Impero Bizantino, dall'Austria-Ungheria e anche dai Romanov, zar di tutte le Russie,

Penso fosse proprio un gettone da gioco e quindi riproducesse le fattezze di una moneta aurea di fantasia. Anche se in realtà non ho trovato molto a riguardo bisognerebbe chiedere in Exonomia se ne sanno di più.

Unica cosa perché legenda errata? Nel link di numista è debole di conio la G ma è presente immagino, visto che "Victoria regina" era presente nella legenda ufficiale delle monete vittoriane. E Regina è l'attributo regale in latino. Curioso oltretutto come nelle monete in patria le legende inglesi siano sempre state in latino (anche oggi) mentre per le colonie o altre coniazioni solitamente si usa l'inglese per esempio per Hong Kong "Victoria Queen".

Edited by Meleto
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


La scritta VICTORIA REGINA attorno alla testa giovanile della sovrana (1837-1901) si trova anche sui gettoni stile inglese di Ludwig Christian Lauer (master nel 1842), sia quelli tradizionali sottili sia quelli di maggior spessore.

356567516_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.6c79cc14ecc459b08ad07877df4709e2.jpg

Link to comment
Share on other sites


Grazie! Che bello! Quante cose si imparano con una semplice domanda! Vi ringrazio tutti. Ho quattro di questi "gettoni" trovati in un cassetto di mio nonno, che tra il 1909 e il 1910 ha trascorso sei mesi in Cornovaglia a lavorare e studiare l'inglese e che ha poi lavorato e viaggiato a lungo a contatto coi paesi del centro e nord Europa...

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.