Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Portal

buono da L 1

Ri-buonasera cosa potete dirmi a proposito dei buoni?

post-10529-1263747425,27_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altro lato

post-10529-1263747880,45_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a cosa servivano? Please

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Occorrerebbero delle foto più luminose, si vede poco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

La moneta sicuramente ha circolato, è comune, valore da ciotola da mercatino.

a cosa servivano?

la tua domanda è: cosa si comprava con 1 Lira?

oppure, effettivamente cosa serviva il buono da 1 Lira?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tutte e due grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leggi qui :

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Si trattava di una moneta a tutti gli effetti, in cui la dicitura "buono", ne metteva in risalto il carattere fiduciario. In prima battuta mi vengono in mente emissioni analoghe per Romania e Belgio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tipo il buono della cameradi commercio francese da i franco?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

1 lira

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-VE3/21

2 lire

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-VE3/27

Romania - 1 leu

http://worldcoingallery.com/countries/coine.php?image=img5/148-46&desc=Romania%20km46%201%20Leu%20%281924%29&query=Romania%20km%2046

Romania - 2 lei

http://worldcoingallery.com/countries/coine.php?image=img5/148-47&desc=Romania%20km47%202%20Lei%20%281924%29&query=Romania%20km%2047

Belgio 1 franco (neerlandese)

http://worldcoingallery.com/countries/coine.php?image=img7/18-90&desc=Belgium%20km90%201%20Franc%20%281922-1935%29%20Belgie&query=Belgium%20km%2090

Belgio - 1 franco (francese)

http://worldcoingallery.com/countries/coine.php?image=img7/18-89&desc=Belgium%20km89%201%20Franc%20%281922-1934%29%20Belgique&query=Belgium%20km%2089

Belgio - 2 franchi (francese)

http://worldcoingallery.com/countries/coine.php?image=img7/18-91&desc=Belgium%20km91%202%20Francs%20%281923,1930%29%20Belgique&query=Belgium%20km%2091

Belgio - 2 franchi (neerlandese)

http://worldcoingallery.com/countries/coine.php?image=img15/18-92&desc=Belgium%20km92%202%20Francs%20%281923-1930%29%20Belgie&query=Belgium%20km%2092

Belgio - 50 centesimi (francese)

http://worldcoingallery.com/countries/coine.php?image=img7/18-87&desc=Belgium%20km87%2050%20Centimes%20%281922-1933%29%20Belgique&query=Belgium%20km%2087

Belgio - 50 centesimi (neerlandese)

http://worldcoingallery.com/countries/coine.php?image=img7/18-88&desc=Belgium%20km88%2050%20Centimes%20%281923-1934%29%20Belgie&query=Belgium%20km%2088

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

tipo il buono della camera di commercio francese da i franco?

La tradizione dei Buoni" francesi affonda nelle emissioni di necessità, successive alla prima guerra mondiale, quando le camere di commercio o le camere sindacali locali emettevano tali "monete", in un momento di difficoltà statale.

Qui trovi le emissioni dalla camera di commercio

http://simone-numismatica-e-storia.lamoneta.it/numismatica-francese/cat/FR-16

A mio parere, però sono più interessanti le emissioni tedesche degli anni 1917-1920, quando le singole città emettevano i cosiddetti, notgeld, soprattutto cartacei, ma anche metallici.

Qua trovi un po' di immagini

http://worldcoingallery.com/countries/Germany_all0.html

http://www.jetons-monnaie.net/aindex.html

e qualche cenno storico

http://it.wikipedia.org/wiki/Notgeld

Se cerchi notgeld, nel forum, troverai diverse discussioni, a riguardo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Una precisazione. Benchè molti abbiamo considerato i notgeld alla stregua di gettoni, io li valuto monete a tutti gli effetti, in quanto la validità non era circoscritta ad alcuni singoli soggetti, bensì ad un'intera realtà locale e venivano emessi da un'autorità pubblica ufficiale.

Secondo un metro di valutazione economico, quindi, si tratta di monete a tutti gli effetti, che assolvevano appieno la funzione d'uso di strumento di pagamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

complimenti!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

E per cosa? mica sono monete mie :D. beh, in realtà ne ho diverse, ma sono sempre troppo pigro per recuperarle e postare le immagini delle mie :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon lavoro, luke--e un complimento speciale a piergi00 per vostro contributo forte usuale a capire il “perchè.„

È soltanto il mio parere, ma penso che quasi-gettone “Buon Per„ costruzione su queste monete sia stato il labbro-servizio al UML, un senso di soddisfazione degli obblighi di trattato mentre però potendo rispondere all'esigenza di nuove monete.

:) v.

-------------------------------------

Nice work, luke—and a special compliment to piergi00 for your usual strong contribution to understanding the “why.”

It is only my opinion, but I think the token-like “Good For” construction on these coins was lip-service to the LMU, a way of satisfying treaty obligations while also being able to meet the need for new coins.

:) v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scusate se vedo il thread con ritardo ma ci sono arrivato tramite un'altra discussione....

chiedo, perchè scrivere "buono" o "pagare al portatore" su una moneta?

forse perchè per la prima volta una moneta di un determinato valore veniva coniata in metallo non nobile e quindi il valore intrinseco del metallo faceva apparire la moneta come una...patacca?

penso ai 1 e 2 lire...prima dei buoni quei valori erano d'argento, fors ela scritta "buono" serviva ad abituare la gente a trattarle come monete anche se erano ferraglia? :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chiedo, perchè scrivere "buono" o "pagare al portatore" su una moneta?

forse perchè per la prima volta una moneta di un determinato valore veniva coniata in metallo non nobile e quindi il valore intrinseco del metallo faceva apparire la moneta come una...patacca?

Sostanzialmente sì: sono queste le prime monete metalliche da 1 e 2 lire che non valgono il contenuto di metallo fino, ma hanno unicamente un valore fiduciario, esattamente come le banconote. Per i tempi era una novità, pertanto si è ritenuto opportuno esplicitarlo pure sulla moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?